Ingegneria e concorsi pubblici, le opportunità in Gazzetta Ufficiale | Ingegneri.info

Ingegneria e concorsi pubblici, le opportunità in Gazzetta Ufficiale

Dall'Ansf 37 posti a bando, sei in particolare per ingegneri iscritti all'abo mentre l'IVASS cerca professionisti tecnici esperti in information technology

concorsi ingegneri
image_pdf

Anno nuovo e tempo di nuovi concorsi pubblici che potrebbero interessare gli ingegneri e i professionisti tecnici: ecco nel dettaglio due opportunità, con scadenze ravvicinate nel tempo: la prima è in capo all’ANSF, l‘Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, mentre il secondo bando è dell’IVASS, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.

Ingegneri cercansi per la sicurezza ferroviaria

Tra le diverse procedure di concorso a tempo indeterminato dell’ANSF, che riguardano in totale 37 professionisti tecnici, da segnalare il bando di concorso per esami destinato all’assunzione di sei ingegneri professionisti di I qualifica professionale, iscritti all’ordine. La scadenza è fissata al 21 febbraio 2019, con inserimento della domanda tramite piattaforma online dedicata. La sede di lavoro potrebbe essere Roma o Firenze. Nel dettaglio il bando prevede una prova preselettiva con test a risposta multipla: solo 60 candidati più gli ex equo potranno accedere alle succesive prove scritte.

Questi nel dettaglio gli argomenti previsti.

Prima prova, a contenuto teorico, la cui durata sarà stabilita dalla Commissione esaminatrice, consistente in tre quesiti a risposta aperta su argomenti di cui alle seguenti materie tecnico normative:

  • Fondamenti di tecnica ed economia dei sistemi di trasporto ferroviario;
  • Elementi per l’applicazione dell’analisi del rischio alla progettazione e gestione dei sistemi ferroviari;
  • Elementi di progettazione e costruzione dei veicoli e degli impianti fissi ferroviari;
  • Elementi di pianificazione, esecuzione e controllo della manutenzione dei veicoli e degli impianti fissi ferroviari;
  • Elementi di sicurezza nell’interazione statica e dinamica tra i veicoli e gli impianti fissi ferroviari;
  • Elementi di tecnica della circolazione ferroviaria e principi di sicurezza della stessa;
  • Elementi di gestione ed organizzazione di sicurezza dei servizi di trasporto ferroviario;
  • Normativa nazionale e comunitaria per la sicurezza ed interoperabilità del sistema ferroviario;

La seconda prova del concorso dell’ANSF per gli ingegneri prevede invece tre quesiti a risposta aperta sulle funzioni istituzionali dell’Agenzia, con particolare riferimento alle seguenti attività e relativa normativa nazionale, comunitaria del vigente quadro regolamentare ferroviario:

  • Organizzazione e competenze delle Autorità Nazionali per la sicurezza delle ferrovie (Direttiva 2004/49);
  • Project management: metodologie per il controllo dei tempi e dei costi, pianificazione delle risorse;
  • Approccio metodologico per la progettazione di sistemi tecnici con requisiti di sicurezza per la circolazione ferroviaria;
  • Gestione dei procedimenti autorizzativi e provvedimenti amministrativi dell’ANSF;
  • Principi di base della normativa nazionale e comunitaria relativa al riconoscimento o accreditamento e mantenimento delle competenze degli organismi terzi di valutazione del settore ferroviario;
  • Metodologie di analisi del rischio applicate agli aspetti tecnici, organizzativi e del trasporto ferroviario;
  • Normativa nazionale e comunitaria per le attività di supervisione;
  • Elementi relativi alla disciplina dell’accesso agli atti;
  • Normativa nazionale in materia di digitalizzazione della P.A.

Per essere ammessi all’orale sarà necessario ottenere almeno 70/100 in ognuna delle due prove scritte.

Ingegneria informatica, ponte verso il lavoro con IVASS

L’IVASS invece ha indetto un concorso pubblico per titoli e esami per reclutare a tempo indeterminato cinque esperti con orientamento nel campo dell’Information e communication technology (ICT), con sede di lavoro prevista a Roma. Diversi i titoli di laurea spendibili per partecipare a questo concorso, con una votazione minima di 100/110. Eccoli nel dettaglio:

  • ingegneria elettronica (LM-29 o 32/S);
  • ingegneria informatica (LM-32 o 35/S);
  • ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27  o  30/S);
  • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S);
  • ingegneria  dell’automazione (LM-25 o 29/S);
  • sicurezza informatica (LM-66);
  • informatica (LM-18  o 23/S);
  • matematica (LM-40 o 45/S);
  • fisica (LM-17  o  20/S);
  • scienze statistiche (LM-82);
  • scienze statistiche, attuariali e finanziarie (LM-83);
  • statistica economica, finanziaria e attuariale (91/S);
    ovvero diploma di laurea di vecchio ordinamento, conseguito con un punteggio di almeno 100/110, o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline:
  • ingegneria elettronica;
  • ingegneria  informatica;
  • ingegneria delle telecomunicazioni;
  • ingegneria gestionale;
  • informatica;
  • matematica;
  • fisica;
  • scienze  dell’informazione;
  • statistica;
  • altra laurea equiparata o equipollente per legge.

Modalità di inoltro della domanda

A pena di esclusione, la domanda di partecipazione deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 16.00  del 7 marzo 2019, utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito internet dell’IVASS, all’indirizzo www.ivass.it seguendo le indicazioni ivi specificate. Ci sarà una preselezione per titoli, secondo la quale saranno presi in considerazione il voto di laurea e gli eventuali master, così da ammettere 350 persone più gli eventuali ex equo alla prova scritta.

Le prove d’esame

Una prova scritte e una orale per il concorso dell’IVASS: lo scritto prevede lo svolgimento in forma sintetica di 3  elaborati  scelti tra i sei proposti dalla commissione sulle seguenti materie:

  • architettura dei sistemi elaborativi e reti di telecomunicazione;
  • ingegneria del software;
  • i data base management systems e il loro impiego;
  • data science;
  • la sicurezza informatica;
  • le metodologie di sviluppo e di gestione dei progetti.

È previsto inoltre lo svolgimento di un elaborato in lingua inglese su temi di attualità sociale ed economica.
Stesse materie per la prova orale, che prevede anche una conversazione in lingua inglese.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Ingegneria e concorsi pubblici, le opportunità in Gazzetta Ufficiale Ingegneri.info