Edilgres Stonelab: nuovi prodotti ispirati ai marmi italiani | Ingegneri.info

Edilgres Stonelab: nuovi prodotti ispirati ai marmi italiani

wpid-4090_EdilgresCalacattaBagnoVistaDEF.jpg
image_pdf

In occasione di Coverings, fiera statunitense dedicata al settore ceramico conclusasi nei giorni scorsi, il brand italiano Edilgres ha presentato quattro nuovi prodotti in gres porcellanato tecnico per pavimenti e rivestimenti, ispirati alla tradizione dei marmi italiani. Frutto di un’accurata analisi delle più originali pietre naturali prese a modello, i prodotti Edilgres Stonelab si distinguono per le caratteristiche tecniche e per colori idonei alla progettazione architettonica contemporanea, oltre a essere conformi agli standard internazionali Leed. I nuovi marmi Stonelab, tutti prodotti in gres porcellanato rettificato, sono disponibili in diversi formati e presentano uno spessore che varia dai 3,5 ai 10 mm. La superficie può essere levigata opaca, lucida o bocciardata.

Il primo, Calacatta white, evoca le peculiarità del classico marmo Calacatta. Generato da un processo metamorfico che provoca una completa ricristallizzazione del carbonato di calcio, questo tipo di marmo è quasi privo di impurità. Il suo basso indice di rifrazione permette alla luce di penetrare nella pietra prima di essere riflessa, conferendole una eccezionale luminosità.

Carrara extra si ispira alla più nota tipologia di marmo italiano, noto nei secoli per le sue straordinarie potenzialità applicative e scultoree. La tessitura della pietra è a grana medio-fine e molto compatta. Il colore di fondo presenta tonalità variabili dal bianco perla al bianco “sporco”, con sottili venature grigio chiaro in alcune aree della superficie.

Onice white richiama la tipologia di marmo noto da sempre per il suo rapporto speciale con la luce. Pietra di origine calcarea sviluppatasi con concrezioni di frammenti di roccia a struttura variabile, ha superficie traslucida e variegata nelle tonalità del grigio, con un aspetto “mosso” e diafano.

Infine, Palissandro white, prende il nome da un marmo dolomitico di pregio, composto da silicati di calcio e caratterizzato dalla presenza di flogopite a grana fine, un calcare cristallino alpino che conferisce alla superficie le tipiche venature naturali, più o meno marcate e variegate.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilgres Stonelab: nuovi prodotti ispirati ai marmi italiani Ingegneri.info