Inarcassa sui dati Istat: "discesa agli inferi" per il reddito degli ingegneri | Ingegneri.info

Inarcassa sui dati Istat: “discesa agli inferi” per il reddito degli ingegneri

wpid-2764_in.jpg
image_pdf

“E’ un crollo infinito che ricade interamente sui liberi professionisti architetti e ingegneri e che va fermato”. Così la presidente di Inarcassa, Paola Muratorio, commenta la rilevazione Istat sulla produzione edilizia (leggi qui).

Una discesa agli inferi che non accenna ad arrestarsi e che equivale per i nostri professionisti ad un cedimento del reddito del 30% circa, in termini reali, tra il 2007 e il 2013. Governo e istituzioni – sottolinea Muratorio – non possono più ignorare che la ripresa del nostro Paese può partire anche da noi. Abbiamo proposte, abbiamo idee e non ci mancano le risorse per interventi diversi dalla classica edilizia residenziale”.

“Basti pensare al territorio e alle infrastrutture sociali. Vogliamo dare un contributo al lavoro, – conclude Muratorio – agli architetti e ingegneri liberi professionisti che in questo momento soffrono in modo particolare. Abbiamo tanti iscritti, più di 165.000, e dobbiamo pensare a loro e al loro futuro poiché previdenza e lavoro sono un binomio inscindibile”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Inarcassa sui dati Istat: “discesa agli inferi” per il reddito degli ingegneri Ingegneri.info