Rischio incendio nelle metropolitane, pubblicata la regola tecnica | Ingegneri.info

Rischio incendio nelle metropolitane, pubblicata la regola tecnica

Per fornire i criteri progettuali per la realizzazione di nuove metropolitane al fine di attenuare i livelli di rischio nei confronti dell'evento «incendio»

regola_tecnica_incendio_metropolitane
image_pdf

Il decreto del 21 ottobre contiene la nuova regola tecnica per la prevenzione del rischio incendio nelle metropolitane.

Lo scopo è quello di fornire i criteri progettuali per la realizzazione di nuove metropolitane al fine di attenuare i livelli di rischio nei confronti dell’evento «incendio». La sicurezza antincendio è infatti fondamentale per gli utenti che usufruiscono del servizio ed incontra anche la necessità di garantire alle squadre di soccorso le condizioni minime di sicurezza per operare con successo.

La regola tecnica è basata su indicazioni tecniche che rappresentano la sintesi di studi ed orientamenti progettuali condivisi a livello internazionale. In tal modo i criteri di progettazione della sicurezza antincendio per le metropolitane risultano definiti, comprensibili, sorretti da un adeguato margine di sicurezza e, soprattutto, integrati nel più ampio processo di progettazione delle opere.

Il raggiungimento degli obiettivi di sicurezza antincendio, in particolare quelli correlati al controllo e gestione dei fumi ed alla progettazione dei percorsi di sfollamento, deve essere conseguito mediante una progettazione di tipo prestazionale basata sui criteri indicati dalle direttive emanate dallo stesso Ministro dell’interno relativamente all’approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio.

Minimizzare la probabilità di insorgenza degli incendi e limitarne la sua propagazione, nel caso in cui un incendio si sviluppi all’interno del treno, sulla sede, ed in particolare in galleria e nelle aree di stazione, assicurare la possibilità che gli occupanti possano lasciare indenni, in modo autonomo, i luoghi in cui si è sviluppato l’incendio, nell’ambito delle procedure di emergenza, o che gli stessi possano essere soccorsi in altro modo, garantendo la stabilità delle strutture portanti e la possibilità per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza sono solo alcune delle prescrizioni contenute nel testo emanato.

L’aspetto interessante è l’applicazione delle norme sia alle nuove costruzioni che alle costruzioni già esistenti.

Infatti, all’articolo 4 del Decreto si legge che le disposizioni si applicano alle metropolitane nuove e, nel caso di interventi di ampliamento o modifica di metropolitane successivi alla data di entrata in vigore, limitatamente alle parti interessate dall’intervento. Gli unici progetti ad essere esentati dall’applicazione dell’attuale regola tecnica sono quelli che già contengano i requisiti di sicurezza antincendio e per i quali siano state individuate le risorse finanziarie. Tuttavia, se la realizzazione di tali progetti non avviene entro sette anni dalla data di entrata in vigore del nuovo decreto, il progetto deve essere rielaborato nel rispetto della regola tecnica di prevenzione incendi da ultimo pubblicato.

Per quanto riguarda l’adeguamento delle metropolitane in esercizio, nel caso dovessero risultare non conformi alla disposizioni tecniche del precedente decreto (D.M. 11 gennaio 1988) dovranno essere adeguati alle nuove disposizioni o completare il loro adeguamento entro sette anni dall’entrata in vigore, presentando apposita segnalazione certificata.

 

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Rischio incendio nelle metropolitane, pubblicata la regola tecnica Ingegneri.info