A Budapest un esempio di recupero e gestione sostenibile | Ingegneri.info

A Budapest un esempio di recupero e gestione sostenibile

wpid-5539_hhhdanubio.jpg
image_pdf

Attualmente è il maggiore investimento ambientale del Centro Europa, cofinanziato dall’Ue con circa 500 milioni di euro. Il progetto Living Danube ha recentemente visto la conclusione di uno dei lavori in corso: l’impianto per il trattamento delle acque di scolo della città di Budapest è stato ultimato ed è ora in grado di depurare il 95% delle acque di scarico provenienti dalla capitale ungherese.

Ma oltre alla creazione di un sistema efficiente per il trattamento delle acque, Living Danube punta a un recupero e a una gestione sostenibile del fiume. Per questo motivo l’impianto di trattamento delle acque di scarto è stato ora ricoperto da un tetto verde di 10mila metri, utile per assorbire le polveri presenti nell’aria e in grado di drenare l’acqua piovana.

Dotati di vegetazione, i tetti verdi sono in grado di assorbire le impurità trasportate dall’aria, ammortizzare i rumori, trattenere fino al 90% di acqua, evitando che quella piovana entri nella fognatura. La vegetazione, inoltre, consuma anidride carbonica e rilascia ossigeno, oltre a fornire alle strutture dei tetti e agli strati isolanti protezione contro fluttuazioni e radiazioni Uv, incrementandone in maniera significativa la durata.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Budapest un esempio di recupero e gestione sostenibile Ingegneri.info