Fina di Brunner, la seduta da ufficio dal design sartoriale | Ingegneri.info

Fina di Brunner, la seduta da ufficio dal design sartoriale

wpid-4208_finaA.jpg
image_pdf

Ergonomia, design, materiali e colori sono gli elementi chiave attraverso i quali Brunner Group veste i suoi arredi, attingendo idee dalla moda, allargandone i confini con nuove soluzioni formali. Più che una collezione, ogni prodotto dell’azienda mira a esprimere una filosofia, applicando la logica del design sartoriale, creato ad Hoc per il cliente. Esempio della capacità sartoriale dell’azienda nella realizzazione di sedute da ufficio in ambito contract è la famiglia delle sedute Fina, una seduta che coniuga l’ergonomia e il comfort propri di una sedia da ufficio con l’eleganza di un prodotto domestico. Linee sottili e innovative, scocca disponibile in molte varianti, svariate opzioni di tappezzeria, possibilità di design bicolore e braccioli disponibili con disegni personalizzati.

Diverse opzioni di telaio e una vasta selezione di texture e colori, permettono una possibilità quasi illimitata di personalizzazione. Le sedute fina sono disponibili in diversi modelli: sedia girevole, sgabello bar, sedia a sbalzo e seduta da tavolo. La differenziazione degli ambienti ad uso collettivo, destinati alle diverse attività e a luoghi di aggregazione come sale riunioni, aule per la formazione, aree break, sono fondamentali in azienda; in tutti questi ambienti infatti, le sedute svolgono un ruolo fondamentale nel supportare l’operatività, le relazioni, e la comunicazione.

Contribuiscono a creare atmosfere e a dare un tocco di colore e convivialità nonché a dare una forte caratterizzazione all’azienda che le utilizza. Con oltre trent’anni di esperienza, Brunner Group, fondata nel 1977 da Rolf ed Helena Brunner a Rheinau, nel sud-est della Germania, vanta un’elevata professionalità capace di offrire arredi – interamente realizzati in Germania – di alta qualità e funzionalità, oltre ad un design adatto a diversi ambiti di applicazione. I prodotti dell’azienda nascono da un continuo confronto e scambio di opinioni tecniche tra designer, azienda e committente sui modi contemporanei di vivere l’ufficio.

Design e moda diventano l’uno la linfa dell’altra; facendo eco ai tessuti e ai colori più di grido, le imbottiture delle sedie giocano tra luci e ombre e disegni, diventando citazione del mondo sartoriale; il tessuto diventa protagonista insieme al design ergonomico più all’avanguardia, segno distintivo di casa Brunner. Tutti i progetti dell’azienda si basano sulla ricerca di funzioni e processi produttivi avanzati, sullo studio di nuovi volumi e forme visivamente accattivanti, unite l’utilizzo di materiali innovativi.
{GALLERY}Nel corso di anni passati in continue ricerche, Brunner ha sviluppato una crescente attenzione all’ergonometria, scienza che viene applicata a tutti i prodotti, per ottenere la migliore funzionalità in rapporto alle modalità di utilizzo, con un’attenzione massima alle proporzioni e alle caratteristiche anatomiche del corpo umano.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fina di Brunner, la seduta da ufficio dal design sartoriale Ingegneri.info