Legno strutturale: l’XLAM e gli aspetti normativi | Ingegneri.info

Legno strutturale: l’XLAM e gli aspetti normativi

Facciamo il punto sulla normativa sull’XLAM, l’omologazione, la marcatura CE e il mercato

edificio_multipiano_legno_XLAM
image_pdf

Per quanto riguarda la codificazione e la normativa di prodotto, l’XLAM è ancora in una fase di definizione. Ciò tuttavia non ne impedisce un utilizzo sicuro e appropriato e con le dovute certificazioni e omologazioni.

Il nome XLAM descrive in modo generico il pannello massiccio di legno incollato a strati incrociati. Questa definizione ha un carattere prevalentemente commerciale e non tecnico, in quanto l’XLAM non è – al momento attuale – un prodotto codificato e definito sulla base di documenti generici e universalmente riconosciuti, come lo può essere una normativa di prodotto nazionale o internazionale.

XLAM indica quindi una serie di prodotti, simili fra loro, ma formalmente definiti e descritti in modo indipendente nelle rispettive omologazioni e certificazioni.

Ogni produttore ha, infatti, sviluppato il prodotto a lui più confacente per quanto riguarda la procedura di produzione, le dimensioni di produzione e le caratteristiche del prodotto finito.

Ne risulta una serie di prodotti simili fra loro per aspetto e caratteristiche, ma non identici. Infatti, se da un lato corrispondono tutti alla definizione di XLAM, si differenziano per aspetto, spessore dei singoli strati, procedure di produzione e – non da ultimo – per la definizione formale di prodotto che li contraddistingue.

Ciascuno di questi singoli prodotti dispone di una omologazione per l’uso quale materiale strutturale, che ne descrive il profilo prestazionale esatto: sempre più spesso queste omologazioni sono ottenute sulla base delle procedure e delle regole valide su tutto il territorio europeo, per cui i diversi prodotti sono muniti di marcatura CE. È utile ricordare che anche i piccoli e piccolissimi produttori stanno seguendo la strada della marcatura CE del prodotto finito.

Il mercato dell’XLAM, cioè il mercato dei prodotti che corrispondono alla definizione di XLAM, è al momento in forte espansione. Fra i grossi produttori a livello europeo ce ne sono alcuni che stanno ultimando nuovi impianti per la produzione di XLAM in grandi quantità, con un notevole ampliamento dell’offerta. Inoltre sono stati messi in funzione in tempi molto recenti diversi piccoli stabilimenti di produzione, alcuni fra essi in Italia.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Legno strutturale: l’XLAM e gli aspetti normativi Ingegneri.info