BIM: quali sono le potenzialità dell’OpenBIM? | Ingegneri.info

BIM: quali sono le potenzialità dell’OpenBIM?

Allplan dedica un Whitepaper all’OpenBIM, strumento di condivisione digitale di dati e di potenziamento di collaborazione efficace nella progettazione BIM

OpenBIM
image_pdf

Al netto del veloce avanzamento della digitalizzazione delle costruzioni anche in Italia, vedi la recente pubblicazione della norma UNI 11337-7, che definisce le competenze dei professionisti che operano con l’approccio BIM Building Information Modeling – obbligatorio dal 1° gennaio 2019 per alcune categorie di appalti pubblici, Allplan propone il Whitepaper “OpenBIM come futuro standard per la condivisione digitale dei dati”.

L’OpenBIM inteso come strumento ottimale per la condivisione digitale dei dati è il focus del libro bianco firmato da Ines Mansfeld, Architetto e Product Marketing Managerin, Allplan GmbH. Partendo dall’assunto che un piano di progettazione condiviso permette elevate performance a tutti i soggetti coinvolti, il Whitepaper considera dapprima il Closed BIM per poi illustrare le potenzialità e i vantaggi dell’OpenBIM. Vediamo i dettagli  qui di seguito.

Per scaricare gratuitamente il Whitepaper clicca qui

La complessità e i requisiti della progettazione e della costruzione sono in costante crescita. Le novità nelle normative e negli standard, così come le esigenze dei committenti sempre più attenti ai costi, pongono i progettisti di fronte alla difficile sfida di mantenere la trasparenza della progettazione e delle spese. L’unico modo per raggiungere questo obiettivo è disporre di una panoramica chiara che assicuri il controllo del progetto in ogni sua fase. Ciò è possibile solo se gli architetti, gli ingegneri e le imprese di costruzione elaborano un piano di progettazione condiviso, comunicando tra loro nel modo più fluido possibile e senza intoppi.

Oltre alle riunioni necessarie, la comunicazione si perfeziona grazie alla nuova condivisione digitale dei dati. Nell’era del BIM si tratta soprattutto di attivare una condivisione multipiattaforma delle informazioni di progettazione. L’openBIM rappresenta la condivisione digitale dei dati senza limitazioni e rende possibile la collaborazione efficace dei soggetti coinvolti nella progettazione. In questo modo si pongono le basi per un trasferimento di dati senza perdita di informazioni e per un’interazione senza intoppi tra tutti i professionisti che collaborano al progetto.

Il Whitepaper contiene i seguenti temi:

  • All’inizio c’era il sistema chiuso
  • Il Closed BIM mantiene ancora il proprio valore
  • Uno scambio aperto delle informazioni necessita dell’Open BIM
  • Il programma di sviluppo del BIM sarà fondamentale per il progetto
  • Sicurezza progettuale e contrattuale grazie al BEP
  • OpenBIM e IFC continuano a consolidarsi a vicenda
  • BCF per la semplificazione della documentazione e dello scambio dei dati
  • BIM e OpenBIM portano vantaggi fin dal primo schizzo del progetto
  • Il level of development come misura del grado di approfondimento del progetto
  • Il BIM parte piccolo, ma cresce in fretta

Per scaricare gratuitamente il Whitepaper clicca qui

Copyright © - Riproduzione riservata
BIM: quali sono le potenzialità dell’OpenBIM? Ingegneri.info