Mamma Rai cerca giovani ingegneri | Ingegneri.info

Mamma Rai cerca giovani ingegneri

Le candidature entro il 31 gennaio alle 12:00 per tecnici laureati in ingegneria e under 29. Retribuzione in entrata da 30 mila euro lordi l'anno

image_pdf

Alternativa di lavoro televisiva per giovani ingegneri: la Rai Radiotelevisione Italiana S.p.A. promuove una selezione per titoli e prove, dedicata a dieci ingegneri da inserire nell’area tecnico-produttiva (Tecnici e Tecnici ICT) da inserire con contratto di apprendistato professionalizzante della durata di 36 mesi, ai sensi dell’art. 10 del CCL RAI per Quadri, Impiegati ed Operai. Lo stipendio si aggira sui 30 mila euro lordi all’anno ma Mamma Rai chiede anche la disponibilità ad essere assegnati in sedi di produzione distanti da casa e di effettuare trasferte per le necessità correlate al lavoro.

La selezione è attiva fino alle 12:00 del  31 gennaio 2018 e possono accedervi solo gli under 29, in possesso di patente di guida, categoria B e con laurea magistrale o specialistica in tre settori dell’ingegneria.

  • Ingegneria Elettronica (LM29; 32/S);
  • Ingegneria Informatica(LM32; 35/S);
  • Ingegneria delle Telecomunicazioni (LM27; 30/S);

Ecco nel dettaglio le tipologie di figure professionali richieste dalla Rai in questa selezione 2018 dedicata agli ingegneri.

Il tecnico è incaricato della pianificazione, sviluppo e gestione dell’attività di progettazione, nonché della installazione, esercizio e manutenzione degli impianti ed apparecchiature anche tecnologicamente innovativi; inoltre, provvede direttamente o collabora alla introduzione in Rai delle nuove tecnologie ed alla identificazione e/o proposta di nuove opportunità di business derivanti dall’utilizzo delle medesime. Nell’espletamento dei propri compiti si relaziona con i referenti delle varie strutture aziendali nonché, ove necessario, con enti e/o collaboratori esterni svolgendo anche tutte le attività strumentali che si rendano necessarie.

Mansioni leggermente diverse per il tecnico ICT, che sarà coinvolto nel ciclo di produzione del servizio ICT per il cliente: ideazione, progettazione, realizzazione, collaudo, formazione all’utilizzo del servizio, esercizio ed evoluzione del servizio. Utilizza, a tal fine, gli impianti e le apparecchiature informatiche e di telecomunicazione in possesso della Rai. Per le fasi di ideazione e progettazione del servizio del cliente e per un’efficace gestione del servizio rilasciato, è indispensabile una conoscenza dei processi aziendali e delle entità trattate al fine di massimizzare il rapporto con il cliente. Per lo svolgimento della sua attività può tenere rapporti con enti nazionali e internazionali, pubblici e privati, con altre società del Gruppo, con fornitori esterni, collabora con i clienti e con i settori aziendali interessati per lo studio, l’avvio e la realizzazione dei servizi richiesti.

Per poter inviare la domanda di ammissione alla selezione Rai per dieci tecnici ingegneri è necessario:

  • Registrarsi al sito www.lavoraconnoi.rai.it e/o effettuare la Login con le proprie credenziali;
  • Aderire all’iniziativa cliccando su “SELEZIONE TECNICI LAUREATI 2018”;
  • Compilare i form richiesti;
  • Confermare l’adesione all’iniziativa;
  • Verificare la ricezione di un messaggio di posta elettronica, generato in modo automatico dalla casella di posta elettronica [email protected] , a conferma dell’avvenuta acquisizione della candidatura.

Chi avesse già inserito il proprio CV sul sito www.lavoraconnoi.rai.it deve aderire all’iniziativa compilando comunque il form on line dedicato (cliccando su “SELEZIONE TECNICI LAUREATI 2018”).

La domanda di ammissione on line deve essere compilata in tutte le sue parti e ad essa devono essere allegati:

  • un curriculum in formato europeo aggiornato con fotografia (in formato .pdf);
  • copia o certificato di Diploma di Laurea richiesto al punto 1B con indicazione della votazione (in formato .pdf)
  • copia patente B (in formato .pdf);
  • solo se dichiarato nella domanda di ammissione: copia di un certificato di conoscenza della lingua inglese riconosciuto dal MIUR, con relativo livello (in formato .pdf);
  • solo se dichiarato nella domanda di ammissione: Certificato o Diploma di Master Universitario di I livello o di II livello (in formato .pdf);
  • per i cittadini di un Paese non aderente all’Unione Europea, una copia del titolo di soggiorno in corso di validità che li abiliti allo svolgimento dell’attività lavorativa, nonché documentazione atta a comprovare la disponibilità di una adeguata sistemazione alloggiativa (in formato .pdf);
  • un certificato di equipollenza dei titoli di studio richiesti per coloro che avessero conseguito i titoli di studio all’Estero. (in formato .pdf).
    Non sono ritenute valide le autocertificazioni.

Il processo di selezione per la ricerca di dieci tecnici ingegneri per la Rai, sarà articolato in una fase preselettiva e una fase di valutazione:

La prima fase si sostanzierà in un test scritto a risposta multipla (multiple choice) diretto a verificare il livello di cultura generale, le conoscenze specifiche richieste dal ruolo (informatica, telecomunicazioni, elettronica), abilità generali, attitudini specifiche e conoscenza della lingua inglese.

La prova si intenderà superata per i primi 100 candidati (al netto di eventuali ex aequo).

Il superamento di tale prova, il cui punteggio non verrà considerato utile ai fini della formazione della graduatoria finale, è condizione per l’ammissione alla fase successiva del percorso selettivo.

II Fase – Colloquio tecnico e colloquio conoscitivo-motivazionale

La seconda fase consisterà nell’approfondimento delle conoscenze e delle competenze tecnico professionali possedute, con valutazione del curriculum vitae presentato nel formato standard europeo (50 punti) e in un colloquio conoscitivo-motivazionale (50 punti). La tipologia e i temi su cui verterà la prova verranno definiti dalla Commissione Esaminatrice e comunicati in fase di convocazione.

Graduatoria finale

Al termine della procedura selettiva verrà formata la graduatoria finale, in cui ai primi 10 candidati(con un punteggio non inferiore a 60/100) verrà proposta l’assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante.

La validità della graduatoria è di 36 mesi dalla data della pubblicazione e comunque vincolata al possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente per i contratti di apprendistato.

Ma se non interessa provare la carriera in Rai, c’è ancora la possibilità di partecipare al concorso dell’Agenzia delle Dogane.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Mamma Rai cerca giovani ingegneri Ingegneri.info