Il nuovo stadio di Bordeaux firmato Herzog & de Meuron | Ingegneri.info

Il nuovo stadio di Bordeaux firmato Herzog & de Meuron

Progettato da Herzog & de Meuron, il nuovo stadio di Bordeaux e' incorniciato da una serie di esili colonne che sorreggono lo copertura

wpid-26928_STADEBordeaux.jpg
image_pdf

Con una capacità di circa 42.000 posti a sedere, il Nouveau Stade de Bordeaux è stato ufficialmente inaugurato il 18 maggio 2015 e ha già ospitato la prima partita di calcio della squadra FC Girondins de Bordeaux sabato 23 maggio. Herzog & de Meuron sono i progettisti di questo grande stadio, costituito da un volume scatolare che nasconde, dietro ad una pioggia di esili colonne, la forma a ciotola delle tribune e del campo da gioco. Nonostante le dimensioni dell’imponente rettangolo bianco, lungo 233 metri, largo 210 metri e alto 37 metri, l’edificio appare leggero, puro e quasi astratto e si differenzia da altri impianti sportivi per la leggerezza della sua struttura dominata dal segno distintivo delle circa 900 esili colonne in acciaio bianco che sorreggono la copertura.
Il volume del Nouveau Stade de Bordeaux dall’alto © Iwan Baan 
Gli architetti svizzeri Herzog & de Meuron, già autori dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera e dello Stadio Olimpico di Pechino (soprannominato Nido d’uccello), hanno collaborato per la realizzazione del Nouveau Stade de Bordeaux con lo studio Groupe 6 per il progetto esecutivo, con il paesaggista parigino Michel Desvigne e con il consorzio Vinci- Fayat, sia azionista che gruppo di costruzione. 
Oltre ad essere la nuova sede della squadra francese FC Girondins de Bordeaux (in sostituzione dello stadio Jacques Chaban-Delmas), il nuovo stadio ospiterà i campionati europei di calcio di Francia 2016, alcune partite di rugby della Union Bordeaux-Begles e una vasta gamma di eventi culturali, spettacoli, concerti e meeting aziendali. 
Situato nel quartiere verde della città, il progetto cerca un’integrazione con l’ambiente circostante e riflette il paesaggio costellato di alberi e percorsi attraverso la sua forma geometrica e la foresta di colonne. Lo stadio rafforza infatti sia l’alta qualità ambientale del paesaggio a nord che la periferia urbana a sud. Si apre nelle immediate vicinanze del Velodromo di Bordeaux e del lago Le Lac e si estende su una superficie complessiva di 18,7 ettari, di cui 4,6 ettari rappresentano la superficie dello stadio. Seguendo l’orientamento nord-sud, le facciate principali mantengono la propria identità e offrono una varietà di punti di vista verso la piazza che circonda lo stadio e verso il parco.
Planimetria dello stadio © Nouveau Stade Bordeaux
La facciata est © Francis Vigouroux
La facciata ovest © Nouveau Stade Bordeaux
L’architettura del nuovo stadio è il risultato della combinazione di tre elementi: il contenitore a forma di ciotola che accoglie giocatori e spettatori, l’elemento di transizione definito dal corridoio posizionato tra il campo e lo spazio esterno, e infine l’aspetto compositivo dell’architettura.
42.115 posti a sedere compongono la geometria delle tribune, realizzata sovrapponendo due livelli suddivisi in quatto settori che assicurano una visibilità ottimale per tutti e una flessibilità in termini di utilizzo. 3.400 posti sono riservati ai Vip, 1.000 posti sono previsti in 60 box privati, 200 posti sono per la stampa, 125 per i disabili e gli accompagnatori. Lo spazio delle tribune è completamente libero da elementi strutturali poiché in questo modo l’attenzione degli spettatori non è distratta. La copertura protegge le sedute e si compone di una serie di strisce concentriche che generano un aspetto omogeneo e guidano lo sguardo verso il campo, permettendo alla luce di filtrare grazie all’inclinazione di 7°.
Lo stadio dal secondo livello delle tribune © Francis Vigouroux
Sezione della tribuna nord © Nouveau Stade Bordeaux
Sezione della tribuna ovest © Nouveau Stade Bordeaux
L’elemento di transizione, accessibile dai piazzali est e ovest, è rappresentato dalla passerella che circonda l’area gioco e ospita i punti ristoro e i servizi igienici. Stabilisce il collegamento tra i due ordini di tribune e offre l’opportunità agli spettatori di muoversi liberamente senza lasciare lo stadio, con terrazze che si affacciano sia sul campo che verso il paesaggio circostante di Bordeaux. 9.000 mq di spazi sono adibiti alle varie funzioni, di cui 4.000 mq con vista sul campo; un ristorante permanente accoglie fino a 200 persone.
Pianta dello stadio, in evidenza la passerella che circonda l’area gioco © Nouveau Stade Bordeaux
Lo spazio libero della passerella tra le due tribune © Nouveau Stade Bordeaux
I settori dedicati al living e alle logge private © Nouveau Stade Bordeaux
Esteriormente l’edificio ispira un senso di monumentalità per la presenza di un alto basamento su cui si dispongono le grandi scale dello stadio che ricordano un tempio classico e definiscono il confine tra interno ed esterno. Il disegno rettangolare della copertura bianca a spigoli vivi è proiettato verso terra dalle molteplici colonne circolari in acciaio che scendono verso il basso, ispirate al disegno dei pini che caratterizzano la foresta delle Landes, a sud della città.
La purezza dell’edificio © Iwan Baan 
Le esili colonne sostengono la copertura a spigoli vivi © Nouveau Stade Bordeaux
Le scalinate d’accesso © Francis Vigouroux
La costruzione dell’edificio, iniziata a novembre 2012 e conclusa ad aprile 2015, ha previsto un lavoro di fondazione non indifferente: 945 pali sono stati piantati con una profondità media di 22 metri su un terreno abbastanza paludoso. Per questo lo stadio è stato realizzato con una struttura metallica, decisamente più leggera di quella in cemento. Sono state impiegate 12.000 tonnellate di acciaio strutturale, circa due volte il peso della Torre Eiffel, per il montaggio della copertura e delle tribune (24 km di gradinate).
La facciata in fase di costruzione, aprile 2014 © Richard Nourry
La spazio interno delle tribune in costruzione, agosto 2014 © Nouveau Stade Bordeaux
Nel seguente video sono illustrate le varie fasi costruttive che hanno portato alla realizzazione del Nouveau Stade de Bordeaux
Scheda del progetto
Progettisti: Herzog & de Meuron 
Partners: Jacques Herzog, Pierre de Meuron, Stefan Marbach (partner in charge)
Indirizzo: Cours Jules Ladoumegue, Bordeaux, Francia
Committente: VINCI Construction France (Adim Sud-Ouest), FAYAT Group (Cpi Sofima)
Cronologia: concorso 2010-2011; sviluppo del progetto 2011-2012; realizzazione 2012-2015
Dimensioni: la superficie totale del lotto è pari a 18,7 ettari; 4,6 ettari è la superficie dello stadio; 4,9 ettari la superficie del piazzale
Progetto esecutivo: Groupe 6, Grenoble
Progettazione degli impianti: Egis Bâtiments Sud-Ouest, Toulouse
Disegno del paesaggio: Michel Desvigne Paysagiste, Parigi
Ingegneria strutturale: Cabinet Jaillet-Rouby, Orléans; Structures Ile de France, Montrouge
Ingegneria civile: Ingerop, Courbevoie
Manutenzione: Vinci Facilities, Rueil Malmaison 
Perito tecnico: Mazet & Associés, Parigi 
Consulenza acustica: IdB Acoustique, Pessac
Consulenza illuminotecnica: Agence ON, Parigi
Consulenza per fisica delle costruzioni: Egis Bâtiments Sud-Ouest, Toulouse 
Consulenza per la sicurezza: Veritas France, Cestas
Protezione antincendio: SSI Coor, Cestas

L’autore


Diletta Bracchini

Nasce e vive a Faenza, si laurea presso il Dipartimento di Architettura dell’Alma Mater Studiorum di Bologna nel 2014 e nello stesso anno consegue l’abilitazione alla professione. Giovane architetto, affina la sua passione per l’architettura fin dagli studi collaborando con il Giornale dell’Architettura in qualità di redattrice e autrice con contributi per specifiche occasioni.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il nuovo stadio di Bordeaux firmato Herzog & de Meuron Ingegneri.info