Ingegneria logistica e della produzione: dove studiare, cosa si studia e sbocchi lavorativi | Ingegneri.info

Ingegneria logistica e della produzione: dove studiare, cosa si studia e sbocchi lavorativi

Quale percorso seguire per studiare ed approfondire tutti gli aspetti del ciclo produttivo e vitale di un prodotto: una panoramica all’interno dei corsi di ingegneria gestionale che offrono l’indirizzo logistica

image_pdf

Il termine logistica deriva dal greco “logikos” che significa “che ha senso logico”, a sua volta derivato da “lógos” , cioè “parola” o “ordine”. Rientrano nella logistica tutte le attività organizzative, gestionali e strategiche che, in un’azienda, governano il flusso di materiali e informazioni dall’origine fino alla consegna dei prodotti finiti agli utenti. Una buona gestione del flusso di materie e di informazioni è necessario per mantenere un elevato livello di efficienza e competitività. Esistono principalmente due tipi di logistica civile (aziendale) e militare, quest’ultima esiste dai tempi di Alessandro Magno mentre il settore economico e industriale è nato nel dopoguerra. In un primo momento, la logistica, era legata puramente alla gestione dei trasporti e dei magazzini di stoccaggio merci. Con l’evolversi del mercato globale si è arrivati al concetto di “logistica integrata“, che rappresenta il processo attraverso il quale pianificare, attuare e controllare il flusso e le informazioni delle materie prime, dei semilavorati e dei prodotti finiti dal luogo di origine al luogo di consumo. Un flusso che dev’essere sempre più efficiente e conforme alle esigenze dei clienti.

Dove studiare in Italia

Ingegneria logistica e della produzione è un indirizzo all’interno del Corso di Ingegneria gestionale, in alcuni casi la specializzazione si ottiene con l’attivazione di veri e propri curriculum, in altri, invece, il tema si studia all’interno del percorso di studi generico.
Scopriamo l’offerta formativa in Italia per chi vuole intraprendere una carriera in ingegneria della logistica.
L’Università della Calabria offre sia la laurea triennale che la magistrale, in cinque anni di studio si acquisiscono conoscenze dei sistemi complessi, con una spiccata capacità di analisi, modellazione e ottimizzazione, investendo sui concetti di qualità, community, internazionalizzazione e azienda. Inoltre, l’Università mette in palio un percorso di eccellenza retribuito in un’azienda leader e un contratto di lavoro al vincitore del “Management Engineering award”.
All’Università “Carlo Cattaneo” – LIUC il corso di Laurea magistrale in Ingegneria gestionale per la produzione industriale è rivolto a chi desidera ricoprire ruoli di alto livello in imprese di ogni dimensione e settore, sia manifatturiero, sia dei servizi e del terziario avanzato. Si può scegliere il percorso Digital Factory che è quello con maggiore indirizzo logistico-produttivo in alternativa al
Digital Consulting e al Health Care System Management. Alcuni insegnamenti sono proposti anche in lingua inglese e possono essere scelti in alternativa ai medesimi tenuti in italiano.
Al Politecnico di Milano, all’interno della scuola di Ingegneria Industriale e dell’Informazione, sono possibili due triennali in ingegneria gestionale: una con sede Milano Bovisa e l’altra con sede Cremona ed una Laurea magistrale, ad oggi, in inglese presso Milano Bovisa.
Un corso di Laurea Magistrale in Ingegneria gestionale in inglese anche all’Università del Salento che prevede un nuovo indirizzo in Advanced Manufacturing and Operations Management.
Anche l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, sempre all’interno del corso in ingegneria gestionale, offre la possibilità di scegliere l’Indirizzo Sistemi Logistici e di Trasporto. Il percorso è orientato alle tecnologie per la gestione di sistemi complessi del settore industriale e dei sistemi a rete nel settore dei servizi, della distribuzione e del trasporto.
Infine, all’Università degli studi di Udine troviamo un corso tradizionale ma che guarda all’estero che prevede la possibilità di scegliere un percorso internazionale progettato in collaborazione con FM JOANNEUM – University of Applied Sciences di Graz (Austria) con rilascio di double degree.
In coda all’articolo i link diretti ai siti delle università.

Materie di studio

Il Corso di Laurea in Ingegneria logistica e della produzione si sviluppa all’interno del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale che a sua volta fa parte della classe di Ingegneria Industriale. Come tale è caratterizzato da una forte presenza delle materie scientifiche di base (Matematica, Geometria, Fisica, Fisica Matematica, Chimica), comuni a tutti i corsi di Ingegneria e dall’acquisizione di una cultura trasversale di tipo tecnico e tecnologico con particolare riferimento alla Ingegneria meccanica, Ingegneria Elettrica, Ingegneria dei sistemi di produzione. La formazione orientata agli aspetti gestionali, di pianificazione ed ottimizzazione si sviluppa con materie tipo: Organizzazione Aziendale, Gestione dell’Innovazione, Ricerca Operativa, Statistica, Estimo e Materie Giuridiche.

Prospettive di lavoro

Come già detto in precedenza, l’ingegnere gestionale si propone quale soggetto capace di confrontarsi con il progettare e gestire sistemi produttivi e logistici, organizzare e gestire un’impresa, svolgere analisi economico-finanziarie ed attuare e sviluppare il controllo di gestione.
Il laureato magistrale in Ingegneria Gestionale con indirizzo logistico e di produzione trova sede naturale di occupazione in tutte le imprese manifatturiere e di servizi (telecomunicazioni, trasporti ecc.), nelle società di consulenza, nelle istituzioni finanziarie, nelle banche e nelle assicurazioni, nelle authority, nella pubblica amministrazione e nel non-profit. Può trovare adeguata collocazione professionale anche presso la Pubblica Amministrazione. Inoltre, può proficuamente intraprendere la libera professione, previo superamento dell’esame di abilitazione, (in particolare come consulente aziendale) o l’attività imprenditoriale. Infine, la figura professionale è di particolare interesse per le piccole e medie imprese manifatturiere che si trovano, nell’attuale fase economica, nella necessità di gestire processi complessi ed interconnessi di specifica competenza dell’ingegnere gestionale.
Di seguito l’elenco di alcuni degli Atenei con corsi specifici e link ai percorsi formativi sulla logistica:
Politecnico di BARI:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di BERGAMO:
Ingegneria Gestionale (sede Dalmine)
Università degli Studi di BOLOGNA:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di BRESCIA:
Ingegneria Gestionale
Università della CALABRIA (sede Rende):
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di CASSINO e del LAZIO MERIDIONALE (sede Frosinone):
Ingegneria Gestionale
Università “Carlo Cattaneo” – LIUC (sede Castellanza):
Ingegneria Gestionale per la Produzione Industriale
Università degli Studi di CATANIA:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di GENOVA:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi de L’AQUILA:
Ingegneria Gestionale
Politecnico di MILANO:
Ingegneria Gestionale (sede Cremona)
Ingegneria Gestionale (Milano Bovisa)
Management Engineering-Ingegneria Gestionale (Milano Bovisa)
Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di NAPOLI Federico II:
Ingegneria Gestionale della Logistica e della Produzione
Università degli Studi di PADOVA:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di PALERMO:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di PARMA:
Ingegneria Gestionale
Università di PISA:
Ingegneria Gestionale
Università Politecnica delle MARCHE (sede Fermo):
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di ROMA “La Sapienza”:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di ROMA “Tor Vergata”:
Ingegneria Gestionale
Università del SALENTO (sede Lecce):
Management Engineering-Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di SALERNO (sede Fisciano):
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di SIENA:
Management Engineering
Politecnico di TORINO:
Ingegneria Gestionale
Università degli Studi di TRIESTE (sede Pordenone):
Production Engineering and Management – Ingegneria Gestionale per la Produzione
Università degli Studi di UDINE:
Ingegneria Gestionale

Altri approfondimenti su università e ingegneria:
Ingegneria Navale, una storia italiana: dove studiare e prospettive di lavoro
Ingegneria Robotica e dell’Automazione: dove e cosa studiare in Italia, sbocchi lavorativi
Ingegneria aerospaziale in Italia: cosa si studia e dove farlo
Studiare ingegneria all’estero: dove studiare e come scegliere
Studiare ingegneria in inglese restando in Italia: dove e come
Ingegneria Biomedica in Italia: atenei, materie e sbocchi lavorativi

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Ingegneria logistica e della produzione: dove studiare, cosa si studia e sbocchi lavorativi Ingegneri.info