La Valutazione di Impatto Sanitario come metodo: formazione a Pavia | Ingegneri.info

La Valutazione di Impatto Sanitario come metodo: formazione a Pavia

La Valutazione di Impatto Sanitario (V.I.S.) è al centro del corso di formazione accreditato, promosso dalla Fondazione Giandomenico Romagnosi e da Integrated Risk Center a Pavia

industria_petrolchimica
image_pdf

La Valutazione di Impatto Sanitario (V.I.S.) come strumento a supporto delle decisioni è al centro del corso di formazione rivolto a amministratori, dirigenti, funzionari della PA e professionisti, organizzato e promosso dalla Fondazione Giandomenico Romagnosi e da IRC- Integrated Risk Center, che si svolgerà il 16, 23 e 30 novembre 2018 nell’Aula Grande di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Pavia.

Cos’è la V.I.S.?

La V.I.S., in inglese HIA (Health Impact Assessment), rappresenta un mezzo partecipativo usato per valutare gli impatti sulla salute in molteplici settori e situazioni: dal settore pubblico a quello aziendale, da insediamenti industriali, rifiuti e discariche, a mobilità e traffico veicolare, stati di inquinamento ambientale.
L’analisi è condotta utilizzando criteri e metodi che prevedono il coinvolgimento diretto di tutti gli stakeholder nell’intera catena del processo decisionale.

Come è definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Valutazione d’Impatto Sanitario (VIS) è “una combinazione di procedure, metodi e strumenti attraverso i quali è possibile valutare i potenziali effetti sulla salute pubblica di politiche, piani o programmi e la distribuzione di tali effetti all’interno della popolazione”.

Come studio a sé stante o integrato nelle procedure di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e di Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA), la VIS rappresenta uno strumento avanzato utilizzabile per definire ante operam i prevedibili impatti su salute e benessere della popolazione e le ricadute socio-economiche collegate a tali impatti. Attraverso la VIS viene definito il quadro complessivo degli effetti attesi, diretti o indiretti, di attività che, modificando le caratteristiche del territorio e dell’ambiente, possono influenzare i profili di salute pubblica e le aspettative della popolazione in tema di salute e benessere.

I risultati della VIS offrono riferimenti tecnici essenziali per la corretta comunicazione e informazione al pubblico e, al tempo stesso, le linee di indirizzo con cui stabilire la natura di interventi e controlli raccomandati per mitigare gli impatti negativi e massimizzare quelli positivi della pianificazione territoriale.

Il Corso di formazione: crediti formativi e obiettivi

Il corso di formazione promosso dalla Fondazione Giandomenico Romagnosi e da Integrated Risk Center a Pavia si articola su 3 giornate di lezione, di 6 ore ciascuna, per complessive 18 ore.

Il corso è accreditato dai seguenti Ordini professionali:

  • Ordine degli Ingegneri di Pavia, agli ingegneri partecipanti iscritti all’Ordine saranno erogati 18 CFP per l’intero corso (6 CFP per singola giornata)
  • Ordine degli Avvocati di Pavia, agli avvocati partecipanti iscritti all’Ordine saranno erogati 9 CFP per l’intero corso (3 CFP per singola giornata)

L’evento formativo per professionisti punta a:

  • fornire un quadro facilmente comprensibile sui metodi usati per stimare le conseguenze che modificazioni antropiche dell’ambiente possono esercitare sulla salute pubblica;
  • descrivere i rapporti tra ambiente e salute integrando conoscenze e competenze multidisciplinari;
  • fornire strumenti e metodologie con cui assicurare il fattivo coinvolgimento degli stakeholder nei processi valutativi che impegnano amministratori, imprese, decisori politici, professionisti e tecnici;
  • illustrare procedure e criteri per l’acquisizione dei dati e la creazione di data-base di riferimento sulla popolazione locale, per quanto riguarda indicatori sanitari/ambientali ed il loro monitoraggio;
  • illustrare le moderne metodologie di comunicazione, coinvolgimento ed ascolto utilizzabili durante la realizzazione della VIS nel quadro dei rapporti tra valutatori, esperti tecnico-scientifici, funzionari pubblici e cittadinanza.

Come iscriversi?

Per iscriversi è necessario trasmettere entro il 13 novembre 2018 il modulo allegato debitamente compilato e la copia dell’avvenuto pagamento (o determina di impegno di spesa per la Pubblica amministrazione) al seguente indirizzo mail: [email protected]

Le quote di iscrizione sono differenziate come indicato nel sito della Fondazione

 

Copyright © - Riproduzione riservata
La Valutazione di Impatto Sanitario come metodo: formazione a Pavia Ingegneri.info