Qual è ( e potrebbe essere) il ruolo del fotovoltaico nel mercato elettrico italiano? | Ingegneri.info

Qual è ( e potrebbe essere) il ruolo del fotovoltaico nel mercato elettrico italiano?

Le opportunità per l’Italia legate al fotovoltaico, i nuovi obiettivi della Sen e gli accordi PPA: Italia Solare promuove un ciclo di tre convegni sul tema in Puglia, Sardegna e Sicilia

Impianti_fotovoltaici
image_pdf

L’Italia ha tutte le potenzialità per tornare a essere un mercato interessante per il fotovoltaico, grazie agli obiettivi della Strategia energetica nazionale (Sen), alla possibilità di siglare accordi PPA (Power Purchase Agreement) e alla riduzione dei costi della tecnologia. Di tutto questo e delle opportunità del fotovoltaico nel mercato elettrico italiano si parlerà durante il ciclo di tre convegni promosso da Italia Solare, che si svolgeranno a partire dal 5 ottobre in Puglia, Sardegna e Sicilia.

Per iscriversi e per maggiori informazioni sul programma e i CFP previsti, cliccare qui.

Oggi il Lcoe (Levelized cost of electricity) del fotovoltaico, ovvero il costo di produzione elettrica calcolato sulla base dei costi di finanziamento, realizzazione e manutenzione di un impianto è tale da rendere il fotovoltaico una tecnologia economica e competitiva con le fonti fossili. Parallelamente la Sen, oltre agli obiettivi di sviluppo del fotovoltaico, prevede la possibilità di stipulare PPA, contratti di lungo termine per la vendita di elettricità da impianti fotovoltaici di grande taglia. A queste condizioni, già favorevoli di per sé, si aggiunge anche il fatto che ormai in Italia la produzione di energia da impianti fotovoltaici su grande scala è tra le più competitive grazie ai prezzi dell’energia che sono, rispetto ad altri paesi, ancora piuttosto alti (circa 55€/MWh nel 2017) e alla presenza di uno dei maggiori valori di irraggiamento a livello europeo.

Sono proprio queste condizioni che rendono il mercato italiano del fotovoltaico nuovamente appetibile a investitori e operatori, nazionali ed esteri. Ma sapere come muoversi non è semplice, le variabili sono molte ed è per questo che ITALIA SOLARE promuove, nell’ambito del suo Tour, un ciclo di tre convegni che si terranno a ottobre in Puglia, Sardegna e Sicilia per far conoscere e approfondire le opportunità del fotovoltaico per il mercato elettrico, con l’obiettivo di fornire fondamentali strumenti di informazione e creare opportunità di networking tra gli stakeholder del settore.

PPA, un’opportunità di mercato

Grazie a un basso Lcoe è sempre più elevato il numero di grandi impianti fotovoltaici che ha raggiunto un buon livello di redditività. Tuttavia attualmente sono ancora pochi i casi di PPA di durata superiore ai 2-3 anni e questo è legato fondamentalmente alla difficolta di avere una visibilità su più anni di un prezzo di vendita adeguato dell’energia fotovoltaica e parallelamente risulta difficile coinvolgere direttamente i consumatori di energia, per evitare che il rischio prezzo gravi solo su pochi traders.

Per questo motivo il meccanismo previsto dal Decreto FER per gli impianti non collocati in zona agricola, sulla base di un criterio d’asta consente al produttore di energia fotovoltaica di avere una certezza del prezzo di vendita per 20 anni. Si tratta di incentivi, ma di entità davvero limitata poiché ammontano a pochissimi centesimi a kWh (anche zero se il prezzo stabilito dal mercato eguaglia quello richiesto). Significa che con ridotte risorse si potrà ricominciare a installare potenze superiori al GWp/anno, condizione necessaria per arrivare al più presto ad almeno 3 GWp/anno per avvicinarci al target della Sen al 2030.

L’importanza del mercato

Per raggiungere un incremento esponenziale delle installazioni si dovrà per forza di cose fare ricorso soprattutto al mercato. Sarà dunque necessario stimolare la domanda e prevedere quindi misure che supportino i consumatori di energia a stipulare contratti di energia di lunga durata o a costruire impianti per il proprio autoapprovvigionamento di energia da fonte rinnovabile.

In questa ottica si potrebbe pensare a misure che aiutino i consumatori ad assicurare parzialmente il proprio rischio-prezzo se stipulano contratti di lunga o media durata. Il coinvolgimento e la condivisione del tema con le imprese assicurative e finanziarie diventerebbe quindi fondamentale per dare avvio ad un adeguato mercato per le coperture assicurative e finanziarie rispetto ai contratti PPA.

Copyright © - Riproduzione riservata
Qual è ( e potrebbe essere) il ruolo del fotovoltaico nel mercato elettrico italiano? Ingegneri.info