Run for Safety: un ingegnere e mille chilometri per la sicurezza | Ingegneri.info

Run for Safety: un ingegnere e mille chilometri per la sicurezza

Da Ginosa a Milano una corsa per sensibilizzare al rispetto delle regole sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e per raccogliere fondi per i bambini protesizzati

run_for_safety
image_pdf

Chiude a Milano all’Arco della Pace di piazza Sempione la Run4Safety, la corsa in solitaria dell’ingegnere tarantino Mario Stigliano, dedicata alla sensibilizzazione sul tema della sicurezza e della salute sul lavoro. Un’iniziativa organizzata dall’Ordine degli Ingegneri di Taranto, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano e di tutti gli Ordini territoriali delle province che da Ginosa, paese di partenza dell’ingegnere-podista, a Milano, sono state tappa dell’iniziativa.

Correre per la sicurezza

La maratona di Mario Stigliano si conclude sabato 28 aprile, in occasione della Giornata Mondiale per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, dopo sei giorni vissuti tutti di corsa percorrendo la riviera adriatica e fermandosi solo per spiegare, durante 32 incontri con le comunità locali, l’importanza del rispetto delle regole di sicurezza nei luoghi di lavoro ma anche nello sport e in generale nella vita di tutti i giorni.

Stigliano fa la spola per lavoro tra Ginosa, suo paese d’origine e Milano: in questi mille chilometri toccherà in tutto 16 città. Venerdì 27 aprile partirà da Modena, farà tappa a Offanengo in provincia di Cremona dove c’è una delle sedi della Bosch in Italia e arriverà a Bergamo I 1000 chilometri percorsi dall’ingegnere pugliese fanno da contraltare alle 1000 persone che ogni anno perdono la vita sul luogo di lavoro: chilometro dopo chilometro l’obiettivo è arrivare a zero, una corsa in countdown perché ogni chilometro percorso rappresenta l’obiettivo da perseguire, quello di ridurre a zero gli incidenti sul lavoro.

Sabato 28 aprile alle ore 9 Mario Stigliano partirà in solitaria da Palazzo Lombardia fino al km zero all’Arco della Pace in piazza Sempione, dove si aggregheranno colleghi e runners per altri 3 chilometri.

Cos’è la Run4Safety

Run4Safety è la corsa che unirà l’Italia per il Road Show Italia Loves Sicurezza 2018. L’intero ricavato di sponsor e donazioni private raccolti prima e durante la corsa Run4Safety sarà destinato all’Associazione art4sport ONLUS che crede nello “sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto”.

La missione di art4sport è quella di aiutare economicamente e supportare a livello pratico/organizzativo le famiglie di bambini protesizzati per permettere loro di giocare e divertirsi quotidianamente attraverso l’attività sportiva. Ogni bambino sarà libero di provare a praticare lo sport che preferisce, per puro divertimento o con finalità agonistiche se ce ne sarà l’opportunità e la voglia.

Un fine nobile per un grande impegno, non solo fisico, da parte del giovane ingegnere tarantino.

Ma dal punto di vista della giurisprudenza a chi è imputabile la sicurezza sul lavoro? Una sentenza della Corte di Cassazione mette a confronto imprudenza del lavoratore e responsabilità del datore di lavoro.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Run for Safety: un ingegnere e mille chilometri per la sicurezza Ingegneri.info