Legge di bilancio 2017: le misure per imprese, professionisti, edilizia e ambiente | Ingegneri.info

Legge di bilancio 2017: le misure per imprese, professionisti, edilizia e ambiente

Imprese, pensioni, Irpef agricola, startup innovative, edilizia scolastica, bonus casa e tanto altro: le misure di interesse per i professionisti tecnici nella Legge di Bilancio 2017

image_pdf

La legge di bilancio dello Stato per l’anno finanziario 2017 (Legge di Stabilità 2017) e per il triennio 2017-2019 vale 27 miliardi di euro e si compone del disegno di legge e del decreto legge “collegato fiscale” con misure di particolare urgenza e l’avvio del processo di chiusura di Equitalia.
I punti principali del provvedimento:

Imprese
● 1 miliardo di euro al Fondo di Garanzia per le Pmi e proroga con un finanziamento di 28 milioni di euro della cosiddetta “Nuova Sabatini”, il super-ammortamento del 140% sull’acquisto di beni strumentali e l’iperammortamento al 250% sull’acquisto di beni strumentali e immateriali (software) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa.
● Misure di sostegno alle start-up innovative e rafforzamento della detassazione dei premi di produttività. Prorogata la riduzione dell’Ires già disposta nella Legge di Stabilità del 2016.
● Per il triennio 2017-2019 abolita l’Irpef agricola, i redditi dominicali e agricoli non concorrono alla base imponibile Irpef di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. Per gli agricoltori under 40 è prevista la decontribuzione. Costo: 10,4 milioni di euro.
● Il reddito d’impresa degli imprenditori persone fisiche viene assoggettato all’aliquota Iri del 24%.

Pensioni
● Anticipo pensionistico (Ape) ai lavoratori con almeno 63 anni e a 3 anni e 7 mesi dalla pensione di vecchiaia. Potranno accedere all’Ape sociale i lavoratori con almeno 30 anni di contributi se disoccupati, invalidi o con di parenti 1° grado con disabilità grave oppure per con 36 anni di contributi in lavori “pesanti”. Potranno accedere all’Ape volontaria i lavoratori con 20 anni di contributi versati.
● Con un finanziamento di 102 milioni di euro al Fondo per gli interventi strutturali di politica economica e al Fondo per le esigenze indifferibili, è estesa ai professionisti iscritti agli albi e che rientrano tra i lavoratori precoci-quota 41, cioè con almeno 12 mesi di contribuzione prima del compimento dei 19 anni d’età, la facoltà di cumulo gratuito dei versamenti in diverse gestioni previdenziali, per il raggiungimento della pensione anticipata o di vecchiaia senza oneri aggiuntivi, a partire dall’entrata in vigore della riforma delle pensioni. Il cumulo gratuito esteso ai professionisti prevede il sistema di calcolo retributivo.

Ambiente e infrastrutture
● Fino al 31 dicembre 2020, ammortamento al 250%, credito d’imposta per la ricerca interna al 50% e detrazione al 30% per gli investimenti in tecnologie per ottimizzare le risorse naturali, il riuso e il riciclo dei prodotti all’ecodesign e alla realizzazione di smart product, o sistemi per il risparmio energetico e l’efficienza della produzione e quelli per la raccolta, separazione e smaltimento delle sostanze di scarto o dannose risultanti nei processi di lavorazione.
● 4,5 miliardi di euro per la ricostruzione di Accumoli, Amatrice, Arquata e degli altri territori colpiti dal sisma del 24 agosto 2016.
● Investimenti per 50 milioni di euro nel 2017 e 150 milioni di euro nel 2018 per mettere in sicurezza il territorio dal rischio idrogeologico e per interventi di depurazione e bonifica.
● A partire dal 2019 saranno disponibili 200 milioni di euro, che dal 2020 al 2033 diventeranno 250 milioni di euro annuali per l’acquisto, alla riqualificazione elettrica o al noleggio dei mezzi adibiti al trasporto pubblico locale e regionale. Lo stanziamento va a incrementare le risorse già rese disponibili da precedenti leggi di Stabilità, pari ad altri 500 milioni di euro. Il totale vale oltre 4 miliardi.

Edilizia
● 3 miliardi di euro in tre anni per ecobonus per le ristrutturazioni energetiche, con una detrazione Irpef del 65% e validità quinquennale (dal 2017 al 2021), anche alle strutture alberghiere e ai condomini.
Bonus fino al 70% del costo sostenuto per gli interventi che hanno un’incidenza superiore al 25% della superficie dell’edificio, e fino al 75% per i lavori volti al miglioramento della prestazione energetica, invernale ed estiva.
Le agevolazioni arrivano fino alla soglia massima di 30mila euro per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione, 60mila euro per i lavori di riqualificazione dell’involucro di edifici esistenti e per l’installazione di pannelli solari e 100mila euro per chi effettua lavori di riqualificazione energetica globale.
● Detrazione Irpef del 50% per un anno per le ristrutturazioni edilizie e fino all’85% per le spese per l’adeguamento antisismico degli immobili in zone ad alto rischio di terremoto (il cd “sisma-bonus”).
● 2,4 miliardi di euro per il recupero delle periferie (120 i progetti presentati al bando periferie).

Scuole
● Possibilità per gli Enti locali di richiedere spazi finanziari per 300 milioni di euro l’anno per la costruzione di nuove scuole e la ristrutturazione di edifici esistenti. Per rendere certo l’avvio dei lavori in tempi rapidi, gli Enti locali dovranno comunicare gli spazi finanziari di cui necessitano entro i primi mesi di ciascun anno (2017, 2018, 2019), presentando un progetto esecutivo validato completo del cronoprogramma della spesa.
● l’Inail investirà fino a 100 milioni di euro per la costruzione di nuove scuole, attribuendo l’onere di pagamento dei canoni di locazione degli immobili a carico delle Regioni che dovranno dichiarare il proprio interesse ad aderire all’operazione alla Struttura di missione, entro il termine perentorio del 20 gennaio 2017.

Leggi anche: Bonus casa 2017: nuove proroghe e novità

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Legge di bilancio 2017: le misure per imprese, professionisti, edilizia e ambiente Ingegneri.info