Il segno di confine fra ovest ed est | Ingegneri.info

Il segno di confine fra ovest ed est

wpid-10195_home.jpg
image_pdf

Gli automobilisti che attraversano la frontiera costiera tra Turchia e Georgia ora passeranno sotto una torre di osservazione dalle forme organiche appena completata e progettata dall’architetto berlinese J. Mayer H.

La torre irregolare, che si colloca sulla copertura dell’edificio Sarpi Border Checkpoint, ospita una serie di terrazze sopraelevate fra le pieghe delle sue curve. L’edificio a due piani sotto la formosa nuova torre ospita, oltre al passaggio doganale per automobili e mezzi su gomma, un bar, sale per il personale e diverse sale per conferenze.

Consegnata nel novembre 2011, la torre segna finalmente il completamento del valico di frontiera Sarpi. Il punto di dogana si trova al confine georgiano in Turchia, sulle rive del Mar Nero. Con le sue terrazze a sbalzo, la torre viene utilizzata come piattaforma panoramica, con più livelli e una vista unica sul mare e altresì sulla parte più ripida della costa. L’edificio accoglie i sempre più numerosi visitatori della Georgia, segno che rappresenta l’aumento progressivo del Paese.

Realizzato in cemento armato intonacato, l’edificio rispecchia anche al suo interno la spaziosità e la luminosità dell’esterno. Completamente cieco su due lati, come una vera e propria sezione di un edificio, esso compensa l’esigenza di luce con i tagli ortogonali sui due lati in cui si collocano le terrazze. Una sapiente illuminazione notturna ne definisce ed esalta la forma, decretandolo uno dei più suggestivi punti di dogana fra Europa e Oriente.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il segno di confine fra ovest ed est Ingegneri.info