Mapei per l'Albero della Vita e Il Seme dell'Altissimo a Expo Milano 2015 | Ingegneri.info

Mapei per l’Albero della Vita e Il Seme dell’Altissimo a Expo Milano 2015

Il contributo di Mapei alla costruzione di Expo Milano 2015 con un particolare focus sull'Albero della Vita, ideato da Marco Balich, e sul Seme dell'Altissimo, opera di Emilio Isgro'

wpid-4598_mapei.jpg
image_pdf

Mapei contribuisce alla costruzione di Expo Milano 2015 fornendo i propri prodotti e le proprie tecnologie alle imprese impegnate nella realizzazione dei padiglioni nazionali, dei cluster, dei servizi e delle vie di accesso dell’area espositiva. L’Azienda è infatti sponsor del Consorzio Orgoglio Brescia che ha realizzato l’Albero della Vita. Ideato da Marco Balich e posizionato al centro della Lake Arena, poco dietro il Palazzo Italia, consiste in una struttura in acciaio alta 35 metri e ricoperta di legno – a richiamo delle radici italiane che si estendono verso il futuro – con un forte elemento tecnologico: oltre 100 effetti speciali della durata di circa 10 minuti, che si alterneranno ogni ora e che faranno “esplodere” di notte l’Albero, per tutto il periodo dell’Esposizione Universale. L’Albero della Vita affonda le sue “radici” sotto un tappeto eseguito con pietre naturali locali che ripropongono il disegno a losanghe di Michelangelo della Piazza del Campidoglio.

Mapei ha contribuito a realizzare il basamento sul quale poggia l’Albero della Vita. In particolare, per l’incollaggio degli elementi prefabbricati che compongono il basamento dell’albero sono stati utilizzati Mapewrap Primer 1, l’impregnante epossidico in dispersione acquosa di consistenza fluida ed Adesilex PG1 Rapido, l’adesivo epossidico strutturale rapido, mentre per la rasatura del sottofondo sono stati proposti Primer 3296, l’appretto a base di resine sintetiche in dispersione acquosa a bassissimo contenuto di sostanze organiche volatili Voc e Adesilex P4, la rasatura per interni ed esterni.

 

Per l’impermeabilizzazione sono stati invece utilizzati Mapelastic Turbo, la malta cementizia bicomponente elastica a rapido asciugamento applicabile anche a basse temperature e su sottofondi non perfettamente asciutti, armata con Mapetex Sel, il tessuto non tessuto microforato in polipropilene.

Per quanto riguarda la posa delle pietre naturali che rivestono il basamento, Mapei ha fornito Elastorapid, l’adesivo cementizio bicomponente altamente deformabile ad elevate prestazioni, a presa ed idratazione rapida, a scivolamento verticale nullo, di classe C2FTE S2 secondo EN 12004.

Le pietre naturali sono state in seguito fugate con Ultracolor Plus, la fugatura ad alte prestazioni, antiefflorescenze, a presa ed asciugamento rapido, idrorepellente con DropEffect® e resistente alla muffa grazie alla tecnologia BioBlock, di classe C2G2WA secondo EN13008. Infine, per la sigillatura dei giunti di dilatazione, Mapei ha contribuito con Mapefoam, il cordoncino di schiuma polietilenica a cellule chiuse e Mapeflex Pu20, il sigillante poliuretanico bicomponente autolivellante.

Mapei è partner tecnico di un altro progetto destinato a diventare uno dei principali simboli di Expo Milano 2015: “Il Seme dell’Altissimo” di Emilio Isgrò. Quest’opera ambiziosa, realizzata da Henraux SpA, ha radici profonde radicate in Sicilia, terra madre di Isgrò: è il cuore del frutto d’arancia e rappresenta l’origine della vita, la crescita e il nutrimento, interpretando così perfettamente il tema centrale di Expo 2015, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

 

“Il Seme dell’Altissimo” è un maestoso seme d’arancia, ingrandito per un miliardo e cinquecento milioni di volte rispetto alle dimensioni reali; una scultura alta ben sette metri realizzata in marmo bianco Altissimo, estratto dalla cava delle Cervaiole, Monte Altissimo a Serravezza, situato nella terra di Lucca e appartenente alle Alpi Apuane. L’opera poggia su un ventaglio di gradoni in Versilys, pregiato marmo grigio anch’esso proveniente dal Monte Altissimo, ed è posizionata all’ingresso principale, Gate Ovest, di Expo Center, in una posizione privilegiata che la rende visibile a tutti coloro che giungeranno da ogni parte del mondo per visitare Expo.

Mapei ha preso parte alla costruzione di questa scultura, per la realizzazione del ventaglio sul quale poggia il Seme e, in particolare, per la posa del marmo del basamento stesso Mapei ha fornito Keraflex Maxi S1, l’adesivo cementizio ad alte prestazioni, a scivolamento verticale nullo, deformabile, con tecnologia Low Dust, a bassissima emissione di sostanze organiche volatili, di classe C2TES1 secondo EN 12004, ideale per la posa di pietre naturali di grande formato.

Il marmo è stato in seguito stuccato con Ultracolor Plus, la fugatura ad alte prestazioni, antiefflorescenze, a presa ed asciugamento rapido, idrorepellente con DropEffect® e resistente alla muffa grazie alla tecnologia BioBlock, di classe C2G2WA secondo EN 13008.

Scopri lo Speciale Padiglioni di Expo Milano 2015

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Mapei per l’Albero della Vita e Il Seme dell’Altissimo a Expo Milano 2015 Ingegneri.info