Calcestruzzi impermeabili: un intervento con il Sistema Penetron Admix per Expo 2015 | Ingegneri.info

Calcestruzzi impermeabili: un intervento con il Sistema Penetron Admix per Expo 2015

Penetron Admix è un additivo “idrofillico” di natura cristallina dotato di proprietà cristallizzanti/impermeabilizzanti, resistente alla penetrazione dell’acqua a forti pressioni idrostatiche

Calcestruzzi_Impermeabili_Sistema_Penetron
image_pdf

Lo scorso 30 aprile 2015 è stato inaugurato il Lotto1A della Zara-Expo realizzato dall’impresa Milesi Geom. Sergio Srl di Gorlago (BG): 2,2 km di strada da Via Eritrea sino alla porta Est del sito espositivo EXPO 2015, riservati a taxi, navette, mezzi di soccorso e approvvigionamenti.

Il progetto

Il tracciato comprende la galleria Boccioni (602 m) con due corsie per senso di marcia: le dimensioni interne di ciascuna canna sono 10,5 m x 6 m di altezza; la profondità di scavo è di circa 12 m e la larghezza di scavo è di circa 23 m.

Lo scavo della galleria Boccioni – il cui nome definitivo sarà scelto dagli abitanti – è stato effettuato in tradizionale con escavatore idraulico. Nel tratto relativo a Largo Boccioni, stante la presenza di sottoservizi, la doppia linea tramviaria e l’allargamento del sottopasso esistente, lo scavo è stato realizzato con metodo “top-down“, ovvero con l’esecuzione delle paratie di diaframmi/micropali, della soletta di copertura (prefabbricata) e successivo scavo interno a foro cieco.

La geologia attraversata è composta da terreno granulare tipo “Milano” e da ghiaia/sabbia con inclusioni limose. La falda, a quota profonda, non ha interessato lo scavo, tranne per l’approfondimento. Per il drenaggio stradale è stata realizzata una vasca di sollevamento (dimensioni  23 m x 15 m x 4 m di altezza) ubicata sotto falda e per la quale è stato eseguito un tampone di fondo e di paratia armata laterale in jet-grouting.

L’impermeabilizzazione

I sistemi di impermeabilizzazione, che da progetto avrebbero dovuto essere realizzati con teli pvc/geotessuto saldati, sono stati sostituiti in variante con l’aggiunta nel calcestruzzo di additivo tipo Penetron Admix , dotato di proprietà cristallizzanti/impermeabilizzanti. Il sistema di impermeabilizzazione Penetron®, è stato posato con modalità particolari per garantire la tenuta non solo nel massivo, ma anche in corrispondenza di tutti i giunti e nei punti di singolarità dei getti dei vari corpi d’opera. Si è cosi ottenuta una superficie impermeabile che alle prove di laboratorio ha indicato in 8 mm max la penetrazione dell’acqua, a fronte dei 30 mm richiesti in capitolato.

Non solo. L’opera con i sistemi d’impermeabilizzazione tradizionali doveva essere terminata per Maggio 2015, mentre con l’utilizzo del Sistema Penetron è stata completata nel Dicembre 2014 con 5 mesi di anticipo rispetto ai tempi costando € 56.000.000,00.

Per la soletta di copertura, anch’essa additivata con Penetron Admix, è stata comunque eseguita un’ulteriore impermeabilizzazione con teli in conglomerato bituminoso a base poliestere, per maggiore sicurezza.

Il Sistema Penetron®

Il Sistema Penetron®, nella tipologia di prodotti evoluti per le “nuove costruzioni” (Penetron Admix e Accessori complementari), consente di impermeabilizzare e proteggere le strutture interrate o idrauliche “fin dal principio”, nella fase di esecuzione dei getti, mediante la realizzazione di una “vasca in calcestruzzo a tenuta impermeabile”, eliminando le tradizionali impermeabilizzazioni esterne ed ottenendo molteplici benefici nella flessibilità e programmazione del cantiere. Penetron® Admix è l’elemento più importante del Sistema: viene aggiunto come additivo al “mix design” del calcestruzzo in fase di confezionamento, per ottenere un’impermeabilizzazione integrale e attiva nel tempo della matrice strutturale.

Questa tecnologia innovativa, grazie alla formulazione di componenti reattivi, riduce drasticamente la permeabilità del calcestruzzo e le fessurazioni per eccessivo gradiente termico o per ritiro igrometrico contrastato, aumentando le caratteristiche prestazionali della matrice e la durabilità dell’opera nella vita utile di esercizio. Il comportamento esclusivo dell’additivo di “auto cicatrizzazione capillare” del calcestruzzo rimane attivo nel tempo veicolo umidità-acqua e garantisce la tenuta impermeabile dei manufatti anche nelle più severe condizioni di classe ambientale.

Appare quindi assai chiara la differenza di prestazione, nelle miscele di calcestruzzo, tra i tradizionali additivi “idrofobizzanti” o eventuali aggiunte di composti “fini idraulicizzanti” in mix design caratterizzati da bassi rapporti acqua/cemento (< 0,50), e gli additivi di natura cristallina come il Penetron® Admix che sono invece  “idrofillici”, causano cioè, reagendo con l’acqua, un incremento di densità di cristalli C-S-H (Silicato di Calcio Idrato) che si depositano nella porosità del calcestruzzo e resistono alla penetrazione dell’acqua a forti pressioni idrostatiche (anche in mix design caratterizzati da alti rapporti acqua cemento 0,60-0,50).

Una volta definita la prestazione impermeabile della matrice in calcestruzzo si procede alla definizione della “vasca impermeabile” nella sua interezza, e quindi allo studio delle fasi realizzative e delle campiture strutturali. Il personale tecnico specializzato della Penetron Italia s.r.l., distributore nazionale esclusivo del Sistema, analizzerà insieme al progettista strutturale le soluzioni ottimali per i particolari costruttivi di riferimento: giunti di costruzione-ripresa di getto, giunti di frazionamento-fessurazione programmata, giunti strutturali e di adeguamento antisismico, elementi passanti, distanziali-tiranti dei casseri, etc. adottando le migliori tecnologie disponibili sul mercato per la tenuta dei dettagli critici: Accessori complementari del Sistema Penetron® Admix.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Calcestruzzi impermeabili: un intervento con il Sistema Penetron Admix per Expo 2015 Ingegneri.info