Studiare ingegneria all'estero: dove studiare e come scegliere | Ingegneri.info

Studiare ingegneria all’estero: dove studiare e come scegliere

I migliori atenei dove studiare ingegneria, le possibilità dalla triennale al master

image_pdf

Ogni studente, che si appena uscito dalla maturità o che stia già seguendo un percorso, si trova ad affrontare una scelta fondamentale per la propria formazione: definire quale università e quale percorso formativo lo porterà a raggiungere al meglio i propri obiettivi. Una scelta possibile, e sempre più spesso intrapresa, è spostarsi all’estero. Se si decide di optare per un paese straniero quali sono le possibilità e gli Atenei di spicco? Lo vediamo qui di seguito.
Secondo le graduatorie di QS World University Rankings per il 2017, le tre migliori università dove studiare ingegneria risultano essere Massachusetts Institute of Technology (MIT), Stanford University e University of Cambridge. Nelle prime 20 posizioni della classifica rientrano molte università americane e asiatiche, mentre l’Europa è rappresentata principalmente da Gran Bretagna e Svizzera. Qui per altre classifiche del Times Higher Education (THE) 2017 con approfondimenti sulla posizione delle Università Italiane.

Dove studiare ingegneria all’estero?
Laurea triennale di ingegneria all’estero
Se interessati all’ingegneria informatica si può fare riferimento ai corsi del Georgia Institute of Technology che offrono una visione completa sia dal punto di vista della macchina che della programmazione. Più specifico sulla gestione e progettazione dei software è invece l’offerta formativa del Florida Institute of Technology.
Per quanto riguarda l’ingegneria elettrica ci si può rivolgere ai corsi proposti dal California Institute of Technology con programmi tesi verso la bioingegneria, le fonti energetiche, l’ottica e i sistemi di comunicazione. Se ci si vuole orientare su l’ingegneria elettronica si può fare riferimento ai corsi proposti da University of Pittsburgh e Lawrence Technological University.

Specialistica all’estero in ingegneria
La laurea magistrale porta ad una specifica maggiore sugli aspetti ingegneristici relativi al proprio settore di competenza. Nell’ottica relativa all’ingegneria informatica gli studenti possono specializzarsi su comunicazioni e networks o hardware o cyber-sicurezza. Molte università propongono corsi di specializzazione attraverso i dipartimenti di informatica e ingegneria elettrica, mentre in altri casi, come la Carnegie Mellon University, propongono un piano di studi che comprende lezioni e laboratori in preparazione a carriere di manager informatici.
La laurea specialistica in ingegneria elettrica viene spesso offerta come Master in programmi scientifici o ingegneristici, su temi quali lavorazione di segnale, circuiti, devices e materiali, elettromagnetismo e fotoni o sistemi di controllo. Un esempio sono i corsi offerti dalla Boston University.
I corsi di ingegneria elettronica fanno invece spesso parte di programmi relative all’ingegneria elettrica, tuttavia la Norfolk State Univerity propone un master dedicato con corsi in metodi di ricerca, ingegnerizzazione di sistemi di comunicazione, microcontollori, design digitale avanzato, sistemi elettronici e sistemi analogici integrati.

Master all’estero in ingegneria
Lo step successivo rispetto ad una laurea magistrale può essere un master di secondo livello, poiché il primo livello è sostanzialmente il grado raggiunto con la laurea magistrale. Questo tipo di formazione tende a dare competenze ancora più specifiche e può avere caratteri di interdisciplinarietà, portando spesso verso materie che integrino la competenza specifica dell’ingegnere come, ad esempio, l’economia o il project management.
Molti programmi e informazioni si possono trovare sul sito master-abroad.it, con schede relative a master in università di tutto il mondo.

Dove studiare ingegneria civile all’estero
L’ingegneria civile trova la migliore proposta nei programmi del MIT e della University of California, Berkeley (UCB), mentre restando in Europa si fa riferimento alla University of Cambridge o alla Delft University of Thecnology in Olanda o al più vicino ETH di Zurigo. Se si vuole pensare all’asia invece si può volgere lo sguardo verso la National University of Singapore. I dati riferiscono sempre alle classifiche stilate dalla QS World University Rankings.
Per quanto riguarda la laurea magistrale i programmi volgono ad una preparazione specifica ai temi strutturali, idrogeologici, geotecnici o dei trasporti.

Dove studiare ingegneria gestionale all’estero
I programmi di ingegneria gestionale sono rispecchiati nella formazione data ai project manager e nei corsi di engineering management, dove si impara a gestire e organizzare progetti complessi attraverso conoscenze di economia. Le migliori proposte si possono trovare alla University of California, Berkeley (UCB) per quanto riguarda la laurea triennale e la magistrale.
Su questo argomento si fa presente che spesso a livello di laurea magistrale e master le università propongono un Master in Business Administration per specializzazioni in materia di economia rivolte agli ingegneri, mentre il MIT propone dei programmi specifici su argomenti ingegneristici per persone che hanno già conseguito un MBA.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Studiare ingegneria all’estero: dove studiare e come scegliere Ingegneri.info