Dissesti senza rischi: come comprenderli e gestirli con il monitoraggio fessure? | Ingegneri.info

Dissesti senza rischi: come comprenderli e gestirli con il monitoraggio fessure?

Solo un monitoraggio delle fessure qualificato e specialistico permette al professionista di esaminare l’equilibrio statico della struttura. A volte però bisogna andare oltre i metodi tradizionali: ecco come

dissesto-fessura
image_pdf

Gli edifici che presentano fessure sono sotto il mirino dei professionisti del costruito. I quadri fessurativi, infatti, indicano l’alterazione dell’equilibrio statico della struttura e spesso sono il segnale che nel fabbricato è in corso un dissesto. Per questo motivo le fessure vengono sempre osservate con un occhio di riguardo.
A volte la struttura non è in grado di raggiungere una nuova stabilità, altre volte, invece, è indispensabile intervenire per mantenere la stabilità, evitare crolli e soprattutto pericoli per le persone.

Tuttavia, come possiamo capire se si tratta di un quadro fessurativo rischioso? Perché si è sviluppato? Indica un assestamento o l’edificio è ancora in movimento? È opportuno intervenire e in che modo è possibile risolvere il problema?

Il solo sistema che consente al professionista di ottenere risposte corrette e consone è un monitoraggio qualificato e specialistico. L’analisi di un quadro fessurativo fornisce informazioni fondamentali, poiché le cause e lo sviluppo del dissesto sono strettamente legate all’espressione esterna delle fessure: esse, infatti, sono il linguaggio con cui l’edificio manifesta i mutamenti che stanno accadendo al suo interno. Controllando i movimenti della fessura nel corso del tempo, un monitoraggio efficace ed adeguato deve poter stabilire cosa sta accadendo nella struttura (quali cinematismi sono in atto) come mai è avvenuto (quali cause) e come si evolverà (quali conseguenze, quali rischi e con quali tempistiche).

Queste informazioni sono fondamentali per garantire la sicurezza e programmare una gestione serena dell’edificio. Se dal monitoraggio emerge che la fessura è il segnale dell’assestamento della struttura, allora non è necessario intervenire; se, invece, l’evoluzione del dissesto è ancora in atto, il monitoraggio indica esattamente i tempi e le modalità di ripristino per identificare immediatamente l’intervento risolutivo del problema.
Contrariamente, agire senza essere a conoscenza delle cause del dissesto, porta a soluzioni non adeguate che occorre tamponare continuamente: questo porta ad uno spreco notevole di risorse da un lato e la mancanza di sicurezza dall’altro.

Non tutti i sistemi di monitoraggio sono consoni per fornire queste informazioni. Per ottenere le indicazioni necessarie a compiere una valutazione competente sul dissesto, il professionista deve avviare un monitoraggio qualificato, altrimenti il rischio sarebbe quello di dare una consulenza imprecisa ed inadeguata. I metodi tradizionali come il vetrino graduato, pertanto, possono rivelarsi insufficienti, poiché si limitano a stabilire se la fessura si muove, ma non forniscono alcuna valutazione inerente il modo in cui si sta muovendo, perché e quale tendenza è in atto.

Inoltre, i metodi tradizionali, costringono i professionisti a recarsi in situ in maniera costante per registrare le misurazioni, che sono quindi eseguite ad intervalli irregolari nel tempo e sono soggette alle condizioni ambientali ed alla precisione dell’operatore.
Queste tecniche non permettono di avere il controllo completo sul dissesto, in quanto non illustrano se si tratta di un dissesto pericoloso, se è necessario intervenire ed in che modo: non ci sono quindi le fondamenta per inquadrare la gestione più opportuna.

La svolta nel monitoraggio dei dissesti: il sistema di monitoraggio delle fessure 24h su 24h EXAMINA®

La necessità del professionista, invece, è quella di possedere tutti i dati necessari che possono rendere chiara la natura dei quadri fessurativi, senza fare eccessivi investimenti di tempo e di risorse.

Il servizio EXAMINA® rappresenta la svolta nel monitoraggio dei dissesti: nasce proprio con l’obiettivo di rispondere alle esigenze dei professionisti che hanno bisogno di un controllo costante, ma non invasivo, e di un supporto affidabile nelle scelte di manutenzione.

examina-servizio-monitoraggio

EXAMINA® impiega una tecnologia all’avanguardia che tiene monitorata la fessura 24 ore su 24: rileva, valuta e registra 1.400 misure ogni giorno. I movimenti delle fessure, misurati con precisione millimetrica, corretti da effetti termici e da anomalie ambientali, sono registrati su un portale consultabile da remoto in qualsiasi momento. Questo consente al professionista di avere sempre sotto controllo la situazione senza continui sopralluoghi.
EXAMINA®, inoltre, permette di impostare soglie di attenzione e di allarme, avvisando immediatamente nel caso in cui il sistema rilevi anomalie, così da informare il professionista ed evitare situazioni di pericolo.

EXAMINA®  è un servizio completo che, articolato in diverse fasi, assiste nella scelta dei parametri da monitorare, installa e collauda le strumentazioni ed elabora report periodici intuitivi che consentono di osservare chiaramente l’evoluzione del dissesto e i movimenti accorsi al quadro fessurativo.

Il monitoraggio EXAMINA®  fornisce al professionista le informazioni per definire le cause, la natura, l’evoluzione delle fessure e permette di sapere se nel tempo i dissesti in atto metteranno a rischio la stabilità e la sicurezza della struttura. Qualora si riveli necessario procedere con interventi risanatori, EXAMINA® consentirà di individuare l’intervento definitivo, scartando le azioni non opportune che solitamente si eseguono qualora non si tenga conto delle reali cause di un dissesto.

examina-vantaggi-sistema-monitoraggio

EXAMINA® è il supporto consigliato a tutti i professionisti, perché consente di analizzare e valutare ogni aspetto rilevante delle fessure e indica come prendersi cura degli edifici senza incorrere in errori di valutazione, per la sicurezza delle strutture e per tutelare le scelte dei professionisti.

Ulteriori informazioni su EXAMINA® sono disponibili visitando il sito e richiedendo la documentazione gratuita.

Copyright © - Riproduzione riservata
Dissesti senza rischi: come comprenderli e gestirli con il monitoraggio fessure? Ingegneri.info