Innovazione e integrazione nel Motion Control, le macchine del futuro sviluppate nel presente | Ingegneri.info

Innovazione e integrazione nel Motion Control, le macchine del futuro sviluppate nel presente

Il Motion Control è un insieme delle tecnologie utilizzate per la gestione e il controllo di organi meccanici in movimento che sono parte di un sistema automatico. A che punto siamo in Italia?

© Karma
© Karma
image_pdf

Il Motion Control è un insieme delle tecnologie utilizzate per la gestione e il controllo di organi meccanici in movimento che sono parte di un sistema automatico. Generalmente il concetto di Motion Control ha inizio dal semplice controllo on/off di una macchina alla gestione della velocità di un motore, arrivando fino allo spostamento di oggetti da un punto a un altro, che è un’attività propria delle apparecchiature di posizionamento.

Si tratta di operazioni che si contraddistinguono per un unico comune denominatore, che è la manipolazione del prodotto mediante gli organi meccanici in movimento del sistema. È per questo motivo che gli ambiti di applicazione del Motion Control vengono definiti all’interno delle linee di lavorazione automatizzate che operano secondo regimi cadenzati e programmati, come avviene ad esempio negli impianti automatici di confezionamento ed imballaggio e nei sistemi robotizzati.

Proprio il settore del packaging e degli imballaggi ci viene in aiuto per comprendere al meglio quanto sia importante per le aziende puntare a soluzioni di Motion Control più accurate e precise, che sappiano allo stesso tempo minimizzare i consumi energetici migliorando in questo modo l’intera convenienza economica del processo. Uno dei settori più rinomati in Italia, quello dell’alimentare, rientra infatti perfettamente all’interno degli standard di rigore e precisione richiesti dai processi di Motion Control: i cibi che troviamo al supermercato confezionati in vaschette di plastica richiedono, ad esempio, un tipo di imballaggio possibile soltanto all’interno di processi contraddistinti da assoluta precisione sia in fase di riempimento, relativa ad esempio all’analisi dei pesi del contenuto, sia in fase di saldatura, fondamentale per garantire al prodotto un assoluto mantenimento di freschezza ed integrità.

Per questo motivo, le innovazioni tecnologiche, la sempre maggiore integrazione tra le diverse piattaforme di comunicazione, la modularità e gli standard di sicurezza e conformità con direttive e normative nazionali e internazionali sono elementi essenziali che contribuiscono a fare del Motion Control e della movimentazione controllata uno dei settori più innovativi ed esigenti in termini di qualità di performance, proprio perché si tratta di un ambito sempre più sensibile a processi di miglioramento continuo all’interno dei campi applicativi di sua competenza. L’intento finale è quello di raggiungere una perfezione meccatronica unica, composta da macchine sempre più veloci e precise, governate da sistemi composti da un sempre minor numero di componenti che possano tuttavia essere allo stesso tempo sempre più intelligenti ed integrati, a prezzi naturalmente inferiori.

La precisione nel controllo del movimento rappresenta un fattore di primaria importanza nella valutazione delle prestazioni di una macchina automatica. Nella produzione di macchinari per l’industria, in cui si utilizzano sistemi di movimentazione controllata, è necessario progettare e realizzare in modo ottimale la struttura di movimentazione e di controllo che consenta il raggiungimento delle prestazioni desiderate e risultati sempre migliori. L’obiettivo? Permettere alle imprese di sviluppare continuamente nuove soluzioni al fine di mantenere alto il proprio livello di competitività, soprattutto nel mondo dell’automazione, caratterizzato da una rapidità di evoluzione senza paragoni.

Quando si parla di Motion Control è dunque necessario fornire risposte concrete alle singole esigenze delle aziende, affiancandole sin dall’inizio nella scelta della soluzione migliore in termini di costi ed efficacia. Anche la sicurezza, che da tempo costituisce uno dei fattori di miglioramento più significativi nel settore dell’automazione, gioca in questo senso un ruolo importante nell’evoluzione tecnologica del controllo del moto attraverso la disponibilità di sistemi di controllo “safety” che consentono di progettare e strutturare sistemi sempre più sicuri ed efficienti.

Karma si distingue come realtà di primo piano nella produzione di componenti meccanici e degli apparati di controllo relativi agli impianti da installare. Con oltre quarant’anni di esperienza nella produzione e progettazione di impianti di trattamento dell’aria e stazioni robotiche, è un punto di riferimento per la ricerca e lo sviluppo di soluzioni di Motion Control.

Nel 2017 Karma ha visto confluire al suo interno il marchio Decsia, partner specializzato per la realizzazione di qualsiasi tipo di struttura meccatronica, perché si concentra sull’interpretazione delle esigenze di ciascun cliente con l’obiettivo di tradurle in soluzioni. In virtù di una lunga e consolidata esperienza nel settore dell’automazione industriale, nell’assistenza e nella vendita di componenti, Karma-Decisa è per questo un punto di riferimento nella realizzazione di robot ad assi cartesiani, offrendo in questo ambito configurazioni hardware/software evolute e completamente personalizzabili per la movimentazione in ogni settore industriale, dalla produzione stand-alone del robot alla sua integrazione in un sistema già esistente.

Copyright © - Riproduzione riservata
Innovazione e integrazione nel Motion Control, le macchine del futuro sviluppate nel presente Ingegneri.info