Facciate ventilate ed efficienza energetica: il comfort abitativo di un nuovo edificio residenziale | Ingegneri.info

Facciate ventilate ed efficienza energetica: il comfort abitativo di un nuovo edificio residenziale

L’involucro ventilato di questo edificio di San Donato Milanese è dotato di una facciata realizzata con sistema isolante portante di Brianza Plastica abbinato ad un rivestimento in lastre di gres

La facciata ventilata del nuovo edificio residenziale realizzato a San Donato Milanese
La facciata ventilata del nuovo edificio residenziale realizzato a San Donato Milanese
image_pdf

Qualità e design sono le parole d’ordine ed efficienza energetica e comfort abitativo gli obiettivi primari di questo progetto di edilizia residenziale alle porte di Milano. Geometrie variegate, rivestimenti in grès bicolore, terrazze aggettanti e balconi rientranti, aperture asimmetriche e uno skyline articolato danno movimento e carattere al nuovo edificio residenziale realizzato a San Donato Milanese su progetto dello Studio WIP che ha curato anche la direzione lavori.

Questo edificio di nuova costruzione, formato da 8 piani fuori terra, presenta uno sviluppo geometrico interessante ed eterogeneo sia nelle piante che nelle superfici delle facciate che si mostrano articolate, con sagome particolari e corpi emergenti, creando elementi di originalità e varietà in un contesto urbano intenso e in posizione chiusa fra edifici di pari altezza.

Per le facciate di questo edificio, il cui progetto costruttivo delle stesse è stato affidato allo studio FAST-EN.it di Milano, è stato scelto di realizzare una facciata ventilata con il sistema isolante portante Isotec Parete di Brianza Plastica abbinato ad un rivestimento in lastre di gres in due colorazioni.

La scelta progettuale è ricaduta sul sistema Isotec Parete, rispetto ad un isolamento a cappotto tradizionale – ci spiega l’Ing. Matteo Brasca, FAST-EN.it – nell’ottica di privilegiare un pacchetto che consentisse la realizzazione di un involucro ventilato di semplice installazione: con una sola operazione,  è stato possibile installare, contemporaneamente, una coibentazione continua altamente prestazionale, grazie al pannello in poliuretano espanso rigido, e una sottostruttura portante adeguata al rivestimento in grès (selezionato per la sua estetica ricercata rispetto alle finiture tradizionali).

L’intero involucro è stato dunque rivestito con i pannelli Isotec Parete in spessore 6 cm, utilizzati nel formato standard, tranne che per le fasce di compensazione marcapiano, in cui sono stati usati passi fuori standard di altezza 20 cm, per recuperare gli allineamenti di porte e finestre.

I punti di congiunzione del sistema isolante con le aperture e davanzali sono stati efficacemente risolti con lattonerie opportunamente lavorate, mentre per i raccordi di attacco a terra e coronamento sono state impiegate lattonerie microforate per garantire la ventilazione, i cui effetti sono massimizzati dall’altezza dell’edificio.

In questa realizzazione per il fissaggio a secco delle tavelle al correntino sono stati utilizzati dei ganci a vista colorati in tinta e texturizzati per mimetizzarsi nell’estetica delle piastrelle. Inoltre tali ganci sono stati fissati al correntino metallico con due tipologie di fissaggi: rivetti nella parte alta maggiormente esposta alla forza del vento e con semplici viti alle quote più basse, dimostrando la flessibilità del sistema, in grado di offrire le soluzioni più congeniali in funzione delle esigenze e della configurazione dell’edificio.

Brianza_Plastica_S_Donato

Per soddisfare un livello estetico-architettonico di riduzione percettiva delle fughe, il correntino è stato rivestito con un nastro nero in grado di uniformare l’aspetto cromatico delle fughe orizzontali con quelle verticali.

Il sistema Isotec Parete si dimostra facilmente integrabile con altri sistemi ed elementi di dettaglio utilizzati nella risoluzione di alcuni nodi come ad esempio i cassonetti degli avvolgibili monoblocco, emergenti rispetto alla superficie delle chiusure verticali, che sono stati perfettamente inglobati all’interno del sistema isolante di Brianza Plastica, dando così perfetta continuità all’isolamento.

Il pannello, grazie alla battentatura a coda di rondine sui lati contrapposti, assicura una coibentazione continua dell’involucro edilizio che elimina i ponti termici e riduce le oscillazioni termiche. Inoltre il processo di ventilazione che si crea tra isolante e rivestimento apporta benefici termoigrometrici in tutte le stagioni dell’anno.

La realizzazione della facciata ventilata con Isotec Parete

La realizzazione della facciata ventilata con Isotec Parete è funzionale e veloce: la posa del sistema isolante e del rivestimento in grès su una superficie complessiva di circa 1.800 mq è stata ultimata in poche settimane. Fondamentale per il conseguimento del risultato realizzativo è stato il servizio di training di alcune giornate in cantiere e l’assistenza continuativa forniti dai consulenti tecnici di Brianza Plastica al personale dell’impresa che si trovava ad utilizzare il sistema Isotec Parete per la prima volta.

Brianza_Plastica_S_Donato

Risparmio energetico e comfort abitativo

L’effetto finale, caratterizzato da una pregevole continuità materica e arricchito dal contrasto cromatico fra il colore chiaro e scuro del grès, è di grande impatto estetico ed offre all’edificio un design moderno e ricercato. Le prestazioni isolanti e igrometriche del sistema completano i benefit sostanziali, garantendo agli abitanti un apprezzabile risparmio energetico e un elevato comfort abitativo in tutte le stagioni dell’anno.

Copyright © - Riproduzione riservata
Facciate ventilate ed efficienza energetica: il comfort abitativo di un nuovo edificio residenziale Ingegneri.info