Qs World University Rankings 2019: Polimi prima tra le università italiane | Ingegneri.info

Qs World University Rankings 2019: Polimi prima tra le università italiane

Tra le migliori 200 università del Mondo per l'annualità 2019 c'è il Polimi al 156esimo posto: il Politecnico di Torino perde posizioni, bene la Sant'Anna e la Normale di Pisa

image_pdf

Pubblicata la Qs World University Rankings 2019la classifica internazionale delle Università più prestigiose al mondo: ed è una Scuola di Ingegneria ed Architettura la migliore in Italia. Il Politecnico di Milano si conferma come la prima università del Belpaese.

Cogliere le esigenze del mercato del lavoro e migliorare la capacità di fare ricerca internazionale e innovazione per l’Italia sono state le caratteristiche premianti per il Polimi. Certo di strada da fare per arrivare all’MIT di Boston, primo in classifica tutte le Università italiane ne hanno ancora tanta, ma non bisogna dimenticare la qualità dei laureati in Italia, ritenuti capaci e meritevoli in ogni angolo del Mondo.

I punti di forza del Polimi

Il Politecnico di Milano è alla posizione 156 nel ranking formulato da Qs World University. Nella valutazione ci sono diverse variabili: l’Employer reputation si conferma punto di forza dell’ateneo milanese. Gli esperti internazionali hanno valutato positivamente la qualità dei laureati posizionando il Politecnico di Milano come 55esimo miglior Ateneo al mondo su questo indicatore. Anche l’Academic reputation è valutata positivamente sia in ambito di didattica che di ricerca grazie all’aggiornamento continuo dei percorsi formativi.

Il continuo miglioramento, questa la strada da perseguire anche come confermato da Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano che afferma: “Il nostro posizionamento nelle classifiche mondiali potrebbe scalare ancora qualche posizione se potessimo modificare il rapporto studenti/docenti. Il vero obiettivo rimane però quello di essere destinazione di studenti e ricercatori che vogliono far emergere il loro talento e dare voce alla loro passione.”

Il Qs World University Rankings – La classifica italiana

La nostra penisola molto amata all’estero per il suo clima e la cucina,  è il sesto paese più popoloso d’Europa e vanta 30 università di livello internazionale.

Infatti ben trenta le accademie italiane prese in considerazione nel  Qs World University Rankings.

Gli atenei italiani crescono qualitativamente. Ventuno migliorano la loro posizione, nove peggiorano. In Italia, per numero di atenei considerati siamo quarti in Europa.

Il Politecnico di Milano si conferma prima università in Italia: a seguire la Sant’Anna e la Normale di Pisa si confermano al secondo e terzo posto. A seguire l’Università di Bologna, La Sapienza di Roma, l’Università di Padova e l’Università Statale di Milano.

Salgono di classifica l’Università Federico II di Napoli, tra le prime cinquecento, cosi come l’università Bicocca di Milano al 601°posto, ed a seguire l’università di Ferrara, Siena e Brescia al 701° posto.

Perde ben ottanta posizioni nella classifica mondiale il Politecnico di Torino.

L’ottimo risultato delle università italiane è stato confermato anche da Ben Sowter, direttore del Dipartimento di Ricerca di Qs, che commenta: “Ventiquattro università italiane su trenta migliorano nella considerazione della comunità accademica internazionale. Venticinque salgono nel criterio che misura l’impatto della ricerca”.

Come sempre le migliori quattro università al modo si confermano le nordamericane MIT, Stanford, Harvard, Caltech. A seguire le inglesi di Oxford e Cambridge.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Qs World University Rankings 2019: Polimi prima tra le università italiane Ingegneri.info