I costruttori italiani per una miniera a Panama | Ingegneri.info

I costruttori italiani per una miniera a Panama

wpid-13744_impregilosalinipanama.jpg
image_pdf

La joint venture tra Gruppo Impregilo e Gruppo Salini, due tra i più importanti costruttori di grandi opere a livello mondiale, si è aggiudicata una mega-commessa del valore di 560 milioni di dollari per la realizzazione del progetto “Mina de Cobre” a Panama, relativo ai lavori propedeutici e preliminari allo sfruttamento di una importante miniera di rame.

Il progetto, da realizzare in 43 mesi, include la costruzione di strade di servizio e di nuova viabilità di accesso alla miniera, distante circa 120 km dalla capitale Panama City, lo scavo di circa 45.000.000 m³ di materiale, la realizzazione dei relativi depositi. Si tratta di lavori molto complessi dal punto di vista logistico-tecnico, dato che la zona è esposta a forti precipitazioni durante l’anno (circa 4.500 mm). Per questa ragione particolare attenzione verrà dedicata alle attività di canalizzazione e controllo delle acque, alla prevenzione dell’erosione dei terreni dovuta alle acque meteoriche così come alla pavimentazione e manutenzione delle strade e delle aree percorse dai mezzi di movimento terra.

La gara, promossa da Minera Panama Spa, controllata dalla canadese Inmet Mining Corporation, rappresenta il primo successo importante della partnership tra i due grandi-gruppi, e per Impregilo costituisce l’ingresso nel settore minerario, mercato per il quale è attesa una fase di forte sviluppo nei prossimi anni.  

Copyright © - Riproduzione riservata
I costruttori italiani per una miniera a Panama Ingegneri.info