Le soluzioni di ancoraggio antisismiche Berner | Ingegneri.info

Le soluzioni di ancoraggio antisismiche Berner

Berner presenta soluzioni per ancoraggi chimici e meccanici antisismici, adatti e certificati per essere utilizzati nelle varie zone sismiche italiane

Assemblaggio BAZ
Assemblaggio BAZ
image_pdf

In Italia circa 22 milioni di persone e 12 milioni di edifici sono ubicati in zone ad elevato rischio sismico. Per ridurre gli effetti del sisma sui fabbricati è richiesta una attenta progettazione, tra le altre cose, degli ancoranti. Berner propone ancoraggi chimici e meccanici antisismici, adatti e certificati per essere utilizzati nelle varie zone sismiche italiane.

Terremoti e edilizia antisismica

Come i recenti episodi che hanno duramente colpito il nostro paese dimostrano, l’attività sismica può essere originata da cause del tutto naturali e imprevedibili, quali le tensioni tettoniche normalmente presenti nella crosta terrestre. Nelle regioni italiane sismiche e popolate, abbiamo potuto constatare più volte nella storia remota e recente, che i terremoti possono provocare drammatiche perdite di vite umane e conseguenze economiche catastrofiche, legate alla distruzione di edifici residenziali e pubblici e alla chiusura di attività produttive ed economiche, essenziali per l’economia delle popolazioni colpite.
In Italia, circa 22 milioni di persone e 12 milioni di edifici sono ubicati in zone ad elevato rischio sismico (fonte: Consiglio Nazionale Ingegneri – 2016), quasi la metà della popolazione italiana. È quindi fondamentale prestare la massima attenzione alle scelte progettuali ed applicative che si compiono quando si vanno a costruire o ristrutturare degli edifici.

In Europa, i requisiti degli edifici in relazione all’azione sismica, sono regolati dall’Eurocodice 8, noto anche come EN 1998, i cui obiettivi dichiarati sono la protezione delle vite umane, la limitazione dei danni alle strutture coinvolte e la continuità di fruizione per quanto riguarda le strutture della Protezione Civile.

Gli ancoranti antisismici: norme e categorie di riferimento

La progettazione sismica dei collegamenti strutturali è fondamentale per poter prevedere il comportamento della struttura e ridurre gli effetti in caso di sisma.
Attualmente in Europa la progettazione degli ancoranti antisismici viene effettuata seguendo l’annex C dell’ETAG 001. Dal 2013 la valutazione degli ancoranti metallici sotto azioni sismiche avviene secondo l’ETAG 001, annex E (valutazione di ancoranti metallici sotto azione sismica). Le classi di sismicità sono indicate nel Documento di Appendice Nazionale dell’EN 1998-1 mentre l’assegnazione delle categorie di prestazione sismica C1 e C2 ai livelli di sismicità e alle classi di importanza degli edifici è responsabilità di ogni Stato Membro.

Le classi di importanza degli edifici sono quattro e indicano rispettivamente edifici non soggetti ad occupazione umana, quali ad esempio capannoni per deposito attrezzature ed edifici agricoli (classe 1); edifici residenziali, commerciali e industriali (classe 2); edifici con elevato numero di occupanti come i grattacieli, utilizzati da persone con scarsa mobilità come le carceri, edifici con scopo vitale per la comunità o che contengono materiali pericolosi (classe 3); edifici essenziali per la risposta post sismica, come quelli della Protezione Civile e Ospedali, ed edifici che potrebbero rilasciare sostanze tossiche e altamente pericolose (classe 4).

La categoria di prestazione C1 degli ancoraggi viene considerata per fissaggi non strutturali, mentre la categoria di prestazione C2 è riferita a fissaggi strutturali. La progettazione di ancoranti post installati deve essere fatta in accordo al metodo di progettazione fornito nel Rapporto Tecnico TR045 fino all’implementazione completa del CEN/TS 1992-4 come Parte 4 dell’Eurocodice 2. Per calcolare la resistenza dell’elemento di ancoraggio è necessario conoscere la categoria sismica. Per trovare la corretta categoria è necessario fare riferimento alle classi di importanza (I, II, III o IV), all’accelerazione al suolo e il fattore di suolo. Questi dati possono essere ricavati dalle mappe di rischio nazionali, ossia le mappe del suolo e le zone sismiche. 

Gli ancoranti sismici Berner 

Ancorante chimico Berner Multi Compound System MCS Diamond 

Berner Multi Compound System MCS Diamond è un ancorante chimico ad iniezione bicomponente ibrido a base epossidica, ideale per:

  • installazioni in calcestruzzo e riprese di getto (installazioni passanti e non passanti)
  • ancoraggi con barra filettata MCS Plus A in calcestruzzo fessurato e non fessurato con classe di resistenza C12/15
  • pietra naturale a struttura compatta
  • legno massiccio e lamellare
  • applicazioni subacquee
  • fori carotati.

Berner_5

  • La resina e l’induritore, che fanno parte del sistema, vengono tenuti separati finche’ non avviene l’estrusione attraverso il miscelatore. Le cartucce parzialmente utilizzate possono essere riutilizzate cambiando semplicemente il mixer. La resina è adatta per l’utilizzo in fori maggiorati (non ritira durante la reticolazione).

Berner Multi Compound System MCS Diamond: le certificazioni

  • Berner Multi Compound System MCS Diamond è certificato per ancoraggi con Barra filettata MCS Plus A da M8 a M30 in calcestruzzo fessurato e non fessurato con classe di resistenza da C20/25 a C50/60; ETA 11/0033 ETAG 001-5, Benestare tecnico europeo – Opzione 1
  • Berner Multi Compound System MCS Diamond è certificato per connessioni di barre di armatura post-installate da Ø8 a Ø40 in calcestruzzo fessurato e non fessurato con classe di resistenza da C12/15 a C50/60;                                           ETA 11/0077 ETAG 001-5 TR 023
  • Berner Multi Compound System MCS Diamond è dotato di benestare generale per le costruzioni tedesco Z-21.8-1944
  • Berner Multi Compound System MCS Diamond è certificato per utilizzo in zone sismiche Categoria di prestazione sismica C1-C2 TECHNICAL REPORT TR 045
  • Certificato per la resistenza al fuoco R120 per ancoraggio con barre filettate
  • Certificato per la resistenza al fuoco R180 per ancoraggio con barre d’armatura

 

Le certificazioni

Le certificazioni di Berner Multi Compound System MCS Diamond

Berner Multi Compound System MCS Diamond: alcuni esempi di applicazioni

Copyright © - Riproduzione riservata
Le soluzioni di ancoraggio antisismiche Berner Ingegneri.info