Il nuovo edificio del Politecnico federale di Zurigo | Ingegneri.info

Il nuovo edificio del Politecnico federale di Zurigo

Un edificio a gradoni che asseconda la topografia del terreno è stato realizzato dallo studio svizzero Züst Gübeli Gambetti Architektur all’interno del campus del Politecnico federale di Zurigo (ETH)

Sede di tre dipartimenti scientifici, il nuovo edificio presenta un volume basso e allungato disposto a gradoni © Valentin Jeck
Sede di tre dipartimenti scientifici, il nuovo edificio presenta un volume basso e allungato disposto a gradoni © Valentin Jeck
image_pdf

Un nuovo edificio dalla forma allungata e dallo sviluppo orizzontale, è stato realizzato all’interno del campus universitario del Politecnico federale di Zurigo (ETH – Eidgenössische Technische Hochschule Zürich), precisamente nella sede dislocata a Hönggerberg, nella periferia della città. Progettato dallo studio svizzero Züst Gübeli Gambetti Architektur und Städtebau, fondato dagli architetti Roman Züst, Michel Gübeli e Andrea Gambetti, il complesso, denominato HCP Office and Seminar Building, rappresenta una nuova struttura universitaria di 8.500 mq adibita a uffici, aule didattiche e laboratori sperimentali per tre dipartimenti scientifici (Scienza dei materiali, Scienza e tecnologia della salute e Biologia). Dislocato su un pendio collinare, l’edificio si inserisce armoniosamente nel paesaggio naturale del campus e presenta uno sviluppo a gradoni che asseconda la topografia del sito creando una nuova spazialità sia interna che esterna. Anche il Politecnico federale di Losanna sta ampliando il proprio campus universitario, con una serie di rinnovamenti urbani ed edilizi, tra cui il Me Building (Ingegneria meccanica), realizzato da Dominique Perrault.

ETH_2

ETH Zurich HCP Office and Seminar Building © Valentin Jeck

Nonostante l’esigenza, da parte della committenza (ETH Zurich Foundation) di trovare una soluzione rapida per la costruzione di una struttura temporanea prêt-à-porter con l’obiettivo di ampliare lo spazio dedicato all’insegnamento, lo studio svizzero è riuscito a dar luogo ad un’architettura solida e funzionale, lontana dall’idea di contenitore temporaneo. L’HCP Building è infatti considerato il risultato di una “sinergia intelligente tra fattori economici ed architettonici”, ed è inoltre ritenuto, per le sue dimensioni, il complesso più efficiente mai costruito dal Politecnico di Zurigo.

In armonia con gli edifici esistenti del campus universitario, l’HCP Building presenta facciate modulari che alternano aperture vetrate a pannelli grigio opaco © Valentin Jeck

Lungo circa 200 metri, l’edificio siede sul terreno come un terrazzamento e si compone di una serie di blocchi sfalsati l’uno rispetto all’altro per creare una composizione che gli architetti stessi definiscono “un’avventura in orizzontale”. Senza prevaricare l’adiacente complesso HCI riservato al dipartimento di chimica, il nuovo fabbricato, dal volume basso e allungato, è proiettato verso il paesaggio circostante con ampie viste, essendo contraddistinto da facciate modulari ritmate da un gioco di pieni e vuoti. Ogni blocco scatolare presenta infatti una composizione che alterna aperture vetrate a tutta altezza a pannelli di tamponamento color grigio opaco, creando un disegno a scacchiera. Un serie di pilastri disposti a V sostiene l’edificio quando esso non incontra il terreno, dando vita ad una successione di piazze esterne coperte e riparate.
Al suo interno, il layout orizzontale incoraggia la comunicazione attraverso una distribuzione planimetrica efficiente, che richiede solo un unico ascensore al servizio di tutti i piani. Gli spazi di lavoro a disposizione degli studenti sono circa 150 e comprendono aule didattiche, laboratori sperimentali, aule studio e spazi comuni, oltre a quattro aule istituzionali.

Scheda del progetto
Progettisti: Züst Gübeli Gambetti Architektur und Städtebau AG
Committente: ETH Zurich Foundation
Localizzazione: Leopold-Ruzicka-Weg 4, 8093 Zurigo
Cronologia: 2011-2015
Dimensioni: 8.500 mq
Appaltatore: HRS Real Estate AG, Zurigo
Ingegneria strutturale: Ribi und Blum AG, Romanshorn
Ingegneria elettrica: Hefti Hess Martignoni Aarau AG, Aarau
Architettura del paesaggio: Vogt Landschaftsarchitekten AG, Zurigo

Leggi anche: Ha aperto Skyslide, lo scivolo di vetro sull’edificio più alto di Los Angeles

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Il nuovo edificio del Politecnico federale di Zurigo Ingegneri.info