Una caldaia a condensazione a gas e una pompa di calore in un solo prodotto: è Murelle Revolution di Sime | Ingegneri.info

Una caldaia a condensazione a gas e una pompa di calore in un solo prodotto: è Murelle Revolution di Sime

Con Murelle Revolution, Sime ha integrato in una singola unità le tecnologie della combustione a gas e della pompa di calore, ottimizzando l’efficienza e garantendo il comfort

Murelle_Revolution_
image_pdf

Murelle Revolution integra in un solo prodotto una caldaia a condensazione a gas da 24 kW e una pompa di calore aria/acqua da 4 kW termici. La pompa di calore concorre alla funzione riscaldamento, è posta sul ritorno dell’impianto e lavora in serie con la caldaia innalzando così l’efficienza complessiva del sistema. La funzione sanitaria è garantita dalla caldaia a condensazione. Raggiunge il rendimento medio stagionale in riscaldamento del 134%, rientrando nella classe di efficienza A++ secondo la Direttiva ELD. Una classe energetica che rende il prodotto ideale per le sostituzioni, aumentando il valore energetico ed economico dell’immobile dove è installato.

Murelle Revolution ha le dimensioni di una caldaia con bollitore e la pompa di calore non necessita di unità esterna: entrambi i generatori sono ospitati all’interno del mantello. Il circuito frigorifero è sigillato di fabbrica e non richiede interventi in fase di installazione. Inoltre la potenza elettrica assorbita dalla pompa di calore è inferiore ad 1 kW. Il prodotto richiede i classici allacciamenti acqua e gas e, in caso di installazione interna, due fori di diametro 160 mm sul muro perimetrale per assorbire il calore dall’aria esterna.

In alternativa, la caldaia è idonea all’installazione esterna in luogo parzialmente protetto. L’alta classe di efficienza combinata con l’assenza di interventi invasivi sull’impianto rende questo prodotto la soluzione ideale per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti. L’innovazione di Murelle Revolution è il circuito della pompa di calore che integra due evaporatori: uno scambia con l’aria esterna tramite i condotti ricavati nella parte superiore della macchina e l’altro è un innovativo e brevettato scambiatore fumi/fluido termovettore che consente il recupero del calore residuo dei prodotti della combustione.

 

I fumi di una caldaia a condensazione hanno una temperatura relativamente elevata, tale da permettere l’evaporazione del gas contenuto nel circuito a compressore. In questo modo il COP della pompa di calore rimane pressoché costante indipendentemente dalla temperatura dell’aria esterna. Per avere un’idea dell’efficienza dell’insieme pompa di calore/caldaia basti pensare che i fumi della combustione escono dall’apparecchio dopo lo scambio a temperature attorno i 10°C.

Dal punto di vista idraulico, il condensatore della pompa di calore è posto in serie allo scambiatore della caldaia e preriscalda il ritorno dell’impianto consentendo alla caldaia di lavorare con una differenza di temperatura tra mandata e ritorno inferiore e quindi modulare la potenza erogata; in tal modo il consumo di metano si riduce come pure le emissioni di CO2 in atmosfera. A gestire il funzionamento dei due generatori è una logica proprietaria sviluppata da Sime, integrata nel comando remoto che dialoga con caldaia e pompa di calore tramite protocollo ModBus.

Murelle_Sime

Come funziona

Se la temperatura esterna è superiore ad un valore definito tramite parametro (di default -7°C) partono in rapida successione sia la pompa di calore che la caldaia. All’avvicinarsi del set point la caldaia inizierà a modulare la potenza fino a quando non è soddisfatta la richiesta di calore e si spegneranno entrambi i generatori. Se la temperatura esterna è superiore a 7°C (valore modificabile tramite parametro) si avvierà solamente la pompa di calore. La caldaia darà soccorso nel caso in cui, entro un tempo definito, non viene soddisfatta la richiesta dalla sola pompa di calore.

Copyright © - Riproduzione riservata
Una caldaia a condensazione a gas e una pompa di calore in un solo prodotto: è Murelle Revolution di Sime Ingegneri.info