Ridisegnare un’area industriale dismessa con Fischer: il concorso Flormart Garden Show 2016 | Ingegneri.info

Ridisegnare un’area industriale dismessa con Fischer: il concorso Flormart Garden Show 2016

Il concorso internazionale di architettura chiede ai progettisti di recuperare e valorizzare l’area industriale dismessa del Gruppo Fischer a Lozzo Atestino. Pochi giorni alla chiusura del bando

flormart_garden_show_fischer
image_pdf

“Ridisegnare” l’area industriale dismessa di proprietà del Gruppo Fischer, a Lozzo Atestino, Comune nel cuore del Parco Regionale dei Colli Euganei: è questa la sfida cui sono chiamati i progettisti che parteciperanno alla prima sezione del Flormart Garden Show 2016 – Concorso Internazionale di Architettura del Paesaggio. L’idea nasce dal dialogo fra Fischer, PadovaFiere e il Comune di Lozzo e rende protagonista la struttura di un progetto nuovo, che punta a diventare un modello di recupero e valorizzazione degli ambiti industriali marginali.

Fischer è main sponsor di Flormart Garden Show, che si avvale anche della prestigiosa collaborazione di Uniscape, la rete che riunisce le 52 Università europee impegnate per l’attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio. Per non frenare la creatività e la capacità di innovazione dei progettisti, il bando non pone vincoli rigidi né indica a priori la destinazione futura dell’area, che dovrà essere suggerita proprio dai diversi progetti presentati. Al vincitore andrà un premio di 10mila euro, mentre al secondo e terzo classificato saranno assegnati rispettivamente 2mila e mille euro.

La presentazione alla stampa di Flormart Garden Show 2016 si è svolta il 24 marzo scorso presso PadovaFiere. Il Concorso si svolge nell’ambito di Flormart – Salone Internazionale Florovivaismo e Giardinaggio, la più importante fiera professionale italiana dedicata al settore del florovivaismo in programma a Padova dal 21 al 23 settembre 2016.

“L’idea – spiega Massimo Fioraso, Direttore Marketing e Prodotto di Fischer Italia– nasce dall’opportunità di intervenire su un’area di circa 8000 mq posta all’interno di un ambito industriale in fase di dismissione, di proprietà Fischer, resasi disponibile in seguito all’accorpamento delle attività produttive a Padova. La collaborazione di Fischer con l’Università di Padova e la Città di Padova si è concretizzata nella partecipazione alla costruzione dell’edificio più sostenibile della nostra città: il Nuovo Orto Botanico, progettato dall’architetto Giorgio Strappazzon con l’impiego del tassello per vetro Fischer FZP-G.

Questo ci ha permesso di avvicinarci ulteriormente ai temi green, green come alcuni dei prodotti che stiamo portando sul mercato da qualche mese. Riteniamo che il tema sia di assoluto interesse, considerata la collocazione dell’ area all’interno di un piccolo paese ubicato nel contesto del Parco dei Colli Euganei. Il tema è quello del recupero e della valorizzazione di ambiti industriali marginali, ma posti all’interno di tessuti urbani consolidati. Senza dimenticare il ruolo e la centralità del Parco dei Colli per lo sviluppo e la sostenibilità innovativa del territorio, un contesto paesaggistico ricco di stratificazioni e di connotati storici.

Abbiamo aderito alla proposta di supportare il progetto di questa nuova edizione per sviluppare il tema del rapporto tra architettura e natura. Per evidenziare l’importanza del ruolo del verde nel paesaggio, della biodiversità, della sostenibilità, della salute e del miglioramento delle condizioni di vita nei centri urbani e supportare l’attività dei progettisti. Ci auguriamo di trovare nei progetti la fattibilità e la capacità di auto sostenersi economicamente, in modo da apportare reali vantaggi all’economia del territorio. Considerando l’opportunità di esaminare tutte le opportunità che ne verranno, in maniera aperta, senza esclusione di attori del settore privato o pubblico, anche insieme al Comune di Lozzo”.

Il concorso, lanciato per la prima volta in occasione della Green Week (1-6 marzo 2016) ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Regione Veneto, della Provincia di Padova, del Comune di Padova, di AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio) e dell’Università degli Studi di Padova.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 31 maggio 2016. Per maggiori informazioni, consultare il bando di concorso disponibile in pdf qui di seguito oppure consultare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ridisegnare un’area industriale dismessa con Fischer: il concorso Flormart Garden Show 2016 Ingegneri.info