Test d’ingresso a ingegneria 2018: iscrizioni, suggerimenti e link utili | Ingegneri.info

Test d’ingresso a ingegneria 2018: iscrizioni, suggerimenti e link utili

Indicazioni e link utili per iscriversi agli esami di accesso ai corsi di Laurea in Ingegneria

image_pdf

Per accedere alle facoltà di ingegneria in Italia bisogna affrontare una prova di orientamento e valutazione finalizzata ad accertare l’attitudine e la preparazione agli studi, insomma un test d’ingresso. Molte facoltà sono a numero aperto ma in alcuni casi, ad esempio il Politecnico di Torino e il Politecnico di Bari, il numero è chiuso o l’accesso è programmato, quindi il test è selettivo.
Per conoscere i dettagli è fondamentale consultare i bandi e/o i regolamenti emanati dalle sedi universitarie.

Tipologie di test d’ingresso

Ogni Ateneo decide autonomamente come e quando svolgere il test d’ingresso. L’unica eccezione è Ingegneria Edile-Architettura, il cui esame d’accesso è gestito dal MIUR e si svolge lo stesso giorno e ora in tutta Italia.  La maggior parte delle Università, per produrre la prova d’esame, si affidano al CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso) qui l’elenco delle sedi aderenti. La prova può essere cartacea oppure online (TOLC-I). In alcuni casi le Università si producono autonomamente in propri test.
Quindi, riassumendo, ci sono quattro possibilità:
•    Test cartaceo CISIA
•    Test on-line TOLC-I
•    Test organizzato internamente all’Università
•    Test organizzato dal MIUR
Ed ora andiamo a scoprire le date e i dettagli dei test d’ingresso a Ingegneria 2018.

Test cartaceo CISIA

Per poter partecipare ai test d’ingresso cartacei è necessario iscriversi alle prove presso le singole sedi universitarie tramite il portale delle varie segreterie studenti e prendere informazioni direttamente sui siti degli atenei a cui si è interessati.
Si svolge lo stesso giorno in tutti gli atenei, quest’anno sarà lunedì 3 settembre alle ore 10:00.

Test on-line TOLC-I

Questo tipo di test, sempre organizzato dal CISIA, si svolge al computer e le domande sono generate casualmente dal sistema. Si tratta di 50 quesiti su matematica, logica, scienze, comprensione verbale e, a seconda dei casi, inglese ed ha una durata di 110 min (125 min con inglese). A questo link  sono raccolte le sedi aderenti per il 2018 ed è possibile consultare i bandi per avere tutti i dettagli del test d’ingresso al corso d’interesse.
Le date dei TOLC-I variano a seconda degli Atenei (da febbraio a novembre 2018 circa). Per sapere quando ci sarà quello che ci interessa bisogna consultare il calendario e l’iscrizione viene fatta direttamente online sul sito del CISIA. Infine, registrandosi al sito è possibile, svolgere simulazioni dei test.

Casi particolari: Torino e Bari

Il test del Politecnico di Torino si chiama TIL-I (Test in Laib in Ingegneria) ed è lo stesso per tutti i corsi di laurea in Ingegneria. Per le istruzioni, le date e le sedi di svolgimento il riferimento è il sito istituzionale.
Al Politecnico di Bari la prova di accesso si chiama TAI (test ammissione ingegneria). Sono previste due sessioni primaverili anticipate, 6 aprile e 26 maggio 2018, ed una ordinaria, riservata ai diplomati, che si svolge nel mese di settembre la cui data verrà pubblicata sul sito a breve.

Test organizzato da MIUR

Come anticipato sopra, l’unica facoltà d’Ingegneria il cui test è emanato direttamente da Ministero è Ingegneria Edile- Architettura (LM-4). Si tratta di una facoltà a numero chiuso il cui test d’accesso si svolge lo stesso giorno in tutta Italia. La prossima sarà il 6 settembre 2018 alle ore 11:00. Per conoscere modalità e contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale a.a. 2018/2019 si può consultare il D.M. n. 337 del 26-04-2018 allegati A e B.
Invece, per conoscere le sedi, il numero di ammessi e le soglie di sbarramento è necessario consultare il bando dell’Università scelta.

Quale corso di laurea scegliere

Sia che si abbiano le idee chiare, sia che ci siano ancora dei dubbi sull’orientamento della propria carriera universitaria nel mondo dell’ingegneria, è una buona idea informarsi su quello che ci si deve aspettare dal corso di studi scelto e dal lavoro che ne seguirà.
A questo proposito fanno sempre comodo delle mini-guide pronte all’uso, qui sotto alcune proposte di facoltà più o meno conosciute ognuna diversa ed entusiasmante!
Ingegneria Chimica
Ingegneria Ambientale
Ingegneria della Sicurezza
Ingegneria Biomedica
Ingegneria della Logistica e della Produzione
Ingegneria dei Trasporti
Ingegneria Navale
Ingegneria Robotica e dell’Automazione
Ingegneria Aerospaziale
Scegliere di studiare ingegneria sembra ancora essere una scelta vincente, come conferma il rapporto Almalaurea del 2017 che afferma che molte strade si aprono per chi sceglie di intraprendere questo tipo di carriera universitaria, ma quali sono le reali prospettive di lavoro e i profili professionali più richiesti? Scopri di più qui.
Una volta presa la decisione è necessario iscriversi subito ai test d’ingresso facendo attenzione alle date di scadenza, che sono tassative! Magari a Ingegneria Aerospaziale al Politecnico di Milano, oppure Ingegneria Biomedica all’Università di Pisa o ad Ingegneria Informatica all’Università degli studi di Palermo. La scelta italiana  è davvero ricca e differenziata.

Leggi anche: Corsi di laurea in ingegneria: scegliere in base alle prospettive occupazionali

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Test d’ingresso a ingegneria 2018: iscrizioni, suggerimenti e link utili Ingegneri.info