Isolamento termico a cappotto e conservazione della facciata di un edificio storico in Liguria | Ingegneri.info

Isolamento termico a cappotto e conservazione della facciata di un edificio storico in Liguria

L’intervento di riqualificazione con isolamento a cappotto dall’esterno sotto intonaco sottile ha rispettato il puro stile ligure. La facciata cieca infatti presenta le tipiche decorazioni con trompe l’oeil

L'edificio pluripiano a Vado Ligure dopo l'intervento
L'edificio pluripiano a Vado Ligure dopo l'intervento
image_pdf

L’unicità della riviera ligure di ponente non è data solo dalla maestosità dei paesaggi, che contrappongono i blu intensi del Tirreno al verde degli ulivi che domina dalle alte costiere frastagliate, anche le tante cittadine che costellano la riviera hanno tratti urbanistici e architettonici propri che sono parte integrante e imprescindibile del territorio.

Caratteristiche forti, di carrugi e case dipinte, che non si ritrovano solo nei borghi a prevalente vocazione turistica, ma che emergono chiari anche nelle cittadine che sono il motore, industriale ed economico della Liguria.  Avviene così anche a Vado Ligure, uno dei comuni più industrializzati della riviera, dove anche sullo sfondo delle due imponenti ciminiere della centrale termoelettrica si stagliano le facciate delle chiese barocche, delle tante ville liberty e delle palme del lungomare.

In questo contesto gli interventi di ristrutturazione devono mirare non solo al miglioramento dell’efficienza energetica delle strutture, ma anche alla conservazione e alla valorizzazione delle loro peculiarità architettoniche. É questo il compito affidato all’arch. Corrado Visini di Savona, responsabile del progetto di restauro di un edificio storico pluripiano che, a Vado Ligure, si affaccia sulla centralissima Via Aurelia.

La scelta del progettista si è orientata per un intervento di isolamento termico delle pareti perimetrali, che presentavano evidenti segni di ammaloramento, visibili soprattutto nella facciata cieca, mediante una soluzione a cappotto e, come strato termoisolante, si è adottato il pannello in schiuma poliuretanica Stiferite Class SK specifico per isolamenti dall’esterno sotto intonaco sottile.

La particolare conformazione delle facciate, con elementi decorativi di grande interesse, ha reso necessario il contenimento dello spessore del sistema cappotto e, proprio a fronte di questo vincolo, è stato selezionato il materiale isolante che a parità di spessore garantiva la migliore resistenza termica.

Leggi anche: Sistema a cappotto e progetto architettonico: le potenzialità per nuovi edifici e ristrutturazioni

Per l’isolamento dei circa 1.200 metri quadrati di facciata, installati dall’impresa Ferrelli & C. Snc di Spotorno (SV), sono stati impiegati pannelli Stiferite Class SK di spessore 60 mm, che assicurano una resistenza termica, stabile nel tempo, pari a 2,14 m2K/W; utilizzando un materiale meno performante lo spessore richiesto per ottenere la stessa prestazione sarebbe stato superiore da un minimo del 20% fino al 40-60%.

Oltre alla eccellenti prestazioni isolanti, anche altre caratteristiche del pannello Stiferite Class SK hanno contribuito al successo dell’intervento, tra queste vanno ricordate:

  • la semplicità di posa
  • la rigidità e la compattezza della schiuma poliuretanica che ha agevolato le operazioni di taglio e sagomatura
  • il rivestimento dei pannelli in fibra minerale saturata che garantisce la perfetta adesione dei diversi strati del sistema
  • la riduzione dei tempi di installazione e la limitazione dei costi per accessori e fissaggi determinata dall’applicazione di uno strato isolante di spessore contenuto
  • La compatibilità con tutti i sistemi di finitura che, nel caso dell’edificio di Vado Ligure, hanno comportato l’utilizzo di arenino pigmentato, idoneo a riproporre le tonalità e gli effetti degli intonaci ottocenteschi

In concomitanza con le opere di efficientamento energetico, l’arch. Visini è intervenuto felicemente anche negli aspetti formali ed estetici con la realizzazione, sulla facciata cieca dell’edificio, di membrature architettoniche dipinte, in puro stile ligure, con la tecnica del trompe l’oeil e realizzate dal pittore Daniele Tondolo di Varazze (SV).

Dati cantiere

Ristrutturazione di edificio storico a Vado Ligure
Committente Silvana Lasia e Onorato Podestà – Quiliano (SV)
Amministratore dell’immobile Luca Oliveri – Savona
Progettista e Direttore Lavori Arch. Corrado Visini – Savona
Impresa esecutrice Ferrelli & C. Snc – Spotorno (SV)
Isolamento Termico Stiferite Class SK spessore 60 mm

 

Stiferite Class SK è un pannello sandwich costituito da un componente isolante in schiuma polyiso, espansa senza l’impiego di CFC o HCFC, rivestito su entrambe le facce con velo vetro saturato.

Dimensioni Standard: mm 600 x 1200

Spessori standard: mm da 20 a 200

Conducibilità termica:

λD=0,028 W/mK da 20 a 70 mm

λD=0,026 W/mK da 80 a 110 mm

λD=0,025 W/mK da 120 a 200 mm

Principali applicazioni:

Il pannello Class SK è indicato per l’isolamento dall’esterno: pareti con soluzioni a cappotto e a facciata ventilata, ponti termici e sottoporticati.

Prodotti da azienda certificata con sistema di qualità ISO 9001, avente la marcatura di conformità CE su tutta la gamma.

Per visualizzare le schede tecniche, le schede di sicurezza e la dichiarazioni di conformità vedere:

Per maggiori informazioni visita il sito.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Isolamento termico a cappotto e conservazione della facciata di un edificio storico in Liguria Ingegneri.info