Per il Tiburtino un bando di rigenerazione targato Acer | Ingegneri.info

Per il Tiburtino un bando di rigenerazione targato Acer

Scadenza del bando l'11 aprile 2018: tutela del paesaggio e riqualificazione del tessuto edilizio per combattere il degrado nella zona est di Roma

Le aree di intervento del concorso di idee promosso dall'Acer Roma per il quartiere Tiburtino
Le aree di intervento del concorso di idee promosso dall'Acer Roma per il quartiere Tiburtino
image_pdf

Scadenza posticipata dal 15 marzo 2018 all’11 aprile 2018 per il bando di rigenerazione urbana promosso dall’Acer, l’Associazione Costruttori Edili di Roma e Provincia e dedicato al quartiere Tiburtino della Capitale, dove si attende intanto la finalizzazione dei progetti tra Mise, Campidoglio e Regione Lazio.

Il ‘Concorso di idee per la Rigenerazione dell’ambito Tiburtino’ è rivolto gli iscritti agli ordini professionali degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia e degli Ingegneri della Provincia di Roma, oltre alle società tra professionisti, alle società di ingegneria e, in generale, a tutti i soggetti prestatori di servizi di ingegneria ed architettura.  Nel caso in cui la partecipazione non avvenga in forma singola, nella compagine dovrà essere compreso almeno un giovane professionista di età inferiore ai 35 anni. Il progetto vincitore sarà donato al sindaco di Roma.

Ambito di intervento del bando

Quest’area ad est della Capitale oggetto del bando dell’Acer è ad altissima complessità: oltre alla stazione dei treni Tiburtina, il cimitero del Verano, la zona di San Lorenzo e la zona INA-Casa, sono presenti come se ci fosse una commistione tra centro e periferia senza soluzione di continuità, edifici a servizi di ultima generazione e ampie zone in completo degrado, fatte di vecchi capannoni industriali e caseggiati. Nel video un’efficace panoramica delle problematiche del quartiere.

Gli obiettivi del concorso di idee ‘Rigenerazione dell’ambito Tiburtino’

Il concorso bandito dall’Acer ha diversi obiettivi per la valorizzazione del quartiere romano:

  • promuovere, incentivare e realizzazione la rigenerazione urbana al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini, favorendo forme di co-housing per la condivisione di spazi e attività;
  • incentivare la razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente, favorire il recupero delle periferie, valorizzare la diffusione delle piccole attività commerciali;
  • qualificare la città esistente, limitando il consumo del suolo, incrementando le aree pubbliche e valorizzando quelle esistenti, in particolare potenziando la mobilità su ferro;
  • aumentare la sicurezza dei manufatti esistenti, mediante interventi di adeguamento sismico e riparazione o intervento locale;
  • favorire il miglioramento della qualità ambientale e architettonica con tecniche di bioedilizia avanzate, elevanti livelli di efficienza energetica e sviluppo di fonti rinnovabili;
  • promuovere e tutelare l’attività agricola, il paesaggio e l’ambiente e contenere il consumo di suolo quale risorsa non rinnovabile;
  • promuovere lo sviluppo del verde urbano, l’adozione di superfici permeabili e coperture a verde pensile, la realizzazione di interventi per la regimentazione e il recupero delle acque piovane.

I dettagli del bando Acer per il quartiere Tiburtino

Il bando con scadenza l’11 aprile 2018 è disponibile sul sito dell’Acer, comprensivo di integrazione. Necessaria la consegna a mano, presso la sede di ANCE Roma – ACER, in via di Villa Patrizi numero 11. Al primo classificato andrà un premio di 10.000 euro, al secondo 5.000 e al terzo 3.000 euro.

La Commissione giudicatrice, composta da 5 membri esperti nel settore, valuterà le proposte ammesse sulla base di diversi parametri:

  • soluzioni urbanistiche ed architettoniche per il contesto di riferimento;
  • miglioramento della qualità urbana ed ambientale, con particolare riguardo alla razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente ed alla riduzione del consumo di suolo;
  • rigenerazione, anche nell’ottica della rifunzionalizzazione, con particolare riferimento a destinazioni atte a generare occupazione;
  • implementazione e/o potenziamento dei servizi pubblici e delle infrastrutture;
  • carattere innovativo della proposta.

Nella proposta per il bando di rigenerazione del quartiere Tiburtino di Roma bisognerà inserire:

  • una relazione descrittiva, utile ad illustrare i criteri guida delle scelte progettuali in relazione agli obiettivi previsti dal bando e alle caratteristiche dell’intervento (max 10 facciate);
  • un’analisi di fattibilità economica di massima, finalizzata alla sostenibilità realizzativa dell’intervento (max 5 facciate);
  • tre tavole nel formato UNI A3, orientate in senso orizzontale, con un master-plan, rappresentazioni grafiche, immagini, testo e tutto ciò che risulti utile a rappresentare l’idea progettuale.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Per il Tiburtino un bando di rigenerazione targato Acer Ingegneri.info