OpenBIM su base cloud: Allplan presenta la piattaforma bim+ | Ingegneri.info

OpenBIM su base cloud: Allplan presenta la piattaforma bim+

Da Allplan arriva la nuova versione della sua soluzione BIM per architetti e ingegneri e un nuovo standard nella collaborazione interdisciplinare grazie all’integrazione della piattaforma bim+

Allplan
image_pdf

La nuova versione della soluzione BIM Allplan per architetti e ingegneri è stata presentata a Monaco di Baviera. Con essa Allplan 2017 fissa un nuovo standard nella collaborazione interdisciplinare grazie all’integrazione di bim+, la piattaforma OpenBIM basata su cloud.

Questo nuovo standard nella comunicazione di progetto interdisciplinare è stato fissato in particolare grazie a:

– Integrazione di bim+, la piattaforma OpenBIM basata su cloud
– Maggiore efficienza nella modellazione 3D e nella generazione delle tavole
– Numerosi miglioramenti per aumentare facilità d’uso, velocità e stabilità

Non esistono più limiti per quanto riguarda la modellazione 3D e la modifica di solidi, forme organiche, componenti o armature, infatti la soluzione BIM è diventata ancora più intuitiva con l’automazione di numerosi processi operativi. Grazie alle molte migliorie suggerite dai clienti stessi e apportate a livello di dettaglio, Allplan 2017 ha guadagnato in velocità, stabilità e potenza.

“La digitalizzazione dell’edilizia è in pieno svolgimento e il BIM sta radicalmente trasformando i processi operativi. È particolarmente importante (oggi come in futuro) che architetti e ingegneri possano collaborare senza intoppi con i propri partner di progettazione” spiega Markus Tretheway, vicepresidente della divisione Product Management di Allplan. “Con Allplan 2017, offriamo ai nostri clienti uno strumento BIM che rende più semplice e affidabile che mai la collaborazione basata sul modello tra tutti i partecipanti alla costruzione”.

Gestione efficiente delle operazioni con bim+ e il nuovo Task Board

Quando si usa il metodo BIM, una delle difficoltà consiste nell’assegnare e nel monitorare con chiarezza le attività per i partner di progettazione. La soluzione è il nuovo Task Board, sempre connesso alla piattaforma OpenBIM bim+, con l’integrazione dello standard Open- BIM BCF nel lavoro quotidiano.

bim+ consente l’unione, la visualizzazione, l’analisi e la condivisione dei dati dei modelli provenienti da Allplan e dalle altre soluzioni OpenBIM. Se una situazione non è chiara o sono stati commessi errori di progettazione, grazie al controllo visivo e alla verifica automatic delle collisioni di bim+ è possibile prevenire i problemi fin dalle fasi iniziali.

Durante il confronto automatico dei modelli, i singoli specialisti della progettazione visualizzano immediatamente le eventuali problematiche. In questo modo i problemi possono essere assegnati in modo facile e diretto al tecnico competente sotto forma di attività. Grazie all’interazione con bim+ e il Task Board di Allplan, le nuove attività vengono visualizzate in tempo reale e sono associate visivamente ai componenti interessati. Il coordinatore BIM, così come tutti i partner di progettazione, dispone di un’anteprima delle proprie attività aperte e completate. Si viene così ad accelerare il processo di coordinamento, con la riduzione dei tempi di progettazione e costruzione

Collaborazione efficiente tra operatori in luoghi differenti

Con Allplan 2017, gli utenti possono lavorare insieme in modo efficiente ovunque si trovino. La nuova versione riduce mediamente del 75% il tempo necessario per trasmettere i dati di progetto via Internet. Questo perché la funzione Workgroup Online avanzata di Allplan Workgroup Manager permette di scambiare via Internet i dati di progetto. I partner di progettazione possono quindi collaborare in maniera molto più rapida ed efficiente ovunque si trovino.

Scambio di dati BIM senza problemi via IFC4

Uno scambio di dati affidabile è indispensabile per la riuscita della collaborazione con il metodo BIM. Le interfacce per lo scambio di dati di volumi 3D e superfici (NURBS) sono state aggiornate e migliorate in Allplan 2017. Con la nuova versione, le geometrie a forma libera possono essere scambiate anche nei formati DWG/DXF, DGN e Rhino senza poligonizzazione. Per la prima volta è possibile esportare modelli BIM nel nuovo formato IFC4. L’interazione con altri prodotti risulta così sostanzialmente ottimizzata, con una notevole riduzione delle imprecisioni e del rischio di perdita di informazioni.

Richieste dei clienti e miglioramenti a livello di dettaglio

Grazie ai numerosi miglioramenti apportati e all’implementazione delle richieste dei clienti, Allplan 2017 è la soluzione più intuitiva e pratica per lavorare in team. Ad esempio, la libreria delle costruzioni in acciaio è stata aggiornata e ampliata per migliorare il flusso di lavoro quando si usano profili di costruzioni in acciaio. La libreria SmartPart esistente è stata ulteriormente e ottimizzata per poter accedere ancora più rapidamente ai contenuti.

Le innovazioni più importanti per gli architetti

Modellazioni e modifiche senza limiti

Allplan ha integrato il motore di modellazione 3D Parasolid di Siemens fin dalla versione 2016. Con Allplan Architecture 2017, Allplan fa un passo ulteriore, eliminando le limitazioni per quanto riguarda la modellazione e la modifica di solidi, forme organiche e componenti. In pratica, questo significa che i solidi 3D possono essere modificati in modo accurate senza poligonizzazione e convertiti in forme organiche (elementi architettonici definiti dall’utente). È possibile modificare in modo flessibile in qualsiasi momento i component definiti dall’utente mediante operazioni booleane o stiramento. Sono inoltre stati migliorati l’intuitività e i flussi di lavoro della modellazione 3D.

Maggiore semplicità d’uso nell’estrazione di elaborati dal modello BIM

Grazie a numerosi miglioramenti mirati alla generazione di tavole e disegni, la creazione di viste e sezioni in Allplan Architecture 2017 risulta più facile e rapida che mai. Nuove palette delle funzioni consentono il controllo diretto e intuitivo dei parametri di visualizzazione. Le modifiche apportate al modello si riflettono automaticamente nelle piante, nelle sezioni e nelle viste. Gli elementi aggiunti manualmente alle viste vengono mantenuti anche negli aggiornamenti automatici. In questo modo le tavole mostrano sempre il modello BIM corrente.

Disponibilità

Allplan Architecture 2017 e la versione di prova gratuita della durata di 30 giorni sono già scaricabili. Per maggiori informazioni, si rimanda a questo sito web.

Le innovazioni più importanti per gli ingegneri

Maggiore produttività grazie a processi automatizzati

Si può risparmiare molto tempo con l’automazione delle attività ricorrenti. Ecco perché in Allplan 2017 è stata integrata l’interfaccia per il linguaggio di programmazione Python. Attraverso le API Python, i produttori di contenuti possono generare in maniera facile e rapida nuovi oggetti e nuove funzioni in Allplan, incluse le armature. Le PythonParts vengono utilizzate grazie ad un’interfaccia utente dotata di palette delle proprietà e a grip di modifica interattiva, che permettono con pochi clic di automatizzare la creazione di elementi complessi. Le API Python, inoltre, permettono di rendere automatiche le fasi di lavoro ricorrenti, con un conseguente miglioramento di produttività e qualità della progettazione.

Prestazioni avanzate per le armature 3D

Con la nuova funzione “Estrudi armatura lungo un percorso qualsiasi”, gli utenti possono posizionare le armature con facilità, precisione e velocità. Non devono infatti fare altro che collocare gli elementi di armatura rilevanti (ad esempio staffe e armatura longitudinale) in una sezione trasversale e selezionare il percorso di posizionamento desiderato. A quell punto, Allplan Engineering 2017 genera automaticamente l’armatura.

Informazioni su Allplan

Allplan è una società leader europea nello sviluppo di soluzioni BIM (Building Information Modeling) per architetti, ingegneri, il settore edile e il facility management. Come forte consociata del Nemetschek Group, con sede a Monaco di Baviera, Allplan offre ai clienti strumenti innovativi per la progettazione, l’implementazione e la gestione di complessi progetti di architettura e ingegneria, consentendo a tutti i partecipanti al progetto una collaborazione interdisciplinare senza problemi. Al momento le nostre soluzioni vengono utilizzate da più di 40.000 utenti in 20 lingue. Più di 400 dipendenti in nove Paesi continuano a portare avanti la nostra storia di successi. I principi che ci guidano sono elevati requisiti qualitativi e la massima dedizione.

Avendo aderito al programma Open BIM, Allplan supporta lo standard IFC, ossia la progettazione, la realizzazione e la gestione olistiche di edifici.

Copyright © - Riproduzione riservata
OpenBIM su base cloud: Allplan presenta la piattaforma bim+ Ingegneri.info