Nuovi sistemi per la mobilità urbana: un ascensore per Villa Scassi a Genova | Ingegneri.info

Nuovi sistemi per la mobilità urbana: un ascensore per Villa Scassi a Genova

Con la realizzazione del nuovo ascensore a cremagliera di Villa Scassi a Genova si collegano due strade ad alto scorrimento urbano. Per l’impermeabilizzazione si è scelto di usare il sistema Penetron

Penetron_Ascensore_4
image_pdf

Il progetto di realizzazione del nuovo ascensore a cremagliera nella “Villa Scassi” a Genova è stato completato tra il 2015 e il 2016, permettendo il collegamento fra due strade ad alto scorrimento urbano, utilizzando ed adeguando la galleria pedonale esistente, risalente al secolo scorso. Questo impianto di risalita, in linea con i nuovi sistemi per la mobilità urbana, si colloca nella tradizione genovese che ora può contare su innovazioni tecnologiche ad elevate performance. Fra queste i calcestruzzi impermeabili Penetron. Perché è stato usato Penetron? Perché la linea di prodotti assicurava velocità e semplicità di realizzazione anche dei giunti di raccordo con l’esistente. Vediamo i dettagli del progetto e i prodotti utilizzati.

Partendo da valle verso monte, si possono individuare i seguenti interventi caratterizzanti il progetto:

  • nel primo tratto è creata la “Stazione di valle”: la calotta realizzata con spritz beton già additivato in Admix, i muri in sottomurazione e la platea entrambi impermeabilizzati col Sistema Penetron;
  • nel tratto centrale il basamento della galleria esistente è stato ribassato di circa un metro, creando una fondazione già impermeabile attraverso il Sistema Penetron, per potervi alloggiare i nuovi binari della cremagliera;
  • nel tratto finale è stato realizzato il pozzo di interscambio con la nuova sezione inclinata del tunnel.

I prodotti Penetron utilizzati sono:

  • Penetron Admix
  • Penebar SW45A
  • Penetron
  • Penecrete mortar
  • Peneplug
  • Penetron Inject

Aree di applicazione dei prodotti Penetron

Le aree in cui sono stati applicati i prodotti Penetron sono la calotta della Stazione di Valle realizzata in Spritz beton proiettato, la vasca locali tecnici di Valle, platea e pareti della nuova sezione ribassata della galleria in cls gettato in opera.

Metri cubi trattati

Circa 350 mc di calcestruzzo additivato

Il progetto comportava delle particolari sfide fra cui:

  • Realizzazione dello spritz beton già impermeabile in presenza di infiltrazioni dal terreno soprastante la calotta;
  • Realizzazione in sottomurazione sia delle pareti della vasca di valle, che della nuova sezione della galleria;
  • Stagnazione dei giunti di raccordo con la struttura esistente.

Inoltre si è utilizzato un telo impermeabile in PVC accoppiato a malta elastica, applicata successivamente al getto.

Il progetto del nuovo ascensore di Villa Scassi è stato presentato lo scorso febbraio a Palazzo Tursi a Genova, durante il convegno legato all’intervento dal titolo Il nuovo ascensore di Villa Scassi a Genova Sampierdarena: la tradizione genovese degli impianti di risalita e l’innovazione tecnologica. L’evento è stato promosso dall’Assessorato ai trasporti del Comune di Genova, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri e il Collegio degli Ingegneri Ferroviari di Genova, l’Università degli Studi di Genova, ATM Genova e l’Associazione MetroGenova.

Per maggiori informazioni su Penetron, consultare il sito.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuovi sistemi per la mobilità urbana: un ascensore per Villa Scassi a Genova Ingegneri.info