Torre del 1500 traslata di 32 metri: accade in Puglia | Ingegneri.info

Torre del 1500 traslata di 32 metri: accade in Puglia

Operazione di spostamento necessaria per i lavori di ampliamento della Statale 96 che conduce a Matera, capitale della Cultura nel 2019

La Torre San Vincenzo con e senza imbracature (fonte Anas)
La Torre San Vincenzo con e senza imbracature (fonte Anas)
image_pdf

Un’operazione praticamente unica in Italia, per un bene sottoposto a vincolo dalla Soprintendenza: è lo spostamento di 32 metri della Torre San Vincenzo, un edificio in pietra locale di due piani risalente al 1500. La traslazione è avvenuta ai margini della Statale 96 nei pressi di Palo del Colle in Puglia, asse di collegamento con la città di Matera, prossima capitale della Cultura nel 2019, nell’ambito dei lavori di ampliamento promossi dall’Anas. Il monumento è stato fatto indietreggiare in direzione ovest per consentire il passaggio della variante della statale.

Gli autori dell’intervento di spostamento della Torre San Vincenzo

Ad occuparsi di questo specifico e delicatissimo lavoro, è stata la ‘GaribaldiFragasso CostruzionieRestauri’ per un ammontare di 1,5 milioni di euro, insieme alla CP Tecnology di Milano, nell’ambito dell’appalto Anas vinto dall’Ati Consorzio Integra e dalla barese Aleandri Spa.

Questo lavoro ha richiesto otto mesi di progettazione e ne richiederà ancora due per ottimizzare il restauro e recupero funzionale del bene – spiega Beppe Fragrasso, titolare dell’azienda che ha eseguito la traslazione della Torre San Vincenzo – abbiamo consolidato la muratura della torre con miscele specifiche e creato una sorta di cuscinetto tra le pietre e l’imbracatura in legno fatto di sabbia. Il consolidamento poi ha previsto anche l’inserimento di perni in acciaio“. Della struttura originaria la torre, che ha comunque un peso di 600 tonnellate, perderà solo la cisterna destinata in passato ad accogliere le acque piovane: per lo spostamento di 32 metri sono state tagliate le fondamenta ed è stato costruita una piastra di calcestruzzo da 175 tonnellate sulla quale la torre è stata installata.

La Torre San Vincenzo è stata sollevata e con sei martinetti a pompa idraulica e un sistema di binari è stata posizionata sulle nuove fondamenta. Nel video allegato e disponibile a fine pagina è possibile vedere come questo complesso lavoro di spostamento dell’antico manufatto è stato eseguito e monitorato passo passo dai tecnici ingegneri dell’Anas insieme all’azienda.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Torre del 1500 traslata di 32 metri: accade in Puglia Ingegneri.info