Bando Isi 2017 Inail: scadenze del 2018, destinatari, fondi | Ingegneri.info

Bando Isi 2017 Inail: scadenze del 2018, destinatari, fondi

Inail ha messo a disposizione l’avviso pubblico relativo al bando ISI 2017. Plafond di circa 250 milioni. Domande a partire dal 2018

image_pdf

È stato pubblicato il Bando ISI 2017 dell’Inail. Come di consueto, il bando finanzia e sostiene progetti di miglioramento dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori ma interviene anche nei confronti delle microimprese e piccole imprese attive nel settore agricolo, per l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per la riduzione delle emissioni inquinanti, del livello di rumorosità o del rischio infortunistico. Ecco i dettagli del Bando ISI 2017.

Obiettivi del Bando ISI 2017
Il bando pubblico Isi 2017 ha l’obiettivo:
• di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
• di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Fondi a disposizione dell’avviso pubblico Inail
A disposizione ci sono euro 249.406.358,00 suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e secondo le modalità di cui all’Avviso pubblico Isi 2017.
I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Il contributo viene erogato in conto capitale e varia in base all’Asse di finanziamento. Nell’Avviso pubblico Isi 2017 sono specificati i parametri e gli importi minimi e massimi finanziabili.

A chi è rivolto il Bando ISI 2017 Inail
Destinatarie del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Per i progetti finalizzati alla riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (Asse 2) posso partecipare anche gli Enti del terzo settore in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico Isi 2017.

Accesso alla procedura online
Prima fase: accesso alla procedura online e compilazione della domanda (sito internet www.inail.it) da effettuarsi con i tempi e le modalità di cui all’Avviso pubblico Isi 2017. La prima fase si concluderà alle ore 18 del 31 maggio 2018.
Seconda fase: invio della domanda online da effettuarsi con i tempi e le modalità di cui all’Avviso pubblico Isi 2017. Dal 7 giugno 2018 le imprese i cui progetti avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice, che le identificherà in maniera univoca in occasione del “click day” dedicato all’inoltro online delle domande di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico.
Terza fase: conferma della domanda online tramite l’invio della documentazione a completamento da effettuarsi nei tempi e con le modalità di cui all’Avviso pubblico Isi 2017.

Leggi anche: Lavoro agile e sicurezza sul lavoro: i dubbi di Raffaele Guariniello

Quali progetti sono finanziabili?
Questi in sintesi gli assi di progetto finanziabili. Per completezza, si rimanda alla pagina apposita Inail.
1- Progetti di investimento
2- Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
3- Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
4- Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
5- Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività

Leggi anche: Sicurezza sul lavoro: l’imprudenza del lavoratore non elimina la responsabilità del datore

Copyright © - Riproduzione riservata
Bando Isi 2017 Inail: scadenze del 2018, destinatari, fondi Ingegneri.info