Grattacieli in calo nel 2012, svettano Arabia Saudita e Cina | Ingegneri.info

Grattacieli in calo nel 2012, svettano Arabia Saudita e Cina

wpid-13793_makkahtower.jpg
image_pdf

Per la prima volta da sei anni a questa parte, il numero di grattacieli nel mondo realizzati annualmente è diminuito. Secondo quanto rivelato dal report annuale del Council on Tall Buildings and Urban Habitat (Ctbuh), nel 2012 sono stati realizzati ‘solo’ 66 edifici al di sopra dei 200 metri, un dato in calo se paragonato agli 82 del 2011 e ai 70 del 2010.

I dati confermano l’impatto della crisi economica sul settore delle grandi costruzioni, e disattendono le previsioni dello stesso Council, che stimava un numero maggiore di grattacieli e che ha dovuto fare i conti con diversi ritardi nello sviluppo di alcuni progetti, posticipati al 2013 e in alcuni casi anche al 2014.

Non si tratta, tuttavia, di un segnale di crisi del settore. Al contrario, precisa il Ctbuh, l’industria dei grattacieli sta per vivere un nuovo momento di boom: “E’ probabile che il totale dei completamenti del 2013 stabilirà un nuovo record, superando il dato del 2011”.

Parlando di singoli edifici, l’edificio più alto completato nel 2012 è il Makkah Royal Clock Tower Hotel a La Mecca, che con i suoi 601 metri è al momento il secondo edificio più grande del mondo dopo Burj Khalifa di Dubai. L’edificio di La Mecca è solo una delle cinque torri costruite nella città saudita, che è passata quindi da 7 a 12 grattacieli.

Era prevedibile, tuttavia, che fosse la Cina la vera dominatrice di questa classifica: nel 2012 un terzo degli edifici che superano i 200 metri sono cinesi, sparsi su ben 13 città diverse. Un boom che è destinato a proseguire, considerando che nei prossimi mesi sono previsti i completamenti del Ping An Finance Center a Shenzhen (660 m), del Wuhan Greenland Center (636 m), della Shanghai Tower (632 m) e soprattutto della dibattuta e misteriosa torre da 838 che il Broad Sustainable Building intende costruire in 90 giorni.

Sempre meno, di contro, i grattacieli negli Stati Uniti (solo 2) e in Canada (4), così come la Corea del Sud ha visto una battuta d’arresto significativa, con soli 3 grattacieli completati. Dubai, inoltre, contende a se stessa il primato della torre residenziale più alta, dapprima vinta da 23 Marina (393 m) e in seguito già raggiunta e superata dalla Princess Tower (413 m).

Da rilevare, infine, che il recente The Shard di Renzo Piano ha già ceduto il primato di grattacielo più alto d’Europa al russo Mercury City.

Copyright © - Riproduzione riservata
Grattacieli in calo nel 2012, svettano Arabia Saudita e Cina Ingegneri.info