INAIL e Ansaldo: un camper per portare la cultura della sicurezza nei cantieri | Ingegneri.info

INAIL e Ansaldo: un camper per portare la cultura della sicurezza nei cantieri

wpid-55_Safetydays.jpg
image_pdf

NAPOLI – Un camper per portare la cultura della sicurezza nei cantieri. È l’idea proposta dall’Ansaldo Sts, società leader nel settore della tecnologia per il trasporto ferroviario e metropolitano, di attivare una campagna itinerante per la sicurezza sul lavoro. Un furgone attrezzato blu metallizzato visiterà i cantieri del gruppo nelle varie città, per portare la cultura della sicurezza direttamente nei luoghi di lavoro. La prima tappa è Napoli, presso il cantiere della metropolitana in piazza della Repubblica. Toccherà successivamente a Roma, Scandicci, Fidenza, Brescia e Genova, dove gli addetti di Ansaldo STS e di altre società partner sono impegnati nella realizzazione di alcuni dei principali impianti di trasporto e metropolitani.
L’iniziativa, che rientra nel progetto “365 Safety days” di Ansaldo STS, è stata presentata ieri nel capoluogo partenopeo, alla presenza (tra gli altri) di Sergio De Luca, amministratore delegato Ansaldo Sts, e Ida Volino, dirigente regionale INAIL. “Sanzioneremo e, dove necessario, allontaneremo le aziende nostre partner che non rispettano le norme basilari sulla sicurezza”, ha detto De Luca. “La nostra credibilità dipende anche dalle imprese esterne: siamo leader nel business, lo vogliamo essere anche rispetto alla sicurezza sul lavoro”.
La campagna, inaugurata nell’ottobre 2007, ha visto le principali imprese operanti nella rete del gruppo coinvolte in uno specifico percorso formativo, prevalentemente rivolto ai responsabili della sicurezza e prevenzione sui luoghi di lavoro. Questo nuovo appuntamento è rivolto a tutti gli operatori attivi nei cantieri, sia essi dipendenti di Ansaldo STS, sia delle società partner, e lo spirito del progetto rimane quello di coinvolgere, su una comune riflessione sulla sicurezza, l’intera rete delle aziende che contribuiscono alla realizzazione degli impianti di Ansaldo STS.
A questo scopo la società promotrice ha chiesto la collaborazione dell’INAIL. “Abbiamo accolto con interesse la richiesta di collaborazione avanzata dall’Ansaldo”, ha commentato Volino, “perchè è in linea con la nostra idea che oltre alle norme sia importante la diffusione di una nuova cultura della sicurezza. Sono orgogliosa che la campagna parta da Napoli. Alle tre giornate formative saranno presenti funzionari dell’Istituto a supporto delle giornate”.
Nell’ambito del progetto “365 Safety days”, Ansaldo STS ha inoltre firmato un accordo col Cosila, (Consorzio per la Sicurezza e la salute dei lavoratori sui luoghi di LavoroUnione degli Industriali di Napoli), per garantire l’attivazione di una mailbox online, finalizzata a dare risposte a quesiti, dubbi e richieste da parte dei singoli operatori su problematiche specifiche; si prevede inoltre l’istituzione di un premio per la più efficace campagna di sensibilizzazione alla sicurezza attuata dalle società partner. “Nonostante le leggi siamo al punto di partenza”, ha commentato Fabrizio Brancaccio, presidente del Consorzio. “Questa iniziativa è un’azione importante per sovvertire numeri drammatici”.

Copyright © - Riproduzione riservata
INAIL e Ansaldo: un camper per portare la cultura della sicurezza nei cantieri Ingegneri.info