Guida alla redazione del DVR - Documento di valutazione dei rischi | Ingegneri.info

Guida alla redazione del DVR – Documento di valutazione dei rischi

Cos’è il documento di valutazione dei rischi, quando redigerlo, scadenze e i casi specifici di scuola, ristoranti, uffici, bar, in agricoltura e farmacie

image_pdf

Il DVR (Documento di valutazione dei rischi) è lo strumento, cartaceo o elettronico, grazie al quale il Datore di Lavoro stima la probabilità che si verifichi un evento dannoso per i propri dipendenti e l’entità del danno derivante da esso. Per ogni rischio individuato, definisce le misure di prevenzione e protezione che devono essere adottate durante il processo produttivo al fine di ridurre al minimo la probabilità che l’evento si verifichi o per contenere il più possibile il danno.
La normativa sul documento di valutazione rischi art. 28 del D.Lgs. n. 81/2008, inoltre, indica esplicitamente che nella valutazione devono essere tenuti in conto tutti i possibili rischi, compresi lo stress lavoro correlato e i rischi riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza. Due aspetti questi che nell’ultimo decennio hanno assunto un peso specifico sempre più rilevante all’interno delle aziende.

Per saperne di più sulla valutazione dello stress lavoro correlato, leggi l’articolo: Come si fa la valutazione del rischio da stress lavoro correlato

Chi redige il documento di valutazione dei rischi e quanto è necessario?
L’art. 17 del D.Lgs. n. 81/2008 sancisce l’obbligo di redazione del DVR per tutti i Datori di Lavoro che abbiano almeno un dipendente. La valutazione dei rischi e la designazione dell’RSPP sono i due soli adempimenti che il Datore di Lavoro non può delegare. Per i lavoratori autonomi o per le imprese familiari la norma non impone quest’onere ma rimanda alle determinazioni dell’art. 2222 del Codice Civile.
Per la redazione del DVR – Documento di valutazione dei rischi – il Datore di Lavoro può avvalersi di alcune figure di consulenza: prima fra tutti quella del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) che oltre ad affiancarlo in fase di valutazione dei rischi contribuisce a pianificare le misure di protezione e prevenzione, il Medico Competente che si occupa di predisporre il protocollo di sorveglianza sanitaria e il Responsabile dei Lavoratori (RLS) che deve essere consultato preventivamente sul contenuto della valutazione dei rischi e al quale va consegnata una copia per presa visione (art. 50, comma 1b e 5 del T.U.).

Se vuoi più informazioni sull’attività svolta del Medico Competente, leggi l’articolo: Il medico competente: compiti e responsabilità

Queste quattro figure professionali sono quelle tenute a garantire che il DVR abbia data certa attraverso l’utilizzo di diversi strumenti (elencati in modo non esaustivo dal Garante per la protezione dei dati personali con il Provvedimento del 5 dicembre 2000 – Misure minime di sicurezza): l’apposizione di un timbro postale, l’utilizzo della marca temporale, l’invio a mezzo posta elettronica certificata o anche semplicemente timbrando e sottoscrivendo il documento nella sua interezza (non l’involucro nel quale è contenuto). Lo scopo di questa prassi è quello di fornire una prova documentale che dimostri di aver effettuato la valutazione dei rischi antecedentemente ad un’ispezione degli enti preposti o al verificarsi di un eventuale infortunio.

Scadenza e aggiornamento del DVR
Non si può parlare di scadenza del documento di valutazione rischi perché il DVR va riveduto e corretto costantemente durante tutto il ciclo di vita dell’impresa. Non è uno strumento statico che una volta redatto può essere risposto in attesa di un controllo amministrativo ma al contrario è parte integrante dei cambiamenti aziendali. L’art. 29, comma 3, del T.U. per la Sicurezza prevede che l’iter di aggiornamento del documento valutazione rischi venga ripetuto ogni qual volta si verifichino i seguenti casi:
– modifiche al processo produttivo (es. introduzione di nuovi attrezzi, macchinari, sostanze);
– variazioni sull’organizzazione del lavoro (es. nuovo organigramma aziendale, nuove attività o nuove sedi in cui svolgere l’attività);
– cambiamenti dell’impianto normativo relativo alla sicurezza sul lavoro;
– evoluzione della tecnica, della prevenzione o della protezione;
– significative risultanze sulla sorveglianza sanitaria (es. presenza di infortuni e malattie professionali).

Come redigere il DVR – Documento di valutazione dei rischi Fac Simile
Molto spesso all’interno del forum di ingengneri.info ci viene richiesto un esempio di documento di valutazione dei rischi, abbiamo quindi pensato di proporvi un fac simile del DVR.
La redazione del DVR deve essere sempre accompagnata da una raccolta preliminare di informazioni circa l’attività oggetto di valutazione: numero di addetti, mansioni svolte, fasi del processo lavorativo, tipologia degli ambienti di lavoro, schede tecniche di sostanze/prodotti/apparecchiature, elenco dispositivi di protezione, registro delle manutenzioni sugli impianti, ordini di servizio, dati sugli infortuni occorsi, eventuali denunce INAIL e verbali di prescrizione degli organi di vigilanza, conoscenze ed esperienze dei lavoratori.
Una volta ricostruito il quadro generale, la compilazione del documento di valutazione dei rischi può avvenire secondo il seguente modello DVR esemplificativo ma non esaustivo di tutte le possibili casistiche:

Descrizione dell’azienda
Dati dell’azienda Titolare/Legale rappresentante
Sede legale
Sede operativa
Organigramma aziendale
Layout reparti
Descrizione del ciclo lavorativo
Responsabili del servizio di prevenzione e protezione Datore di Lavoro
Preposto
RSPP
ASPP
Medico Competente
RLS/RLST
Addetti al servizio di protezione e prevenzione
Addetti al primo soccorso
Formazione, Informazione e Addestramento
Relazione introduttiva Contenuti e obiettivi del documento
Definizioni
Metodologia adottata per la valutazione del rischio
Misure generali di tutela per le emergenze Procedure generali d’emergenza
Controlli e registro infortuni
Banche dati su fattori di rischio e indici infortunistici
Sorveglianza sanitaria
Prevenzione incendi
Elenco presidi di primo soccorso
Elenco DPI
Segnaletica di sicurezza
Esposizione al rumore
Individuazione dei pericoli presenti in azienda
Lista dei possibili pericoli Presenza o assenza
Riferimenti legislativi
Esempi di incidenti e di criticità
Valutazione dei rischi per ogni pericolo individuato
Scheda fase lavorativa Descrizione attività (fasi lavorative)
Area di lavoro/mansione/postazione
Personale impiegato
Materie prime/prodotti/materiali impiegati
Macchinari/attrezzature/impianti impiegati
Sostanze pericolose maneggiate
Pericoli evidenziati dall’analisi (probabilità e magnitudo)
Matrice di valutazione (entità del rischio)
Dispositivi di protezione individuale associati alla mansione
Sorveglianza sanitaria programmata
Scheda attrezzatura Descrizione
Pericoli evidenziati dall’analisi (probabilità e magnitudo)
Matrice di valutazione (entità del rischio)
Misure di prevenzione e istruzioni per gli utilizzatori
Dispositivi di protezione individuale associati all’attrezzatura
Identificazione delle misure di prevenzione e protezione
Programma di miglioramento del livello di sicurezza Misure e procedure adottate (preventive e protettive)
Incaricati della realizzazione delle misure
Data di attuazione delle misure di miglioramento
Eventuale cronoprogramma dei lavori

Si ricorda, infine, che all’interno della normativa del documento di valutazione dei rischi l’art. 29 del D.Lgs. n. 81/2008 ai commi 5 e 6 prevede, per le aziende di limitate dimensioni, la possibilità di redigere il DVR con procedura standardizzata che costituisce uno strumento semplice ed efficace per effettuare la valutazione dei rischi rapidamente e in maniera guidata.

Qui di seguito riportiamo alcune informazioni utili per la redazione del DVR – documento di valutazione dei rischi – per specifiche attività:
DVR scuole
Per approfondire il tema, leggi l’articolo: DVR scuola: guida alla redazione del documento di valutazione dei rischi
DVR ristoranti
Per approfondire il tema, leggi l’articolo: DVR ristoranti: la valutazione dei rischi nel settore della ristorazione
DVR uffici
Per approfondire il tema, leggi l’articolo: DVR ufficio: il sistema della sicurezza e i rischi per i lavoratori
DVR bar
Per approfondire il tema, leggi l’articolo: DVR  bar: i responsabili della sicurezza e i rischi tipici
DVR in agricoltura
Per approfondire il tema, leggi l’articolo: DVR agricoltura: i responsabili della sicurezza in un’azienda agricola e i rischi
DVR farmacie
Per approfondire il tema, leggi l’articolo: DVR farmacie: guida alla stesura del documento di valutazione di rischi

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Guida alla redazione del DVR – Documento di valutazione dei rischi Ingegneri.info