Recepita la direttiva Ue sul trasporto di merci pericolose | Ingegneri.info

Recepita la direttiva Ue sul trasporto di merci pericolose

wpid-4012_trasportomerci.jpg
image_pdf

Tale provvedimento consente di disciplinare in maniera organica il trasporto di merci pericolose su strada, su ferrovia e sulle vie navigabili interne.

Espressa soddisfazione dal ministro Matteoli  che ritiene il provvedimento un passo in avanti per la sicurezza del trasporto delle merci pericolose, settore delicatissimo a cui il Governo vuole porre la dovuta attenzione.

Si tratta di fatto di un testo unico che raccoglie in modo semplice e leggibile numerose normative in modo da evitare lacune interpretative".

Nel merito, il decreto legislativo reca il recepimento della direttiva Ue 2008/68 con la quale sono superate ed espressamente abrogate una serie di precedenti direttive in materia di trasporto merci pericolose su strada, per ferrovia e per vie navigabili.

Il testo del decreto, che ha acquisito il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni, prevede inoltre una serie di sanzioni adeguate per chi viola le prescrizioni più restrittive introdotte e sostitutive di quelle in vigore.

La disciplina vigente prevedeva sanzioni assolutamente inadeguate, da 100 lire ad un milione ed arresto fino a tre mesi, e ferma alla realtà del 1980. Con la nuova disciplina sono introdotte importanti sanzioni penali per le ipotesi di violazioni più gravi, arresto fino a sei mesi ed ammenda da 5.000 a 15.000 euro, e sanzioni amministrative pecuniarie di diversa e rilevante entità, in ragione della gravità delle diverse ed ulteriori violazioni alle prescrizioni tecniche relative al trasporto.

Per la prima volta, infine, sono introdotte nel nostro ordinamento precise prescrizioni anche con riferimento alle merci pericolose che circolano nelle nostre vie d’acqua interne.

Roma, 22 gennaio 2010

Copyright © - Riproduzione riservata
Recepita la direttiva Ue sul trasporto di merci pericolose Ingegneri.info