I meccanismi locali di dissesto, causa del collasso degli edifici storici | Ingegneri.info

I meccanismi locali di dissesto, causa del collasso degli edifici storici

Il collasso dei manufatti e delle strutture storiche in muratura avviene prevalentemente per meccanismi locali di dissesto. Ma perché?

Crollo
image_pdf

I manufatti in muratura collassano prevalentemente per meccanismi locali di dissesto. Secondo quanto specificato nelle Linee guida per la valutazione e la prevenzione del rischio sismico “[…] L’esperienza, acquisita a seguito dei passati eventi sismici, ha mostrato come, per gli edifici storici in muratura, il collasso sia raggiunto, nella maggior parte dei casi, per perdita di equilibrio di porzioni limitate della costruzione […]”. Ciò avviene perché la mancanza di resistenza a trazione della muratura non consente una diffusione all’intero manufatto delle sollecitazioni esterne.

Da queste osservazioni deriva la considerazione che i modelli strutturali globali sono per lo più inattendibili, mentre le analisi basate sui meccanismi locali sono sempre applicabili.

L’individuazione dei meccanismi locali di dissesto è un’operazione che viene effettuata in base all’esperienza storica che si ha dei meccanismi ricorrenti, nelle varie tipologie edilizie.
Anche se il numero limitato delle tipologie edilizie delle fabbriche in muratura riduce il numero di meccanismi reali che si possono verificare, resta fondamentale la capacità di intuizione del progettista per garantire l’individuazione dei cinematismi più pericolosi, poiché le situazioni possibili sono comunque tante.

Si consideri, infatti, oltre al rischio di collasso di macroelementi (un esempio tipico ne è il ribaltamento fuori dal proprio piano di una muratura), anche il rischio che riguarda i manufatti non strutturali, come comignoli o controsoffitti, oppure aspetti relativi ai dettagli costruttivi minuti e difficili da individuare, come l’assenza di chiodature tra le strutture lignee di una copertura o l’assenza di ammorsature tra le murature.

In ogni caso, l’individuazione delle criticità locali è un’operazione di tipo empirico, ovvero basata sull’esperienza, che richiede una approfondita conoscenza del manufatto, sia storica, sia materica, la conoscenza delle regole della stabilità delle strutture e delle proprietà meccaniche dei materiali.

Leggi anche: Come prevedere il comportamento delle murature storiche con l’analisi cinematica

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
I meccanismi locali di dissesto, causa del collasso degli edifici storici Ingegneri.info