Grattacieli, Asia e Medio Oriente dominano il mondo | Ingegneri.info

Grattacieli, Asia e Medio Oriente dominano il mondo

wpid-21010_cayantowerafp.jpg
image_pdf

Grattacieli e torri nel mondo aumentano in modo esponenziale: nel 2013 sono stati completati 73 edifici superiori ai 200 metri, un’annata da record, seconda solo al 2011, quando i grattacieli completati erano stati 81. Al di là del dato annuale, dal 2000 a oggi, il numero delle torri superiori ai 200 metri è passato da 261 a 830, praticamente un incremento del 318%. E a fare la parte del leone, com’era facile supporre, è il continente asiatico.

A fare il punto della situazione è il Council of Tall Buildings and Urban Habitat (Ctbuh), che in apertura del nuovo anno ha pubblicato il report sul mercato degli edifici più alti del globo. Secondo l’analisi del Ctbuh, il decremento dei grattacieli completati registrato nel 2012 (‘soltanto’ 69) e la rapida ripresa di quest’anno confermerebbero che il 2012 è stato l’ultimo anno a registrare pienamente gli effetti della crisi globale economica.


fig.: il JW Marriott Marquis Hotel Tower 2 a Dubai

Venendo ai ‘record’, con i suoi 355 metri d’altezza il grattacielo più alto completato nel 2013 risulta essere il JW Marriott Marquis Hotel Dubai Tower 2 a Dubai, negli Emirati Arabi, Stato che si conferma particolarmente avvezzo ai grattacieli, visto che nel 2013 qui sono stati ultimati 10 edifici oltre i 200 metri. A Dubai, peraltro, è stato raggiunto un altro record, sebbene non ufficiale: il completamento del più alto grattacielo ‘rotato‘ del mondo, la Cayan Tower (307 metri).

fig.: il Modern Media Center a Changzhou

Come anticipato, tuttavia, è l’Asia a dominare l’industria dei grattacieli. E’ qui che si situa il 74% delle torri completate nel 2013, ovvero 53 edifici, di cui 37 solo in Cina. Qui la distribuzione dei grattacieli appare sempre più capillare, in 22 città diverse, sebbene sia Shenzhen a dominare questa classifica, con 4 torri (contro le 2 dell’anno precedente). E’ a Changzhou, tuttavia, la torre più alta: il Modern Media Center, 332 metri.

fig.: The Shard a Londra

Nel resto del mondo la situazione grattacieli appare più moderata: in Europa nel 2013 sono state completate ‘solo’ 4 torri, compreso il Mercury City in Russia, che attualmente detiene il record di altezza continentale con 339 metri, e il The Shard di Londra. Va detto che il completamento di queste due opere, nella top ten delle torri più alte del mondo, è un piccolo ‘record’ per il Vecchio continente, che non registrava due grattacieli in un solo anno nella top ten globale dal 1953. Riferendosi all’opera di Renzo Piano, inoltre, il Ctbuh la definisce un successo ben oltre il dato aritmetico dell’altezza. “E’ una delle più vittorie più faticose, esempio di persistenza dello sviluppatore nonostante la crisi finanziaria, le regole stringenti, la preservazione storica e i limiti dei flussi di traffico”. Per queste ragioni, ma anche per i suoi meriti estetici, l’opera è stata insignita del 2013 Best Tall Building Europe Award.

Decisamente negativo il bilancio delle Americhe: qui è addirittura Panama, con due torri completate, a ‘battere’ gli Stati Uniti, che nel 2013 hanno visto il completamento soltanto della torre da 230 metri Marriott Courtyard and Residence Inn Central Park, sebbene – precisa il Council – il 2013 sia stato un anno di ripresa delle costruzioni e di nuove proposte, in particolare a New York.

Copyright © - Riproduzione riservata
Grattacieli, Asia e Medio Oriente dominano il mondo Ingegneri.info