Legge di Bilancio 2019, i provvedimenti per infrastrutture e trasporti | Ingegneri.info

Legge di Bilancio 2019, i provvedimenti per infrastrutture e trasporti

La Manovra finanziaria introduce numerose misure legate alle deleghe del Mit e che interessano i professionisti. Eccole, nel dettaglio

bus stop
image_pdf

Dal crollo del Ponte Morandi al bonus edilizia sino agli incentivi ‘salva bebè’ sui seggiolini delle automobili: la Manovra finanziaria 2019 approvata dal Parlamento contiene numerosi provvedimenti che attengono essenzialmente alle deleghe del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con un particolare interesse, quindi, per il mondo dei professionisti. Ecco, nel dettaglio, una veloce ma esauriente panoramica delle misure adottate, in rigoroso ordine alfabetico.

Le misure adottate

Accessibilità

Il Governo ha messo a disposizione 5 milioni di euro per il neonato ‘Fondo per l’accessibilità e la mobilità delle persone con disabilità’. Il Fondo si occuperà, in particolare, di promuovere l’innovazione tecnologica delle strutture e delle procedure previste dal Codice della Strada per quanto riguarda il contrassegno e la segnaletica per la mobilità delle persone con disabilità. Le risorse saranno destinate anche a interventi finalizzati alla prevenzione dell’uso indebito dei permessi di circolazione e di sosta che il Codice della Strada riconosce alle persone con disabilità.

Assunzioni e Concorsi pubblici

Sono previste 371 nuove assunzioni, in due anni, per la nuova Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (ANSFISA) a cui vanno ulteriori 3 milioni di euro in due anni per il funzionamento. Inoltre, nel 2019 saranno assunte 50 persone al Mit per le attività della Motorizzazione civile, mentre dal 2020 al 2025 sono previste 500 nuove assunzioni nella Guardia Costiera. Ma non solo: si ampliano le agevolazioni previste dalla misura Resto al Sud, con contributi previsti per la nascita di nuove attività imprenditoriali in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Le agevolazioni, inizialmente riservate solo agli under 36, ora si estendono anche agli under 46 e ai liberi professionisti. Una misura, Resto del Sud, che nel 2018 ha ottenuto un ottimo successo, visto che nel Mezzogiorno grazie agli incentivi previsti sono nate oltre 2.200 imprese e sono stati creati più di 8.200 posti di lavoro.

Edilizia

Prorogato di un anno il bonus per l’edilizia: ecobonus, ristrutturazioni e acquisto mobili ed elettrodomestici e gli interventi di sistemazione a verde. Confermate dunque al 31 dicembre 2019:

  • le detrazioni del 65% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica di edifici esistenti;
  • le detrazioni del 50% per le spese, sostenute dal 1º gennaio 2019, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione;
  • le detrazioni del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti.
  • le detrazioni del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Sono inoltre confermate le detrazioni fiscali del 50% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+, A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Infrastrutture aeroportuali

La manovra prevede lo stanziamento di 25 milioni di euro in due anni per la ristrutturazione e messa in sicurezza dell’aeroporto di Reggio Calabria e 9 milioni di euro in tre anni per quello di Crotone.

Dai provvedimenti per Genova ai trasporti

Nuove misure per Genova

Previsto lo stanziamento di 160 milioni di euro in due anni per gli autostrasportatori, a ristoro delle maggiori spese affrontate a seguito del crollo del Ponte Morandi. Estese fino al 31 dicembre 2019 le agevolazioni fiscali previste per le imprese della Zona franca urbana di Genova. Vengono stanziati un totale di 200 milioni di euro, nei prossimi 4 anni, per l’Autorità di sistema portuale del Mare Ligure occidentale e viene inoltre affidata, per il prossimo anno, al commissario Bucci anche l’ottimizzazione dei flussi logistici del porto, compresa la progettazione del nuovo centro merci di Alessandria Smistamento.

Piano nazionale settore idrico

Arriva un miliardo di euro per il finanziamento della progettazione di interventi strategici del Piano nazionale settore idrico, di cui 60 milioni annui per gli invasi.

Trasporto ferroviario

Fondi per 5 milioni di euro nel 2019 per l’elettrificazione della linea ferroviaria Biella-Novara. E ancora: 100 milioni di euro per il 2019 e altri 100 nel 2020, nell’ambito del contratto di programma 2017-2021 tra Mit e Rfi, dovranno essere destinati alla realizzazione di connessioni ferroviarie in grado di attivare finanziamenti europei, valorizzando soprattutto collegamenti con porti e aeroporti.

Trasporto pubblico locale

Nuovi fondi per 145 milioni in tre anni a Roma per il potenziamento e la manutenzione straordinaria delle tre linee di metro, 900 milioni in 9 anni a Milano per la Linea 5 della Metropolitana.

Trasporto e sicurezza stradale

A Roma Capitale vanno anche 60 milioni di euro in due anni per l’emergenza buche, a cui si sommano 15 milioni di euro in tre anni per l’acquisto di mezzi per il ripristino del manto stradale. Previsti 10 milioni di euro in due anni per la messa in sicurezza degli svincoli delle tangenziali nei capoluoghi di provincia. Bonus, fino a 6mila euro, per l’acquisto di auto elettriche e ibride: il contributo è più alto per chi acquista rottamando la propria auto inquinante. Previste detrazioni fiscali anche per l’installazione di colonnine elettriche a uso privato. Incentivi, fino a 3mila euro, per chi rottama il vecchio motorino euro 0, 1 o 2 e ne acquista uno elettrico. Vengono stanziati 250 milioni di euro, spalmati su più anni, per la messa in sicurezza o il totale rifacimento, dove serve, dei ponti sul fiume Po. Ulteriori 1,5 milioni di euro andranno alla Regione Lombardia per un rapido ripristino del Ponte San Michele, tra Calusco e Paderno D’Adda, e il potenziamento del Tpl di zona. 2 milioni di euro nel 2019 sono dedicati alla creazione di autostrade ciclabili. E per chiudere: introduzione di incentivi per l’assunzione di giovani conducenti nell’autotrasporto e sgravi per le spese di abilitazione professionale; inseriti 2 milioni di euro nel 2019-2020 per incentivi all’acquisto dei dispositivi ‘salva-bebè’ sui seggiolini auto.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Legge di Bilancio 2019, i provvedimenti per infrastrutture e trasporti Ingegneri.info