Mura fortificate di Valletta: un restauro made in Italy | Ingegneri.info

Mura fortificate di Valletta: un restauro made in Italy

Il restauro e la valorizzazione delle Fortificazioni e dei Bastioni di Valletta a Malta realizzato dalla De Feo Restauri. I dettagli del progetto

Durante il restauro delle fortificazioni di Valletta Malta © De Feo Restauri Roma   
Durante il restauro delle fortificazioni di Valletta Malta © De Feo Restauri Roma   
image_pdf

L’expertise laziale nel restauro architettonico, un mix di saperi e competenze di caratura mondiale, da tempo cerca nuove opportunità anche al di fuori dei confini nazionali. E considerando le tracce storiche che la civiltà romana (e non solo) ha lasciato, è facile immaginare perché i nostri restauratori siano richiesti anche in determinati territori.

Come Malta, ad esempio dove la De Feo Restauri di Roma, attiva da oltre trent’anni nel settore, sta sviluppando progetti importanti. “La proiezione sui mercati internazionali – spiega l’ing. Luca De Feo, direttore tecnico della De Feo Restauri ed esperto di sistemi fortificati militari – è parte di una strategia che le imprese stanno mettendo in campo per fronteggiare la crisi economica, che riduce le dimensioni del mercato interno a causa della contrazione delle risorse a disposizione degli enti pubblici. e questo avviene anche nel settore dei beni culturali”.
E così è la De Feo Restauri è sbarcata a Malta ed insieme ad una società maltese, per impegnarsi su un progetto molto importante. “Ci siamo aggiudicati alcune gare per i lavori di restauro delle fortificazioni a La Valletta, si tratta di un lotto importate delle poderose fortificazioni cinquecentesche che sfiorano i 30 metri di altezza”, spiega l’ing. De Feo.

Antonio e Luca De Feo durante il Restauro delle Fortificazioni di Valletta copyright De Feo restauri

Antonio e Luca De Feo durante il Restauro delle Fortificazioni di Valletta (C) De Feo Restauri Roma

I lavori di restauro, commissionati dal Ministero delle Infrastrutture della Repubblica di Malta e finanziati attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007-2013 sono iniziati nel 2012. Il progetto si pone quale scopo la valorizzazione dei grandi impianti fortificati, delle architetture militari e dei siti storici dell’isola di Malta.
Per la particolare condizione geografica ed evoluzione storica, tutti i paesi del Mediterraneo hanno sviluppato nei secoli una trama di insediamenti fortificati per la difesa delle città di mare e delle popolazioni dell’entroterra. Reti di fortificazioni costiere segnano i paesaggi mediterranei con caratteri simili nella dislocazione, anche se con tipologie e tecniche costruttive spesso differenziate.
La storia delle rotte di mare è un misto di imprese nate per sete di conoscenza e di conquista, di sviluppo di traffici e di commerci, per lo scambio di materiali e anche di uomini.
Il progetto è focalizzato sugli, interventi su baluardi e fortezze dell’area mediterranea e sulle metodologie di lavoro che attengono alla documentazione, alla conservazione e alla valorizzazione di quegli edifici e di tessuti urbani fortificati. Le attività sono inoltre orientate all’identificazione degli specifici problemi legati al loro riuso nella società attuale atto a rafforzare la capacità di attrazione dell’intero sistema-territorio ricco di storia, cultura e paesaggio.

Clicca la gallery per le foto dell’intervento

La Repubblica di Malta ha ricevuto dall’Unione Europea un primo finanziamento di 36 milioni di euro per la conservazione, il restauro e la riabilitazione delle fortificazioni storiche dell’isola. Per questo motivo è stato fondato l’ente Restoration Unit (RU), con lo scopo di sovraintendere ai lavori di riqualificazione.
Inizialmente Sono state individuate 4 macro aree di lavoro, per un totale di circa 6 km di bastioni e mura: Mdina, Cittadella (Gozo), Valletta, Birgu.
De Feo Restauri si è occupata del restauro di St. James Bastion, Porta Reale Curtain Wall and James Curtain Wall, del City Gate di Valletta.

“È per l’azienda che rappresento un grande onore e, insieme, una grande responsabilità rappresentare all’estero la tradizione italiana del restauro per l’intervento sui bastioni fortificati cinquecenteschi di Malta”, è il commento dell’ Ing. Luca De Feo. “Costituisce un riconoscimento importante per una azienda che, nei suoi 30 anni di attività, si è specializzata esclusivamente nel settore dei beni culturali e ha scelto più di recente di diversificare la propria attività attraverso un processo di internazionalizzazione che l’ha vista operare sui beni culturali in Italia ed in Europa.”

Fortificazioni e la Fontana dei Tritoni a Valletta copyright De Feo restauri

Fortificazioni e la Fontana dei Tritoni a Valletta (C) De Feo Restauri Roma 

Per maggiori informazioni www.defeorestauri.com

Credits
Testi e immagini a cura di:
Ing. Arch. Luca De Feo, Direttore Tecnico
Dottor Federico De Feo, General Manager
Impresa De Feo Antonio – Roma
Credito immagini © De Feo Restauri Roma
Leggi anche: Il restauro della Fontana del Prigione a Roma

Copyright © - Riproduzione riservata
Mura fortificate di Valletta: un restauro made in Italy Ingegneri.info