Eni scopre un maxi giacimento di gas nel Mediterraneo | Ingegneri.info

Eni scopre un maxi giacimento di gas nel Mediterraneo

Individuato nell'offshore egiziano sul versante del Mar Mediterraneo, il giacimento rilevato da Eni potrebbe essere il più grande di gas mai rinvenuto in tutto il bacino

eni_
image_pdf

E’ stato scoperto il più grande giacimento a gas mai rinvenuto nel Mar Mediterraneo: collocato nell’offshore egiziano, il giacimento è stato rilevato presso il prospetto esplorativo denominato Zohr. Eni ha effettuato la scoperta attraverso il pozzo Zohr 1X, situato a 1.450 metri di profondità d’acqua, nel blocco Shorouk, frutto dell’accordo siglato a gennaio 2014 con il Ministero del Petrolio egiziano e con la Egyptian Natural Gas Holding Company (Egas) a seguito di una gara internazionale competitiva.

Sulla base dei dati geologici e geofisici disponibili e quelli acquisiti nel pozzo di scoeprta, il giacimento supergiant presenta un potenziale di risorse fino a 850 miliardi di metri cubi di gas in posto (5,5 miliardi di barili di olio equivalente) e un’estensione di circa 100 chilometri quadrati.

Per Eni si tratterebbe della più grande scoperta di gas mai effettuata in Egitto e nel mar Mediterraneo e potenzialmente una delle maggiori scoperte di gas a livello mondiale. Nell’immediato verranno svolte le attività di delineazione del giacimento per assicurare lo sviluppo accelerato della scoperta che sfrutti al meglio le infrastrutture già esistenti, a mare e a terra.

Il pozzo Zohr 1X, che è stato perforato a 4.131 metri di profondità complessiva, ha incontrato circa 630 metri di colonna di idrocarburi in una sequenza carbonatica di età Miocenica con ottime proprietà della roccia serbatoio. La struttura di Zohr presenta anche un potenziale a maggiore profondità, che sarà investigato in futuro attraverso un pozzo dedicato.

“Questa scoperta storica sarà in grado di trasformare lo scenario energetico di un intero paese, che ci accoglie da oltre 60 anni”; ha dichiarato l’ad di Eni, Claudio Descalzi. “L’esplorazione si conferma al centro della nostra strategia di crescita: negli ultimi 7 anni abbiamo scoperto 10 miliardi di barili di risorse e 300 milioni negli ultimi sei mesi, confermando così la posizione di Eni al top dell’industria. Questa scoperta assume un valore ancora maggiore poiché fatta in Egitto, paese strategico per Eni, dove possono essere sfruttate importanti sinergie con le installazioni esistenti permettendoci una rapida messa in produzione”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Eni scopre un maxi giacimento di gas nel Mediterraneo Ingegneri.info