Case cantoniere riqualificate: presentato il bando per la concessione | Ingegneri.info

Case cantoniere riqualificate: presentato il bando per la concessione

L'Anas pubblica il bando per la concessione delle case cantoniere. Per ora saranno assegnati i primi 30 stabili da riconvertire, entro giugno 2017 l'apertura del primo

Fonte: Flickr © Rachel_thecat
Fonte: Flickr © Rachel_thecat
image_pdf

Costruite a partire dal 1830 per volere di Re Carlo Felice e celebri per il coloro rosso pompeiano, le case cantoniere di proprietà della rete stradale Anas diventeranno presto alberghi, ristoranti, bar e punti di informazione a sostegno degli automobilisti e per promuovere il turismo sostenibile.

Le prime 30 case oggetto di riqualificazione si trovano in Valle d’Aosta, Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Puglia. La ristrutturazione sarà a carico di Anas, mentre il concessionario dovrà sviluppare le attività imprenditoriali in coerenza con le linee guida del bando, garantendo servizi di base definiti: pernottamento, bar e ristoro, free wi-fi, postazioni di ricarica per veicoli elettrici e info point di informazione turistica.

Il progetto di riqualificazione degli immobili è il frutto della collaborazione tra Anas, Ministero per i Beni Culturali, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Agenzia del Demanio che lo scorso dicembre 2015 avevano sottoscritto un Protocollo d’intesa per la valorizzazione delle case cantoniere.

L’obiettivo del progetto pilota è, infatti, quello di aumentare i servizi al cliente stradale, sviluppando un brand associabile a concetti di autenticità, genuinità e legame con il territorio, con grande attenzione alla sostenibilità ambientale, all’efficienza energetica, alla sicurezza e all’innovazione tecnologica delle infrastrutture. E ancora: promuovere l’identità territoriale evidenziando le unicità del patrimonio locale. Le nuove attività imprenditoriali saranno lo strumento per far conoscere e apprezzare gli aspetti naturalistici, storici, culturali ed enogastronomici del territorio in cui si trova la casa cantoniera. Un altro aspetto importante del progetto sarà il coinvolgimento nella promozione e nella realizzazione dell’iniziativa imprenditoriale di altre realtà esistenti sul territorio.

Ma il progetto pilota potrebbe essere esteso ad altre 1.200 case.
Le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, dovranno pervenire sul Portale Acquisti di Anas, entro il 31 ottobre 2016.
L’obiettivo è quello di aprire la prima casa entro il mese di giugno del 2017.

Per informazioni, scaricare il bando.

Copyright © - Riproduzione riservata
Case cantoniere riqualificate: presentato il bando per la concessione Ingegneri.info