A Birmingham la biblioteca e' un 'gioiello' | Ingegneri.info

A Birmingham la biblioteca e’ un ‘gioiello’

wpid-18323_birmingham.jpg
image_pdf

L’Europa ha un nuovo ‘edificio dei record’: è la Library of Birmingham, ultimata nei giorni scorsi nella città britannica dallo studio olandese Mecanoo e che può vantare il prima di ‘biblioteca pubblica più grande d’Europa’. Un palazzo strategico in una delle città più giovani d’Europa, con il 25% della popolazione che ha meno di 25 anni, potenziato dalla sua vita universitaria, seconda per rilevanza solo a Londra.

La struttura si affaccia su una delle piazze principali di Birmingham, Centenary Square, ponendosi in un interessante gioco di contrasti con gli edifici adiacenti, un teatro degli anni Sessanta e un edificio risalente agli anni Trenta. A spiccare, a un primo sguardo, è il suo singolare aspetto esteriore, caratterizzato da un rivestimento a pattern di anelli intrecciati con un effetto scintillante che si sovrappone a un’alternanza di colori argentei e dorati e vetro sulla facciata. Il richiamo evidente è al “Jewellery Quarter”, l’area della città di Birmingham che fu un tempo glorioso fulcro della produzione di gioielli in Gran Bretagna. Questi anelli proiettano ombre dinamiche all’interno delle stanze di lettura nella parte centrale dell’edificio, pur permettendo un’ampia diffusione di illuminazione naturale.

A livello di volumi, l’edificio è pensato per accostamento di blocchi rettangolari, per la precisione quattro, che generano diverse terrazze e tettoie verdi, ma allo stesso tempo la disposizione degli spazi all’interno prevede diversi sbalzi e piani intermedi. Al livello più basso, la struttura si apre su un cortile circolare che può fungere da anfiteatro informale.

Altro punto di forza della struttura sono le sale da lettura principali, che si estendono a partire da una rotonda centrale nell’edificio e che alternano librerie e spazi adibiti allo studio, con alcune speciali ‘banconi da lettura’ con sgabelli disposti lungo il perimetro esterno con vista sulla piazza esterna. I livelli inferiori ospitano gli archivi e gli spazi per la ricerca, mentre uno spazio ovale nella parte più alta della biblioteca contiene la “Shakespeare Memorial Room”, che risale al 1882 e che raccoglie una ricca serie di opere del drammaturgo.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
A Birmingham la biblioteca e’ un ‘gioiello’ Ingegneri.info