Leggi e decreti, cosa ci aspetta entro la fine del 2018 | Ingegneri.info

Leggi e decreti, cosa ci aspetta entro la fine del 2018

Dal Decreto “Genova” alla macroscopica Legge di Bilancio, un’analisi di tutti i dispositivi principali in approvazione entro la fine dell’anno

image_pdf

Decreto “Genova” da approvare entro il 27 novembre

La Camera ha approvato il disegno di legge di conversione in legge del decreto legge “Genova” (D.L. n. 109/2018), che passa ora all’esame del Senato. Il decreto reca disposizioni per la ricostruzione del Ponte Morandi crollato e le misure di indennizzo/rilancio dei cittadini e le imprese di Genova. Per il capoluogo ligure vengono stanziati complessivamente 630 milioni di euro.
Il decreto istituisce l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (Ansfisa), che sarà operativa dal 1° gennaio 2019 con compiti di vigilanza tecnica sull’esecuzione dei lavori, predisposizione di un piano nazionale per l’adeguamento e lo sviluppo delle infrastrutture stradali e autostradali nazionali ai fini del miglioramento degli standard di sicurezza; istituito anche l’archivio informatico nazionale delle opere pubbliche (Ainop), presso il Mit, suddiviso in sezioni e sottosezioni, per specifiche opere pubbliche.

Legge di Bilancio 2019 da approvare entro il 31 dicembre 2018

Il decreto del Governo prevede la sterilizzazione aumento IVA, pensioni a quota 100,  sussidi (reddito di cittadinanza), proroga ecobonus, bonus casa e bonus ristrutturazioni; sgravi fiscali per assunzione giovani e a tempo indeterminato, flat tax, incentivi e investimenti.

Decreto fiscale 2019 collegato alla Legge di Bilancio (D.L. n. 119/2018)

Pace fiscale: rottamazione-ter delle cartelle esattoriali, condono dei debiti con importi fino a 1.000 euro nel decennio dal 2000 al 2010, stralcio totale dei debiti fino a 1.000 euro compresi nel decennio dal 2000 al 2010; avvio dell’obbligo della fattura elettronica dal 1° gennaio 2019 senza sanzioni per i primi sei mesi;  semplificazioni fiscali in tema di fattura elettronica, tra cui la possibilità di emissione entro dieci giorni dalla data dell’operazione; obbligo generalizzato di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi;  processo digitale per la giustizia tributaria.

Decreto Milleproroghe – Antisisma e antincendio negli edifici scolastici, proroga al 31 dicembre 2018

Il cd decreto Milleproroghe (Legge n. 108 del 21 settembre 2018) ha fissato al 31 dicembre 2018 il termine per la verifica della vulnerabilità sismica degli immobili destinati ad uso scolastico situati nelle zone a rischio sismico classificate 1 e 2, e per la certificazione antincendio degli edifici scolastici e gli edifici ed i locali adibiti ad asilo nido.

Decreto “Terremoto” Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria: proroga al 31 dicembre 2018

In tutte le aree terremotate del Centro Italia è stato prorogato lo stato di emergenza fino al 31 dicembre 2018 e rinviata di nove mesi la scadenza per la consegna delle schede AeDes (Agibilità e danno nell’emergenza sismica). Anche per gli interventi di immediata esecuzione, viene prorogata al 31 dicembre 2018 la scadenza prevista per l’invio della documentazione agli Uffici speciali per la ricostruzione. L’articolo 6 del decreto innalza il limite dell’importo massimo dei lavori da 150.000 a 258.000 per le imprese affidatarie degli interventi di immediata riparazione degli edifici con danni lievi, limite oltre il quale è obbligatorio possedere l’attestazione di qualificazione Soa.

Decreto “Semplificazioni 2019” (approvato il 15 ottobre dal CdM, deve essere convertito in legge dal Parlamento)

Tra le misure di semplificazione per il lavoro è prevista la proroga della Cigs, il trattamento di mobilità in deroga, nonché importanti semplificazioni burocratiche per le startup e per le partite Iva. Novità anche per le assicurazioni RC auto, con sconti per le province in cui si registrano meno incidenti e con la possibilità di passare facilmente ad un’altra compagnia.

Decreto “Concretezza” (approvato  il 26 ottobre 2018 dal CdM, ora all’esame del Parlamento)

Il provvedimento, collegato alla legge di bilancio 2019, prevede interventi per migliorare l’efficienza ed il corretto funzionamento delle pubbliche amministrazioni anche attraverso l’istituzione di uno specifico Nucleo di valutazione e controllo.

Leggi anche: Legge di Bilancio 2019, fisco e deburocratizzazione i provvedimenti del Governo Conte

Copyright © - Riproduzione riservata
Leggi e decreti, cosa ci aspetta entro la fine del 2018 Ingegneri.info