Da Erik Andersson il ponte 'termico' contro la neve | Ingegneri.info

Da Erik Andersson il ponte ‘termico’ contro la neve

wpid-14347_sveziaerikanderssonbridge.jpg
image_pdf

La manutenzione dei ponti in aree soggette a frequenti nevicate può essere parecchio difficoltosa; essendo infatti più esposti di strade e pavimentazioni, le loro superfici tendono a ghiacciarsi più rapidamente. Nella città svedese di Norrköping, a 200 km da Stoccolma, lo studio Erik Andersson Architects ha realizzato un ponte pedonale che integra un’idea semplice ma intelligente per la risoluzione del problema. 

Si tratta di un sistema di riscaldamento interno al ponte, paragonato dallo stesso Andersson a una “fascia cava” interno alla struttura, pieno di aria calda. “Volendo realizzare una struttura dalla forma snella, le alternative convenzionali per il riscaldamento non andavano bene, avrebbero reso il ponte troppo ampio”, ha spiegato al magazine Dezeen l’architetto. “Poiché volevamo riscaldare soltanto la passerella, abbiamo utilizzato l’isolamento per dirigere il calore nel punto giusto”.

Il Tullhus Bridge collega Strömsholmen, area residenziale di recente costruzione, con la banchina nord della città. La passerella di acciaio è lunga circa 70 metri ed è sostenuta da un corpo ‘a clessidra’ che diminuisce verso il centro. Sotto i corrimano è stato installato un sistema di luci Led, che permette al ponte di essere illuminato durante le ore notturne. Attivo dal 1998, lo studio di Erik Andersson ha sviluppato negli anni molti progetti in cui convergono competenze trasversali, tra ingegneria, progettazione, grafica e modellazione. Tra i molti riconoscimenti, lo studio ha vinto gli European Steel Design Awards nel 2003.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Da Erik Andersson il ponte ‘termico’ contro la neve Ingegneri.info