Una nuova mansarda con tetto in legno per una casa in Sardegna | Ingegneri.info

Una nuova mansarda con tetto in legno per una casa in Sardegna

Vediamo come ristrutturare una mansarda in 6 giorni con il modulo BigMat Vass, applicando una nuova copertura classe A+ multi accessoriata con studio illuminotecnico

referenza vass deidda_HP
image_pdf

L’intervento di ristrutturazione e ampliamento di un’abitazione privata a Iglesias (CI), nella Sardegna sud occidentale, ha permesso di applicare un tetto nuovo e dotare l’ambiente di una nuova e gradevole illuminazione. Si è prevista l’applicazione strategica del sistema tetto BigMat Vass utilizzato per l’opera di sopraelevazione ed efficientamento energetico con rimozione della copertura esistente in lastre di cemento-amianto e ripristino del solaio. Per questo lavoro di ristrutturazione lo Studio Tecnico Ing. Stefano Saiu e l’Impresa Edile M.G. Costruzioni di Manuel Garau hanno scelto un modulo BigMat Vass tutto fibra.

L’edificio esistente e l’intervento

Questa abitazione privata di 158 mq situata a Iglesias era composta da un piano al secondo livello dell’abitazione con ingresso, due camere, bagno, soggiorno e cucina; mentre al piano mansarda si trovano due locali di sgombero, un servizio, una terrazza coperta e una scoperta. L’intervento sull’edificio ha riguardato la sopraelevazione parziale della muratura portante per recupero del sottotetto con un ampliamento di volumetria e la ricostruzione del nuovo piano di copertura, oltre ad altri interventi atti nello specifico al miglioramento delle prestazioni energetiche dell’immobile che ora è classificato in classe A+.

La copertura esistente, in latero cemento ed eternit, è stata demolita e sostituita da un tetto in legno realizzato con il sistema BigMat Vass con un pacchetto coibente opportunamente dimensionato. La copertura totale di 178 mq (calcolata in pendenza – P=25%) è stata eseguita con un modulo tutto fibra ovvero coibentato con solo fibra di legno a media e alta densità, completo di listellatura di ventilazione e portategole posate in opera, personalizzato con funzioni integrate e accessori (vedi Figura 1).

Modulo_BigMat_Vass

Fig. 1 Modulo BigMat Vass Tutto Fibra

Il modulo è stato in questo caso personalizzato con una serie di funzioni integrate nel tetto come la finestra Velux, l’antenna TV, la canna fumaria e 31 punti luce led incassati con completa predisposizione elettrica grazie all’applicazione dello studio illuminotecnico realizzato in fase progettuale da Vass Technologies.

Sulla copertura in tegole portoghesi è stato inoltre installato un impianto fotovoltaico e, a seguito dell’ampliamento volumetrico, la mansarda potrà usufruire di una metratura più funzionale e riorganizzata con disimpegno, ampia sala, bagno e una nuova cucina grazie a 169 mq aggiunti alla planimetria. Non solo interna, la ristrutturazione per il risparmio energetico ha riguardato anche le facciate con opere di manutenzione come il ripristino degli intonaci, la manutenzione dei balconi e la tinteggiatura. Sui lati esposti a nord e a nord ovest è stato realizzato un cappotto esterno con pannelli poliuretanici di 8 cm di spessore e successiva rasatura e tinteggiatura.

BigMat_Vass

La luce naturale della mansarda dopo l’intervento

Il ruolo di Bigmat

Il sistema BigMat Vass è stato fornito da BigMat Deidda Forniture Edili Snc, l’azienda fondata a Villamassargia (CI) nel 1967 da Franco e ora condotta dai figli Massimo e Andrea che nel 2007 espandono l’attività fino al trasferimento nell’attuale sede da 10.700 mq. Nel 2010 entrano in BigMat, diventando il punto di riferimento in provincia per la vendita all’ingrosso e al dettaglio di materiali edili, elettroutensili, attrezzature per l’edilizia e strutture per il cantiere, ma anche termoidraulica e prodotti per finiture. Si occupano inoltre di realizzazione di tetti con sistema BigMat Vass.

L’esperto risponde: il parere di Luca Mercante, direttore tecnico Team BigMat Vass sullo studio illuminotecnico e moduli luce BigMat Vass

La realizzazione di Iglesias è un ottimo esempio di come si possano sfruttare le possibilità di funzionalizzazione dei moduli BigMat Vass per personalizzare il sottotetto e ottenere risultati di alto livello dal punto di vista delle prestazioni, del comfort e dell’estetica. Nel caso specifico è stata posta particolare attenzione all’illuminazione degli ambienti del sottotetto sia con l’ottimizzazione della luce naturale sia con l’installazione di faretti led incassati nella copertura.

Per definire correttamente il numero di faretti e la loro posizione già durante le fasi di progettazione, l’ufficio tecnico BigMat Vass ha condotto uno studio illuminotecnico dei locali del sottotetto. L’obiettivo è stato quello di mettere a disposizione dei clienti (sia i privati sia i progettisti) uno strumento che permettesse loro di avere una versione virtuale dell’edificio e di studiare l’effetto finale creato dall’illuminazione artificiale.

 

 

Risultato dello studio è stata la distribuzione nel tetto del numero opportuno e sufficiente di corpi illuminanti per ottenere una prestazione ottimale e uniforme dal punto di vista dell’illuminamento medio in ogni stanza pensando ad esempio a regolare i lux di zone specifiche come sala studio o lavoro che richiedono maggiore intensità e luce.

I faretti led forniti per il cantiere di Iglesias sono stati incassati direttamente nei moduli di copertura BigMat Vass. Il vantaggio di questa soluzione risiede principalmente nella garanzia di qualità che viene offerta integrando il faretto e predisponendo direttamente in azienda le canaline per il passaggio dei cavi. Fori e scanalature per l’incasso vengono realizzati durante l’assemblaggio del modulo e si elimina il rischio di punti freddi dovuti alla discontinuità dell’isolante intorno ai corpi illuminanti.

Inoltre le lampade fornite hanno superato i test effettuati all’interno dei laboratori BigMat Vass: garantiscono stabilità di prestazioni e assenza di surriscaldamento anche se sottoposte a condizioni di funzionamento continuative più gravose di quelle reali di picco. Un’ultima considerazione spetta alla posa in opera: nello stesso tempo in cui si posa un modulo standard, si posa un modulo funzionalizzato, in questo caso con un faretto da incasso. All’elettricista in cantiere resta solo il compito di far scorrere i cavi all’interno delle tubazioni già posate e collegare i punti luce del tetto all’impianto di casa senza dover intervenire sulla copertura.

Tipo d’intervento Ristrutturazione e ampliamento volumetrico
Luogo Iglesias (CI)
Progettista e direttore lavori Studio Tecnico Ing. Stefano Saiu
Impresa di costruzioni Impresa Edile M.G. Costruzioni di Manuel Garau
Tempi di intervento 6 giorni per la copertura; 2 settimane in totale per posa travi, moduli, listellatura e tegole
Classe energetica Raggiunta la classe A+

Copyright © - Riproduzione riservata
Una nuova mansarda con tetto in legno per una casa in Sardegna Ingegneri.info