Bando Inail ISI 2016: presentazione delle domande dal 19 aprile | Ingegneri.info

Bando Inail ISI 2016: presentazione delle domande dal 19 aprile

Dal 19 aprile al 5 giugno 2017 si può procedere col presentare le domande di contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro per il Bando Inail Isi 2016

Sicurezza_sul_lavoro
image_pdf

Potranno essere presentate dal 19 aprile al 5 giugno 2017 le domande di contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. I finanziamenti di oltre 244 milioni di euro sono messi a disposizione delle imprese dall’Inail attraverso il bando ISI 2016.

La procedura di presentazione delle domande inizia oggi, 19 aprile 2017, con l’inserimento online della domanda. Nella sezione “Accedi ai servizi online” del sito Inail le imprese registrate (in possesso delle credenziali di accesso) avranno a disposizione un’applicazione informatica a questo scopo. Ci sarà tempo fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017.

Dal 12 giugno 2017 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda accederanno (con download) al codice identificativo per l’inoltro online della procedura informatica.
A partire dal 12 giugno 2017 l’Inail fisserà i termini per l’invio della domanda online, così come le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico dedicato.

Entro 30 giorni dal giorno successivo a quello di perfezionamento della formale comunicazione degli elenchi cronologici, le imprese collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno far pervenire all’Inail la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti richiesti.

Le imprese potranno presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia tra quelle ammesse:
1) progetti di investimento diretti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori (attraverso, ad esempio, eliminazione di tutti gli agenti chimici cancerogeni o mutageni o adozione di un sistema chiuso nella loro produzione o utilizzazione, acquisto di dispositivi di sicurezza per attività lavorative in ambienti confinati; riduzione del rischio rumore; misure di contenimento del rischio di esposizione ad agenti biologici di classe 3 e 4; acquisto e installazione permanente di sistemi di ancoraggio per agganciare i componenti di sistemi anticaduta; ecc.);
2) progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale:
3) progetti di bonifica da materiali contenenti amianto con successivo trasporto e smaltimento in discarica autorizzata;
4) progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Saranno ritenute ammissibili le spese riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 5 giugno 2017.

Tutti gli approfondimenti sulla Salute e Sicurezza sul lavoro li trovate in “ISL – Igiene e sicurezza sul lavoro”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Bando Inail ISI 2016: presentazione delle domande dal 19 aprile Ingegneri.info